Kia Stinger, una granturismo all’europea

FocusKIAMotori

Dopo la spettacolare anteprima di Detroit, dove è stata presentata la versione per il mercato USA, per Kia Stinger è venuto il momento di svelare la gamma destinata ai mercati europei, quelli che hanno fatto scuola per la concezione e lo sviluppo della più sorprendente Kia degli ultimi anni.

Con il frontale slanciato e le fiancate tese, fino alle spalle pronunciate, la Stinger esprime forza ed eleganza, aiutata dal cofano imponente con sbalzo anteriore ridotto (830 millimetri) e dal posteriore pronunciato con uno sbalzo di ben 1.095 millimetri. Il risultato complessivo vede prevalere un’eleganza atletica rispetto all’aggressività corsaiola. Le dimensioni generose (4.830 millimetri di lunghezza e 1.870 mm di larghezza) sono ai vertici fra le berline sportive a tutto vantaggio della abitabilità e delle possibilità di carico.

Le carreggiate larghe, assieme agli incavi che segnano le fiancate sottolineano lo slancio della silhouette fastback; mentre altri elementi funzionali, come le prese d’aria anteriori, il fondo carenato con diffusore posteriore e le fessure dei passaruota, migliorano l’efficienza aerodinamica. La caratteristica griglia “tiger nose” è incastonata fra i due elaborati gruppi ottici a LED mentre la parte inferiore della coda ospita quattro terminali di scarico a sezione ovale.

L’abitacolo rastremato si estende dal parabrezza fino all’estremità della coda per creare un profilo teso e slanciato. L’interno è pensato per dare il senso della guida gran turismo e allo stesso tempo coccolare i passeggeri in un ambiente raffinato e confortevole. L’impostazione della plancia mostra un andamento orizzontale con la parte centrale suddivisa in due zone, con i comandi del sistema di infotainment appena sotto lo schermo e quelli della climatizzazione più in basso. Il posto guida è caratterizzato da un singolo elemento che incorpora il cruscotto nel quale si combinano elementi analogici e digitali.

Gli strumenti sono incorniciati in argento con lancette rosse e fra loro uno schermo TFT a colori propone le indicazioni accessorie come temperature, computer di bordo e dati di viaggio, ma anche tempi sul giro e il valore delle accelerazioni laterali. Le griglie della climatizzazione di ispirazione aeronautica hanno una finitura satinata che accompagna tutti i dettagli dell’abitacolo creando un’atmosfera sofisticata e accogliente, coerente con la sensazione di spaziosità prodotta dal passo lungo e dalla altezza a disposizione dei passeggeri sia nei posti anteriori sia posteriori. Le dotazioni di Stinger rappresentano lo stato dell’arte per Kia in termini di comfort e sicurezza.

Ad esempio, per superare i problemi derivati dalla possibile stanchezza o distrazione del pilota, Kia ha introdotto il sistema DAA (Driver Attention Alert) che controlla diverse funzioni e segnala la necessità di fare una sosta per evitare rischi. Secondo le più recenti statistiche la maggioranza degli incidenti in tutto il mondo è ricollegabile alla distrazione e questo è l’elemento scatenante che negli USA comporta circa 1500 vittime e oltre 70.000 feriti ogni anno. Altri dispositivi particolarmente efficaci sono l’FCA (Forward Collision Assistance) che integra l’AEB (Autonomous Emergency Braking) con la capacità di riconoscere pedoni e altri ostacoli. L’ASCC (Advanced Smart Cruise Control) regola automaticamente la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e adegua la velocità fino all’arresto.

Tre le soluzioni per il propulsore, tutte sovralimentate con turbocompressore, ciascuna caratterizzata da alte prestazioni e livelli di potenza e di coppia al top. Per il mercato europeo la soluzione specifica, destinata ad avere il maggior successo nei principali mercati occidentali è il quattro cilindri 2.2 turbodiesel accreditato di 200 CV a 3800 giri/min con la coppia massima di 441 Nm costantemente disponibile nell’intervallo fra 1750 e 2750 giri/min. In questa versione Kia Stinger è in grado di raggiungere i 225 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 8,5 secondi. La più piccola delle motorizzazioni a benzina è il 4 cilindri della famiglia Theta che eroga 255 CV a 6200 giri/min e la coppia massima di 353 Nm costantemente disponibile nell’intervallo fra 1400 e 4000 giri/min.Al vertice della gamma si colloca il 6 cilindri a V 3300 biturbo con la potenza massima di 370 CV a 6000 giri/min e la straordinaria coppia di 510 Nm disponibile da soli 1300 giri/min. Questa versione è in grado di raggiungere i 270 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 5,1 secondi.

Kia Stinger sarà presentata ufficialmente al pubblico europeo in marzo, in occasione del prossimo Salone di Ginevra. La produzione in serie verrà avviata in Corea verso la metà dell’anno e la commercializzazione seguirà progressivamente in tutti i mercati globali. In Europa sarà disponibile in rete entro la fine dell’anno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi