Candy PVI 640 CBA, cuocere con la fiamma elettrica

CandyModa

Scalfire l’incrollabile certezza degli italiani che per cuocere ci vuole la fiamma del gas. Proporre tecnologie molto più efficienti per la cottura dei cibi. Con questi obiettivi strategici, Candy Group lancia in Italia il nuovo piano di cottura a induzione.
Candy PVI 640 CBA
Il nuovo piano (sigla PVI 640 CBA) si presenta con una superficie nera in vetroceramica, perfettamente liscia, larga 60 cm, cioè in misura standard per il built-in. I comandi sono elettronici a sfioramento, integrati nel piano. Quattro zone, analoghe ai “fuochi” di un piano tradizionale, permettono di selezionare la potenza desiderata e il tempo richiesto per la cottura dei vari cibi.

Milioni di famiglie utilizzano da anni questo tipo di cottura in altri Paesi europei, particolarmente in Francia e Spagna, a vantaggio della propria bolletta energetica e dell’ambiente. In Italia, invece, è praticamente inesistente nonostante i vantaggi di efficienza, sicurezza, rispetto dell’ambiente.

Proprio per l’elevata efficienza energetica, che permette di ridurre i consumi di elettricità e, di conseguenza, le emissioni di CO2 dalle centrali elettriche, il piano di cottura a induzione Candy ha ricevuto la certificazione a due stelle da Carbon Footprint, ente indipendente inglese che determina il valore ecologico dei prodotti. Il nuovo piano ha un assorbimento massimo di 2,8 kW e rientra così senza problemi nei contratti più diffusi in Italia per la fornitura di energia elettrica.

“Ci sentiamo un po’ esploratori di nuovi mercati – ha commentato Christophe Collet, Marketing Director, Divisione Built-In Candy Group – Lanciamo anche in Italia questo nuovo piano di cottura a induzione nell’ambito del portfolio di prodotti “verdi”, in coerenza con il nostro impegno ecologico. Questa tecnologia permette di risparmiare energia e si ripaga in pochi anni d’uso. Abbiamo già conquistato una quota ben visibile nel mercato europeo e vogliamo avere una posizione importante anche in Italia. Offriamo un prodotto che ha tutte le caratteristiche per vincere il confronto con i metodi tradizionali di cottura. L’induzione è la tecnologia di cottura del domani”.

Sbagliando, qualcuno crede che la cottura a induzione consumi molta elettricità. In realtà, secondo le misure dell’US Department of Energy, il rendimento di questo tipo di cottura è il più alto di tutti: 84%. In confronto, la cottura con la piastra elettrica raggiunge il 65% e quella a gas il 40%: tutto il resto del calore viene sprecato nell’ambiente dove si cuoce.

Rendimento elevato significa minor tempo per arrivare alla temperatura necessaria alla cottura e quindi minori consumi di energia elettrica. Inoltre, l’induzione consente di modificare istantaneamente e con grande precisione le temperature, senza l’inerzia temporale che è tipica delle altre tipologie di cottura elettrica: reagisce come il gas alle variazioni e, proprio per questo, si parla di “fiamma elettrica”.

Con l’induzione, migliora la qualità della preparazione del cibo e aumenta la sicurezza di ottenere il risultato ottimale. A questi vantaggi si aggiungono la facilità di pulizia del piano e la sua totale sicurezza. Il piano, infatti, non raggiunge mai temperature elevate: il calore si genera (per induzione) nel contenitore del cibo, che deve essere di materiale ferroso o anche di altri materiali, ma con il fondo ferroso. Una semplice calamita prova se il contenitore è adatto: se si attacca al fondo è OK. Pentole, padelle, teglie adatte alla cottura a induzione sono in vendita in tutti i negozi di casalinghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi