Il 7 giugno a Torino il via al Salone dell’Auto: le novità dal Presidente Andrea Levy

FocusMotoriSocietà

Parco Valentino, il Salone dell’Auto all’aperto di Torino che si svolgerà dal 7 all’11 giugno 2017, mantiene inalterata la formula vincente e continua a evolversi. Il format conferma l’orario prolungato fino alle 24 e l’esposizione all’aperto di novità commerciali di Case automobilistiche e prototipi di Carrozzieri. Ne abbiamo parlato con Andrea Levy, Presidente del Salone, che ci ha spiegato i segreti del successo di questo affascinante evento automobilistico tutto italiano.

Come nasce l’idea di un Salone “open air”?
L’idea nasce dal tentativo di riportare in Italia un grande evento automobilistico per gli appassionati, che potesse comprendere tutti i più grandi Marchi dell’automotive. I tradizionali Saloni al chiuso hanno costi sempre più alti e, per molti Brand, non sono più le formule preferite per rivolgersi al grande pubblico. Per questo serviva un’idea nuova. Ci sono grandi kermesse all’aperto come il Festival di Goodwood, il Concorso di eleganza di Pebble Beach o quello di  Villa d’Este che, nel corso degli anni, hanno avuto una forte crescita sia mediatica, sia di pubblico. Partendo da questa considerazione, abbiamo voluto creare un vero e proprio Salone dell’Auto all’aperto, di fatto unico nel suo genere.

Quanto è importante il ritorno di un Salone dell’Auto a Torino?
E’ molto importante, non solo per Torino ma per il nostro Paese. E’ importante soprattutto per i giovani, che forse hanno perso un po’ l’interesse verso questo settore, rispetto alle generazioni precedenti. Più in generale, un evento che riporta l’auto al centro dell’interesse del grande pubblico, è molto importante per tutto il settore Automotive. Per di più, si tratta di un grande ritorno mediatico e d’immagine anche a livello internazionale perché sappiamo che è un format già “allo studio” di altre grandi realtà nel mondo.

Perché proprio Torino e Parco Valentino?
Perché un evento con questo genere di format ha bisogno di una location molto suggestiva. Parco Valentino è un parco meraviglioso, per di più, fortemente legato all’automobile. Mi piace sempre ricordare, infatti, che all’interno del parco si correva il Gran Premio del Valentino, tra il 1935 e il 1955, che ha visto tra i protagonisti i più grandi piloti della storia delle corse. Non per nulla, i nostri quattro accessi sono nominati: Ascari, Farina, Nuvolari e Villoresi. Per quanti riguarda Torino, invece, è quella che si può considerare un po’ la culla dell’automobile in Italia, tra l’altro sede di tre designer storici come Pininfarina, Giugiaro e Bertone.

350 mila spettatori il primo anno, circa 650 mila il secondo. Quali sono le aspettative per questa terza edizione?
Quest’anno contiamo di raggiungere circa 800 mila persone. L’evento è cresciuto molto. Adesso abbiamo 55 Marchi presenti, ognuno dei quali racconterà la propria essenza con 4 modelli. L’aspetto inusuale, infatti, e diverso dalle formule al chiuso, è che gli stand saranno tutti uguali e, appunto, con un numero massimo di quattro vetture per Brand. Abbiamo scelto, insomma, di andare in un’altra direzione. Questo comporta una riduzione dei costi e fa sì che la “competizione” non sia più su chi ha lo stand più costoso ma su quello che veramente hanno da dire le Case attraverso le novità di prodotto. Avremo oltre 20 anteprime nazionali e, sicuramente, vederle tutte in un’unica location, passeggiando nel parco con la propria compagna o con la propria famiglia, è un modo decisamente nuovo di avvicinarsi all’automobile.

Quali novità dobbiamo aspettarci quest’anno?
Sicuramente tante. Una è il “Salone dinamico” che coinvolgerà le grandi Piazze della città. Avremo, ad esempio, un focus molto interessante in P.zza S. Carlo il 10 e l’11 giugno su propulsione elettrica e ibrida Plug-in, nel quale il pubblico potrà incontrare sia le Case, sia i proprietari di questi veicoli, creando un momento di confronto molto interessante sul futuro della mobilità. Di tutt’altra emozione sarà il Gran Premio Parco valentino in P.zza Vittorio, sabato 10 giugno. In realtà, più che una gara vera e propria, sarà una sfilata, dedicata ai collezionisti privati, delle più affascinanti supercar di tutti i brand, lungo un percorso cittadino di circa 18 Km. Altri focus di approfondimento saranno i 70 anni di Ferrari e il 90° anniversario di Volvo, ai quali dedicheremo il cortile del Castello del Valentino che diventerà il palcoscenico attraverso il quale le due Case racconteranno la loro storia.

Quest’anno c’è il ticket elettronico gratuito,  che prevede una serie di convenzioni che coinvolgono tutto il territorio. Come mai la scelta di questa formula?
Abbiamo fatto di tutto per cercare di coinvolgere il più grande pubblico possibile. Con il ticket elettronico è possibile, ad esempio, ottenere il 30% di sconto sull’ingresso al GP di Monza, piuttosto che avere delle agevolazioni sui treni da tutta Italia, grazie ad un accordo con Trenitalia. Inoltre, sarà possibile sfruttare il biglietto per usufruire di sconti nei più importanti musei della città oltre che in diversi esercizi commerciali. Questo ci permette anche di capire l’entità dell’afflusso di persone che giungono a Torino per il Salone e la loro provenienza. Insomma, ce la stiamo mettendo davvero tutta per far sì che il grande pubblico, tra sconti vantaggiosissimi e ingresso gratuito, possa tornare ad parlare di automobili e riaffezionarsi a questo splendido mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi