Mercedes-Benz: il futuro è Diesel, ibrido e elettrico

Mercedes-BenzMotori

Fino al 31 dicembre 2017, Mercedes-Benz offre agli italiani l’opportunità di essere protagonisti di una nuova era della mobilità, più pulita, efficiente e sostenibile, con un contributo di 2.400 euro per chi sceglie di passare da un’auto con motore da EU1 a EU4, alle nuove generazioni di motori Diesel Euro 6, ibridi ed elettrici della Stella. 1.200 euro di bonus sono invece destinati a chi decide di entrare nella mobilità a zero emissioni di smart electric drive. L’usato Diesel di vecchia generazione, di qualsiasi marca, da EU1 a EU3, portato in permuta, verrà rottamato, contribuendo a rendere più giovane, ecocompatibile e sicuro il parco auto circolante in Italia, uno tra i più anziani in Europa. Questa nuova, importante iniziativa, estesa a livello europeo, sottolinea ancora una volta l’impegno del Gruppo Daimler nella ricerca di soluzioni in grado di rendere la mobilità sempre più sostenibile.

Una strategia che vede tra i suoi principali protagonisti il marchio EQ, la nuova famiglia di automobili 100% elettriche della Stella, la progressiva ibridizzazione delle motorizzazioni tradizionali, con un peso crescente della componente elettrica e la continua evoluzione tecnologica dei motori Diesel, oggi un punto di riferimento per efficienza ed emissioni. Una nuova generazione di motori Diesel, fondamentali per rispondere ai limiti imposti dalle severe direttive sull’ambiente EU, previste per il 2020 e il 2025. Queste direttive sono basate sulla nuova norma RDE, che misura i consumi e le emissioni in condizioni di utilizzo di tutti i giorni.

Mercedes-Benz Italia lancia una forte campagna di incentivi per accelerare il salto tecnologico tra il passato, che ha visto protagonisti i motori Diesel EU1, EU2, EU3 ed EU4 e il futuro, con le nuove generazioni di propulsori Diesel EU6, ibridi ed elettrici della Stella, ambasciatori di sostenibilità ed efficienza. Un invito a sostituire la propria auto, con un contributo di 2.400 euro per chi sceglie di abbandonare la propria auto Diesel con tecnologia da EU1 a EU4 e passare alle nuove auto con i motori Diesel Euro 6, ibridi e ibridi plug-in ed elettrici della gamma Mercedes-Benz e smart. Gli eco-incentivi della Stella sono anche una grande opportunità per entrare nell’era della mobilità a zero emissioni di smart electric drive, con un ‘eco-bonus’ di 1.200 euro.

Per diventare protagonisti di una mobilità sempre più pulita e sostenibile, e beneficiare dell’eco-bonus sull’acquisto della nuova auto, è sufficiente recarsi con il proprio usato (intestata a proprio nome da almeno sei mesi), da EU1 a EU4, presso la rete di concessionarie italiane Mercedes-Benz e smart. Una perizia del TÜV valuterà le vetture EU1, EU2 e EU3 portate in permuta, che saranno successivamente rottamate a cura del concessionario. Per le vetture EU4, invece, la stima dell’usato seguirà la normale trattativa tra Cliente e Dealer.

Passare ad un’auto con motore di nuova generazione rappresenta una scelta responsabile per l’ambiente e la collettività per i valori di inquinanti notevolmente inferiori. Ma anche un grande vantaggio in termini di risparmio sui costi di esercizio. È sufficiente, infatti, mettere a confronto i consumi della nuova Classe E, con quelli della gamma 2006 EU4: il nuovo 220d EU6 arriva a percorrere oltre 25 chilometri con un litro di gasolio, contro i 16 chilometri/litro del 220 CDI EU4 di vecchia generazione, calcolati con lo stesso metodo NEDC. Un gap importante nei consumi se si considera che il risparmio su 100.000 km è di oltre 3.300 euro, a fronte di migliori prestazioni e una potenza massima che sale da 150 a 194 CV.

Il seguente prospetto riassuntivo mostra il risparmio del costo carburante in 100.000 km tra una nuova E220d EU6 e i modelli precedenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi