Monopoly Token Madness, nessuna pedina è al sicuro!

GiochiHasbro

Al via il referendum popolare internazionale per votare le nuove pedine del Monopoly. Il miliardo e passa di fan sceglierà la nuova formazione di pedine delle prossime edizioni del gioco in scatola per antonomasia. Un sfida senza precedenti: anche le pedine storiche sono a rischio eliminazione!

Il mitico Monopoly, il gioco da tavolo più famoso di tutti i tempi e diffuso in oltre 100 Paesi in tutto il mondo, verrà rivoluzionato direttamente dai giocatori. Da oggi e fino al 31 gennaio infatti i fan potranno partecipare su Votemonopoly.com ad una votazione per scegliere le nuove otto pedine che saranno incluse nelle future edizioni, seguendone giorno per giorno l’andamento sulla pagina Facebook ufficiale. Sono più di 60 le proposte tra le quali i fan potranno scegliere, compresi un orologio, un papillon, un Emoji dell’iconico Mr. Monopoly o un elicottero.

Non è la prima volta che Hasbro offre la possibilità agli appassionati del suo gioco in scatola più amato di modificarne qualche aspetto. Nel 2015, ad esempio, in occasione dell’80° anniversario ha chiesto il loro aiuto per realizzare la versione Giro del Mondo di Monopoly, selezionando le città da inserire nel tabellone tra quelle più importanti di tutte le nazioni, mentre nel 2013 sono state proprio le pedine a essere messe al voto, ma per sostituirne soltanto una a favore di una nuova aggiunta: l’indimenticabile dipartita del ferro da stiro e l’ingresso del gatto. Questa volta sarà tutto il set completo a essere messo in discussione: nessuna pedina è al sicuro.

Il ditale, l’automobile, la nave, il cappello a cilindro, la carriola, lo stivale, il gatto o il mitico Scottish Terrier, compagno fedele di Mr. Monopoly sin dal 1950: tutte rischiano di perdere il posto durante questa insolita tornata elettorale targata Monopoly Token Madness. Ogni fan potrà scegliere un set completamente nuovo di otto pedine tra tutte quelle proposte o confermare le sue preferite tra quelle già presenti oggi. Solo quelle più votate saranno inserite nella nuovissima edizione del gioco che sarà disponibile in tutto il mondo a partire dal prossimo agosto. Tutti i veri giocatori di Monopoly hanno una pedina specifica a cui sono particolarmente affezionati e che ad ogni partita litigano ad amici e parenti e sarà necessario impegnarsi al massimo, votando e facendo una vera e propria campagna elettorale, per salvarla dall’esclusione! Le urne saranno aperte da oggi fino al 31 gennaio, mentre i risultati saranno svelati al pubblico solo il 19 marzo, in occasione del World Monopoly Day, il compleanno del gioco di società più amato dalle famiglie. Sarà una line-up completamente rinnovata o qualche classica pedina riuscirà a riaffermarsi? La palla è in mano ai fan!

Oltre a quelle presenti nella versione attuale, nella lista delle contendenti per un posto tra le otto pedine del Monopoly sono presenti anche altre vecchie conoscenze degli appassionati: il pinguino, l’elicottero, il cappello da cowboy, la paperella di gomma, la motocicletta e le infradito sono tutte già comparse in una o più edizioni speciali del gioco, adesso grazie al referendum popolare Token Madness potranno tornare alla ribalta e conquistare un ruolo di primo piano. La maggior parte delle 64 pedine che si potranno scegliere saranno però assolutamente nuove e sono già pronte a conquistare tutti i fan. Qualche esempio? Una macchina da scrivere, una tavola da surf, una palla da spiaggia, un monster truck, un fuoco da campo, un grammofono, un paio di occhiali da sole e addirittura un tirannosauro, solo per citarne qualcuna.

Per celebrare il grande evento, Hasbro rilascerà inoltre il Monopoly Token Madness, una nuova edizione del gioco in scatola che conterrà per l’ultima volta (a meno di una completa riconferma da parte dei fan) il set attuale di pedine, accompagnato da 8 delle nuove proposte in versione dorata.

I fan sceglieranno di riconfermare la tradizionale formazione di pedine o vorranno dare una rivoluzione completa al Monopoly? Cappello a cilindro o Smiley? Pinguino o Tartaruga? Televisione o Stivale da Cowboy?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi