FCA democratizza il cambio automatico e punta sul gas naturale

Alfa RomeoFIATFocusJeepMotori

Da sempre i brand FCA hanno portato sul mercato idee e innovazione, stimolando la voglia e i gusti dei clienti. In termini di primati di prodotto basta citare i tanti brevetti FCA nella motoristica: dal Common Rail al Multijet, dal Fire al Multiair. In termini di innovazione nel modo di relazionarsi con il cliente il “primato” più recente è la collaborazione con Amazon avviata pochi mesi fa dove FCA con il marchio Fiat è stata la prima a dare la possibilità agli italiani di scegliere la propria auto di serie (non una special edition) sul web.

Con questa logica l’attenzione si è focalizzata su due ambiti importanti che il Gruppo intende stimolare: la trasmissione automatica e l’alimentazione a gas.  Il mercato del “cambio automatico” si conferma in costante aumento, con una crescita di 6 punti percentuali negli ultimi 5 anni (dal 14,8% al 20,4%) , di cui ben quattro negli ultimi due (dal 16,7% al 20,4%).

FCA è protagonista di questo trend di mercato, con una precisa strategia: offrire su gran parte dei suoi modelli la trasmissione automatica, ma con un’accurata personalizzazione che metta in risalto le specifiche esigenze di ciascun marchio.

Per questo adotta lo stato dell’arte della tecnologia disponibile sul mercato, oltre che le migliori soluzioni di messa a punto per accentuare, a seconda del brand e del modello, le doti di comfort, spunto ed efficienza.

L’attuale offerta di FCA si compone di queste tipologie di trasmissioni:

– lo ZF a 8 rapporti e l’AISIN 6 rapporti, sui modelli a layout longitudinale;
– lo ZF a 9 rapporti sui modelli a layout trasversale, trasmissione che sviluppata in collaborazione a ZF e prodotta nello stabilimento FCA di Kokomo in Indiana negli USA;

Accanto a queste soluzioni “esterne”, la tecnologia del Dual Clutch Trasmission: un cambio a doppia frizione completamente progettato e realizzato da FCA, prodotto nello stabilimento di Verrone (Biella), uno dei migliori al mondo specializzati nella produzione di trasmissioni.

Sono tutti dispositivi di grande qualità, innovazione e affidabilità, ma soprattutto ottime basi tecnologiche su cui gli ingegneri FCA lavorano per realizzare trasmissioni “tagliate su misura” per ciascun modello. Ad esempio, il cambio automatico a 9 marce è affinato per le versioni 4×4 di Jeep Renegade e Fiat 500X, garantendo così una coppia elevata alle basse velocità durante l’impiego off-road. Invece, il cambio automatico a doppia frizione viene declinato su due modelli molto diversi tra loro e sviluppato in modo specifico per le caratteristiche peculiari di ciascun modello: Fiat Tipo e Alfa Romeo Giulietta. Nel primo caso, privilegiando le esigenze di comfort e facilità di utilizzo tipiche di un cambio automatico, unite alle caratteristiche dinamiche apprezzate del modello Fiat, mentre sulla berlina compatta del Biscione l’architettura del cambio automatico a doppia frizione assicura un feeling sportivo impareggiabile in quanto l’erogazione di coppia e di trazione è continua, senza perdita di potenza a terra in fase di cambio marcia.

Insieme al maggiore interesse verso le trasmissioni automatiche, i clienti dimostrano sempre maggiore attenzione verso una mobilità sostenibile. In questo ambito, FCA persegue diverse linee strategiche tra cui lo sviluppo di motorizzazioni a carburanti alternativi. Oggi circolano in Italia oltre 1 milione di auto a metano, quasi il 40% in più rispetto all’inizio del decennio. Una crescita considerevole, grazie anche al fatto che  FCA offre una gamma completa di 12 modelli in grado di rispondere a tutte le esigenze di mobilità e trasporto (Fiat Panda, 500L, 500L Living, Punto, Qubo, Lancia Ypsilon, Fiat Professional con Panda Van, Fiorino, Doblò, Doblò Cargo, Ducato, Ducato Panorama).

Il Gruppo inoltre, continua a investire nello sviluppo prodotto, come dimostra  la nuova sperimentazione partita il marzo scorso che ha per protagonista la Panda Natural Power, l’auto a gas naturale più venduta in Europa, alimentandola con biometano prodotto da fanghi di depurazione e acque reflue (come l’auto di “Ritorno al futuro”). Le Panda saranno impegnate per 80 mila km, terminati i quali il Centro Ricerche FCA avrà una mole di dati importante su cui lavorare.

Alla luce di questo panorama FCA intende ricreare domanda come fu fatto nel periodo della rottamazione, mettendo a disposizione degli italiani degli incentivi che puntano su tecnologia e mobilità sostenibile.  Se nelle fasce premium la trasmissione automatica è già ampiamente diffusa, negli altri segmenti vi sono numerose opportunità di ampliamento. Per questo si vuole rendere accessibile il cambio automatico a tutti i clienti italiani, omaggiandolo.

Per il mese di maggio la trasmissione automatica è in omaggio, offrendo un vantaggio che può arrivare fino a 2.000 euro (in funzione del modello specifico), aggiuntivo a tutte le promozioni attualmente in corso.

I modelli coinvolti in questa nuova straordinaria campagna FCA sono: Fiat 500X, Fiat Tipo e Fiat 124 Spider; Abarth 124 Spider; Alfa Romeo Giulietta; Jeep Renegade.

Per quanto riguarda l’offerta “green”,  con la nuova proposta “EcoFree”, sulla gamma Metano (Lancia Ypsilon, Fiat Panda, Punto, 500L, Qubo, Doblò), e  GPL ( Lancia Ypsilon, Fiat Panda, 500, Punto, 500L, 500X, Tipo), il cliente potrà avere fino a 5 mila euro di vantaggi, che diventano ben 6 mila euro se sceglie il finanziamento EcoFree. Anche Fiat Professional, è inserita in questa promozione, infatti sulla Gamma Ecologica a Metano (Ducato, Fiorino e Doblò) sempre a maggio, a seconda del modello scelto, i clienti hanno a disposizione fino a 12.000 euro di vantaggi sui mezzi in pronta consegna e in più con il finanziamento Eco-Free i vantaggi aumentano. Inoltre, in Emilia Romagna, si aggiungono 2.500 euro di sconto EcoBonus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi