Nuova Ford Fiesta, prova su strada

FordMotoriTest

Dopo il suo arrivo sul mercato con le versioni Plus e Titanium, la nuova generazione della Ford Fiesta, lanciata nei mesi scorsi, si propone ora in due nuove declinazioni, la Vignale, che strizza l’occhio ai clienti in cerca di una vettura “premium”, e la ST-Line, di evidente ispirazione sportiva.

La novità più importante, oltre al look rinnovato per sposare il nuovo family feeling, è senza ombra di dubbio la tecnologia, infatti per gli ausili di guida figurano l’assistenza attiva al parcheggio, l’adaptive cruise control e il riconoscimento della segnaletica stradale, coadiuvati dalla presenza di serie di 12 sensori e 2 telecamere che rendono possibile la frenata automatica d’emergenza e il mantenimento della corsia.

Fiesta Vignale, vettura dal look esclusivo, assieme a Fiesta ST-Line, tutta improntata alla sportività e allo stile di guida dinamico rappresentano un’offerta unica nel panorama del mercato automobilistico italiano.

Esteticamente la Vignale si distingue per gli eleganti stilemi come la caratteristica griglia anteriore “Vignale” con trama esagonale, le finiture in alluminio e i cerchi in lega da 18 pollici. Nell’abitacolo il carattere premium è esaltato dai motivi esagonali e dai rivestimenti ottenuti da pellami ‘pieno fiore’ con impunture a vista che rivestono sedili, portiere, estendendosi alla console e al pannello strumenti. Osservando Fiesta Vignale si apprezzano anche le eleganti satinature per le rifiniture della griglia anteriore a trama esagonale e del profilo che la racchiude, oltre alle cornici dei fendinebbia, delle modanature e del diffusore posteriore, un insieme di “dettagli” che crea un’identità distintiva ed esclusiva.

Dal canto suo, la versione ST-Line, facilmente riconoscibile grazie ai numerosi elementi di design che la caratterizzano, presenta linee semplici e pulite con al frontale una griglia più ampia e specifica. Per evidenziare l’anima sportiva, la ST-Line propone un assetto ribassato di 10 mm, la presenza di una barra antirollio e un peso totale alleggerito di 15 kg.

Non mancano ulteriori elementi “racing” come il terminale di scarico cromato, uno spoiler posteriore ed alcuni dettagli interni come cuciture a contrasto e battitacco firmati accanto alla pedaliera in acciaio. I sedili sportivi sono molto comodi e regolabili in molte posizioni, pure riscaldabili così come il volante in pelle ad ulteriore vantaggio del comfort soprattutto nelle rigide mattine invernali. Anche il parabrezza è di tipo termico, con una resistenza immersa nel vetro, per un disappannamento istantaneo.

La gamma delle motorizzazioni della Fiesta è stata semplificata e si basa su un’offerta di propulsori diesel e benzina Euro 6 che si caratterizzano per prestazioni, efficienza, brillantezza e ridotti costi di esercizio. Il pluripremiato 3 cilindri EcoBoost 1.0, disponibile in 3 step di potenza, da 100, 125 e 140 cavalli, è accoppiato al nuovo cambio manuale a 6 marce a basso attrito che abbatte le emissioni CO2 fino a 97 g/km e consumi di 4.3 l/100 km. L’EcoBoost 1.0 da 100 cavalli sarà disponibile anche con cambio automatico a 6 marce e paddle al volante.

Il TDCi 1.5 sarà proposto in 2 step di potenza, da 85 e 120 cavalli. Il TDCi 1.5 da 85 cavalli, 10 in più rispetto al diesel più efficiente dell’attuale Fiesta, il 1.5 TDCi da 85 cavalli, è accoppiato al cambio manuale a 6 marce, con consumi di 3.5 l/100 km ed emissioni CO2 di soli 90 g/km*, mentre la versione 120 cavalli, il primo diesel ad alta potenza offerto a bordo della Fiesta, sarà accoppiata al cambio manuale a 6 marce, offrendo una versatile combinazione di potenza, coppia ed efficienza, con consumi di 3.5 l/100 km e emissioni CO2 di soli 89 g/km.

I prezzi partono da 15.000 euro per la entry level in allestimento Plus e superano i 23.000 per la top di gamma Vignale. La St-Line è proposta in un range di prezzo che va da 17.500 a 21.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare