Football Manager 2018 – Recensione

Giochikoch media

Ultimo capitolo della serie realizzata da Sports Interactive, Football Manager 2018 presenta alcune succulente novità che promettono di migliorare l’esperienza complessiva di gioco. Lo studio di sviluppo guidato da Miles Jacobson avrà fatto centro anche quest’anno? Scopritelo nella nostra recensione!

Il genere dei gestionali è davvero particolare: decine e decine di ore passate a studiare dati, statistiche, moduli e valori dei calciatori da ogni parte del mondo per poi avviare il match e, semplicemente, osservare cosa accade, sperando che quanto fatto fino a quel momento possa garantire una buona prestazione e, soprattutto la vittoria. Praticamente priva di concorrenza, la serie di Football Manager, anziché godersi un “semplice” successo, stravolge ancora una volta la formula di gioco.

Tante le novità introdotte quest’anno, analizziamole insieme: l’aspetto inedito più rilevante è rappresentato dalle Dinamiche, una sezione nuova di zecca che è in grado di valutare (e simulare) l’armonia dello spogliatoio, quindi i rapporti dell’allenatore con ogni componente della squadra. La sezione “Dinamica” è suddivisa in diversi pannelli. Il pannello “Gerarchia” suddivide i giocatori per importanza (e quindi per il livello di influenza che hanno sul resto della squadra). In alto i giocatori più rilevanti (i Leader), seguiti dagli atleti influenti, per arrivare poi agli “altri”, ovvero quei calciatori che non hanno (almeno in quel momento) una grande rilevanza in termini di impatto sulle dinamiche della squadra. Troviamo poi i “Gruppi”, dove il gioco ordina, in maniera automatica, tutti i calciatori della rosa secondo vari aspetti, quali la professionalità dell’atleta, la sua nazionalità, il livello di ambizione e tanti altri. Il pannello “Felicità”, infine, mostra in maniera chiara i livelli di soddisfazione raggiunti da ogni singolo giocatore in vari campi, da quelli dell’allenamento a quelli che riguardano il suo attuale stato di considerazione in rosa, al numero di presenze registrate e via discorrendo.

Come promesso da Miles Jacobson, Football Manager 2018 offre un sistema dedicato alla ricerca dei nuovi calciatori molto più realistico che in passato. Gli osservatori offrono analisi su prestazioni e capacità dei calciatori incredibilmente accurate. Come la stessa Sports Interactive ha dichiarato, gli sviluppatori si sono serviti della collaborazione di alcuni veri osservatori, al fine di comprendere meglio su quali aree essi lavorano quando vanno a studiare le giovani promesse in giro per il mondo. Potendo contare sulla collaborazione di “STATS”, come ormai da tradizione, Football Manager 2018 offre rinnovate schermate dedicate alle statistiche pre-match, durante e a fine gara. Quando vi sarete fatti un’idea precisa dell’andamento di una partita, dovrete ora tenere a mente che la rinnovata IA di Football Manager 2018 richiede molta più attenzione nella scelta delle comunicazioni da girare alla squadra: ora, anche il rimprovero di un singolo atleta potrebbe scatenare la rivolta della rosa, se fatto nel momento sbagliato. Durante la nostra partita, la cosa che ci ha meno convinti è il numero altissimi di infortunati, un problema ormai storico per la serie, al quale Sports Interactive, quantomeno nelle settimane iniziali che seguono il lancio di ogni nuovo capitolo, pone rimedio attraverso una patch correttiva (che speriamo di vedere pubblicata a breve anche in questa occasione). Fortunatamente, a consolarci da questo punti di vista, almeno in parte, la nuova schermata dedicata agli infortunati, molto più prodiga di informazioni rispetto al passato, ci permetterà di farci un’idea più precisa sul perché un atleta è fuori, e quanto tempo dovremo attendere per vederlo tornare a calcare il rettangolo verde.

Scesi in campo, Football Manager 2018 mostra l’ulteriore passo in avanti fatto per l’impianto grafico, che gode ora di splendidi effetti di illuminazione e gestione di luci e ombre in tempo reale. Tante le nuove animazioni aggiunte grazie alla collaborazione degli studi di Creative Assembly, attraverso nuove fasi di registrazione dei movimenti con la tecnica del Motion Capture. I nostri 11 eroi in campo si muoveranno ora con animazioni più dettagliate e fluide, anche se non sempre legate in maniera impeccabile (stiamo pur sempre parlando di un gestionale, non certo di FIFA o PES). Sports Interactive ha introdotto in questo ultimo capitolo della serie nuovi ruoli e strategie da impartire ai giocatori, che vanno ad espandere ulteriormente l’offerta già mostruosa di Football Manager, in quanto a profondità di gestione delle tattiche. I calciatori rispondono sul campo in maniera più realistica, cercando di rispettare alla lettera i dettami tattici dell’allenatore di turno. La rinnovata IA, sebbene non riesca ad evitare risultati talvolta poco credibili (abbiamo visto troppi risultati da oltre 6 gol a partita, nella nostra prova), garantisce un livello di sfida eccezionale: l’allenatore avversario reagisce in maniera credibile al contesto, oggi più che mai. Siete in vantaggio e manca poco alla fine? Vedrete gli avversari inchiodarvi nella vostra metà campo a caccia di un pareggio che, in molti casi, non tarderà ad arrivare, sempre che non riuscite a reagire nel modo giusto a vostra volta, facendo chiudere la squadra a riccio tentando magari di chiudere il discorso “3 punti” con un contropiede fulminante.

Per quanto riguarda la gestione delle trattative di mercato, abbiamo trovato anche qui importanti passi in avanti. Le cifre richieste dagli altri club, per assicurarvi le prestazioni dei loro campioni, potrebbero sembrare spropositate, in determinate occasioni, ma vi assicuriamo che lavorando di bonus (e di furbizia), si possono raggiungere ottimi e soddisfacenti risultati. Anche in caso di cessione, non abbiate paura a richiedere cifre “monstre”, che saranno poi livellate con il prosieguo della trattativa tra voi e il club che vi si è presentato alla porta. Il mercato è come al solito vivo: giocatori di ogni livello, dai top-player ai più sconosciuti, non faranno altro che volare da un club all’altro, in una sorta di vortice impazzito, che vi farà sentire nel cuore del calciomercato. A seguito di ogni trattativa dovrete poi tener conto dell’area Social e delle reazioni (simulate) dei vostri tifosi. I commenti, in parte riscritti, strappano anche qualche sorriso, ma è fuori di ogni dubbio che è questa l’area, insieme a quella riguardante le interviste con la stampa, che dovrebbe essere completamente riscritta: la vera, unica, nota stonata dell’ultimo capitolo targato Sports Interactive.

Football Manager 2018 è la migliore scelta possibile per gli amanti dei manageriali calcistici. Il nuovo capitolo sviluppato dai ragazzi guidati da Miles Jacobson migliora il gioco sotto ogni aspetto (tranne per quanto riguarda i rapporti con stampa e tifosi, come detto): le Dinamiche accendono il fuoco dell’imprevedibilità nei rapporti con la rosa, la gestione di ricerca dei talenti è sensibilmente migliorata, così come l’introduzione di nuovi ruoli e strategie sono in grado di rendere le partite più realistiche ed emozionanti che mai. In attesa di una patch che possa risolvere il solito problema dei troppo infortuni, non potete semplicemente trovare di meglio… a meno che non riusciate a strappare un contratto vero, nella vita vera, per sedervi su una panchina vera!

VOTO: 9 / 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi