Gerry Longo, successo per la pièce Salto nel buio

Società

Ore 21: si inizia. Il teatro si riempie già da un’ora prima. In pochi minuti è tutto sold out. Si aggiungono nuovi posti, mentre in platea siedono anche Siria De Fazio e Daniela Martani, per una volta in veste di amiche prima che di ex-gieffine. Il salto nel buio di Tiziana Sensi e Gerry Longo, presentato ieri sera in data unica al Teatro Nuovo Colosseo di Roma, convince tutti. Uno spettacolo frizzante, divertente, romantico che alterna atmosfere commoventi a momenti “di ride”, come recita Barbara Russo, attrice trasformista dalle mille parti che tiene in piedi l’aspetto comico della pièce, un filo conduttore ironico mescolato a spunti di riflessione.
un momento della piece
Lasciati liberi di creare il loro copione, Gerry e gli altri attori, molti non vedenti come lui, si mettono in gioco in uno spazio scenico diviso a metà tra la vita reale e il teatro: raccontano microstorie accomunate dal tema della disabilità, visiva e non solo. Ed è facile immedesimarsi, perché – recita Carlo, il più anziano del gruppo – “ la diversità ci appartiene”. “Come le tante opere di uno stesso autore, in fondo ci somigliamo tutti”, esclamano allegri i personaggi del sogno che Gerry Longo fa sulla scena.

“Nessuno ha insegnato niente qui – ama affermare Tiziana Sensi, regista dello spettacolo – ho solo stimolato a fare, a creare. In realtà, abbiamo dentro tutto”. A lei va il merito di aver fatto nascere tre anni fa, assieme a Gerry, un progetto di laboratorio teatrale che unisce le esperienze di entrambi sulla disabilità: la sua attenzione ai particolari, le cure quasi materne per gli attori, rivelano un percorso fatto di contatto fisico, di mani sul viso per studiarne un’espressione e voci dal suono flautato e dalla dizione curata.
un momento della piece
Prezioso l’intervento di Simona Atzori: il suo sorriso mentre muove sul palcoscenico un corpo senza ali rende possibile dimenticare la diversità una volta per tutte.
Uno dei momenti più toccanti è la riscoperta delle sonorità quotidiane: gli spettatori immersi nel buio totale, ascoltano i suoni e i rumori più comuni della vita di tutti i giorni, dalla sveglia mattutina al traffico. Mai stato così emozionante riconoscere il suono del pane che viene affettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Come prescritto dai decreti legislativi 69/2012 e 70/2012 e dal comma 2 dell’art. 122 del Codice della Privacy, ovvero il recepimento italiano della cosiddetta Legge Europea 'Cookie Law', in questa pagina si spiegano le modalità con le quali questo sito utilizza i cookies.
Per ogni informazione sui cookies e il loro funzionamento si veda: www.allaboutcookies.org

Questo sito utilizza alcuni cookies per il funzionamento del sito stesso (cookies del tipo cosiddetto 'tecnico') e per migliorare la navigazione.
Noi non raccogliamo alcuna informazione personale con questo tipo di funzionalità e l'utilizzo dei cookies in questi casi è semplicemente necessario per il funzionamento del sito stesso.
Qualora non si sia d'accordo con l'utlizzo di questi cookies vi invitiamo a lasciare la navigazione su questo sito. Viceversa, il proseguimento della navigazione sul nostro sito è considerata alla stregua di un assenso. In alternativa, per limitare il ricevimento di cookie tramite il browser visita i seguenti siti per comprendere come impedire al tuo dispositivo di ricevere i cookie (a seconda del browser che adoperi): FirefoxInternet ExplorerGoogle Chrome e Safari. Naturalmente, in questo secondo caso non garantiamo il corretto funzionamento di tutte le parti del sito.

Interazione con piattaforme esterne
Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione. Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network e/o piattaforma esterna. Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network e/o piattaforma esterna è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Chiudi