• Design
  • Prestazioni
  • Comfort
  • Consumi
  • Prezzo

La nuova Octavia RS SW è la versione sportiva della spaziosa familiare ceca. Skoda ha reinvetato uno dei suoi modelli più celebri conferendogli una identità completamente nuova, unica, in ogni particolare. La casa automobilistica è riuscita a reinventare il concetto stesso di station wagon presentando un modello del tutto innovativo. La vettura infatti è estremamente dinamica, caratterizzata da una guida molto vivace. L’appellativo “familiare” le va decisamente stretto. Un’auto originale, insolita, che si distingue dalla massa: veloce, dinamica, sicura, comoda e al tempo stesso utile, idonea ad un uso familiare.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
Con l’ultima versione poi la Octavia è stata perfezionata a tutto tondo, ed è stata dotata delle migliori innovazioni della tecnologia automobilistica come il cambio automatizzato DSG a sette rapporti.
Sono state modificate parti della carrozzeria, la griglia del radiatore – con 19 lamelle verticali – che è ora racchiusa in una nuova cornice cromata, e i nuovi parafanghi dalla forma pulita e dinamica. I gruppi ottici anteriori (con fari allo xeno), anch’essi dalle linee nuove, donano alla vettura un aspetto più marcato. L’espressiva nervatura ondulata, che dal logo Skoda si espande lungo il cinturino cromato della calandra e conduce al parabrezza, è riproposta all’interno dell’abitacolo dall’andamento della consolle centrale; la superficie del cofano viene così spezzata, donando alla Octavia un maggior dinamismo dei tratti.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
I fendinebbia sono posizionati più esternamente, nella parte inferiore del nuovo paraurti dalle linee orizzontali fortemente accentuate. Il miglioramento estetico del frontale comporta altresì un notevole incremento del livello di sicurezza. Ciò vale anche per i nuovi specchietti retrovisori esterni (riscaldabili e regolabili elettricamente) nei cui alloggiamenti sono integrati degli indicatori di direzione aggiuntivi, che consentono una migliore riconoscibilità. Le nuove luci posteriori, che illuminandosi formano la lettera C – segno inconfondibile del modello – completano il restyling estetico della carrozzeria della Octavia. Per ragioni di sicurezza, sono stati inseriti dei catarifrangenti nel paraurti posteriore.

Nella consolle centrale sono posizionati i nuovi sistemi audio e di navigazione che si differenziano per accontentare le molteplici necessità in termini di prezzo e prestazioni di ogni cliente: l’allestimento più economico prevede l’autoradio 1 DIN Blues con lettore CD-MP3, mentre altre soluzioni più ricercate offrono l’impianto audio 2 DIN Swing con lettore integrato CD-MP3. L‘impianto audio top di gamma Bolero è dotato di un intuitivo display touchscreen. Le stesse funzioni sono fornite dal sistema Infotainment Amundsen, il cui display di grandi dimensioni consente l’utilizzo del navigatore satellitare. Il sistema radio e navigazione combinato Columbus (il più completo) è dotato di disco fisso da 30 GB; anch’esso, come gli impianti Bolero e Amundsen, ha in dotazione un intuitivo display touchscreen. Un’altra novità è costituita dall’impianto viva voce, che può essere integrato come optional nei sistemi Infotainment: la qualità del suono e della comunicazione è stata migliorata ed è ora ottimale anche a velocità elevate. Già da qualche tempo, la Skoda offre sulle proprie vetture una facile integrazione di dispositivi esterni per mezzo di un’entrata line-in nei sistemi audio; le funzioni di supporti quali lettore MP3, iPod o chiave USB possono essere visualizzate per mezzo del display centrale situato nella consolle. L’interfaccia MDI (Media Device Interface) è stata perfezionata in termini di comfort, ossia un utilizzo di più facile accesso e pertanto più sicurezza durante la guida.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
Per quanto riguarda gli interni, è stato raggiunto un maggior livello di comfort e di funzionalità grazie all’impiego di nuovi materiali e dispositivi di comando. La plancia è dominata dalla strumentazione, sul display multifunzione situato tra il tachimetro e il contagiri sono visualizzate le informazioni del computer di bordo. Qualora sia presente il sistema TPM, per il monitoraggio della pressione degli pneumatici, il display multifunzione indica anche un’eventuale perdita di pressione. I comandi di gestione dei climatizzatori Climatic e Climatronic sono realizzati in materiale piacevole al tatto e anche i pulsanti dei sedili riscaldabili anteriori sono stati inseriti in questo quadro strumenti.

Al centro del divano posteriore abbattibile, è posizionato un bracciolo con cassetto portaoggetti, mentre i comandi per i sedili riscaldabili posteriori, optional, sono situati nel tunnel centrale. Per rinfrescare le bevande è disponibile, come optional, un comparto refrigerato: il jumbo box, posto sotto il bracciolo centrale anteriore, è collegato al climatizzatore. Il nuovo modulo di illuminazione interna con due luci di cortesia assicura condizioni ottimali di visibilità nella parte posteriore.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
A bordo della RS i passeggeri godono del massimo comfort. La capacità del bagagliaio, è pari a 1.620 litri. A richiesta è inoltre disponibile il nuovo sistema ParkPilot: il dispositivo di rilevazione della distanza è dotato di sensori di quinta generazione, mentre il computer, per mezzo di due altoparlanti, emette segnali acustici diversi nel caso in cui la distanza dalla parte anteriore o posteriore del veicolo si riduca oltremodo. Questo tipo di segnalazione consente una migliore percezione da parte del guidatore. La Octavia dispone anche di un nuovo immobilizer.

La Octavia RS è la soluzione giusta per chiunque sia alla ricerca di un’auto originale che si distingua dalla massa. L’esperienza di guida offerta dalla vettura è veramente eccezionale.

Il cuore della Octavia RS è il potente motore 2.0 FSI 147 kW (200CV). Questo motore ad iniezione diretta ha una coppia incredibile, pari a 280 Nm, disponibile tra i 1.800 e i 5.000 giri, che consente alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 7,56 secondi e di raggiungere una velocità massima di 238 km/h. Il motore 2.0 TFSI a quattro cilindri è il primissimo motore turbo benzina con iniezione del carburante direttamente nella camera di combustione. Gli iniettori sulla testata cilindri sfruttano l’impianto di iniezione ad alta pressione, dotato di un serbatoio pressurizzato del carburante, e lavorano con una pressione che può arrivare a 11 MPa (110 bar), notevole se la si confronta con la pressione di circa 0,4 MPa (4 bar) degli impianti standard con l’iniezione nel collettore di aspirazione.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
Due alberi di bilanciamento, che ruotano in senso opposto rispetto al motore (alberi controrotanti), contribuiscono a rendere più morbido il motore. Il motore 2.0 TFSI utilizza soltanto una miscela aria-carburante distribuita in modo omogeneo all’interno della camera di combustione, garantendo così la massima risposta in qualsiasi punto dell’ampia gamma di regimi. La geometria del collettore di aspirazione è stata modificata rispetto a quella del motore 2.0 FSI, per avere valori ancora più elevati all’interno dei cilindri. Questo accorgimento garantisce una maggiore raffinatezza e una resistenza superiore al battito in testa. Inoltre, questa soluzione fa sì che il motore turbo con quattro valvole per cilindro abbia un rapporto di compressione di 10,5:1, un valore raggiunto normalmente solo dai motori ad aspirazione naturale. Il turbocompressore, abbinato al sofisticato impianto di iniezione diretta della benzina, svolge un ruolo fondamentale nell’aumento dell’efficienza termodinamica rispetto ai motori con iniezione nel collettore e ai motori turbo tradizionali.

Ogni curva è una sfida per la Octavia RS: ogni componente della vettura è stato progettato per trasformare la potenza del motore in puro piacere di guida. Nella parte posteriore della scocca si sono applicati rinforzi per aumentare la resistenza torsionale. Il telaio è stato opportunamente messo a punto: l’altezza minima dal suolo è stata ridotta di 12 mm e le sospensioni e gli ammortizzatori sono stati modificati. Il risultato? Una guida agile e straordinaria e un ottimo controllo dello sterzo, in tutte le situazioni, come si conviene a una vettura RS.
Nuova Skoda Octavia Wagon RS
L’ABS, abbinato ad EBD, MBA, MSR e ASR, è di serie e viene in aiuto degli efficientissimi freni per mantenere il controllo sui duecento cavalli che scalpitano sotto il cofano motore. I freni a disco autoventilanti su tutte le ruote, più ampi e dotati di pinze verdi, sono la risposta logica alla potenza esaltante di questa vettura. Il monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPM), di serie, aumenta ulteriormente il livello già elevato di sicurezza attiva.

Quanto costa? La Skoda Octavia Wagon RS si porta a casa in cambio di un assegno da 27.840 euro. Per la versione con cambio DSG bisogna aggiungere 2.000 euro.