Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Aiways U6: test finali per il nuovo SUV coupé

Il test di resistenza su strada per un modello prossimo all’introduzione sul mercato rappresenta uno dei momenti più impegnativi per un’azienda automobilistica. Durante la fase finale delle prove, non solo vengono analizzati i tanti gigabyte di dati rilevati da un’ampia gamma di sensori, ma viene anche effettuato l’allineamento con i test realizzati in un ambiente virtuale. Nel caso del nuovo SUV-Coupé Aiways U6 sono stati otto i prototipi guidati ogni giorno per oltre 8 mesi nello Yancheng Zhongqi Research Automobile Proving Ground per un totale di 400.000 chilometri percorsi.

Le prove condotte da Aiways nella realtà virtuale sono di fondamentale importanza, poiché hanno permesso un’elevata velocità di sviluppo con il massimo della qualità e della funzionalità dei componenti. Ad esempio, per il SUV-Coupé Aiways U6 sono stati realizzati diversi prototipi digitali anni prima della costruzione del primo veicolo. Questi modelli computazionali interdisciplinari forniscono infatti una rappresentazione esatta delle caratteristiche del sistema e del posizionamento delle unità nel futuro veicolo. Per le aree specialistiche come aerodinamica, prestazioni e gestione della batteria, telaio ed esperienza dell’utente si lavora su diversi modelli: i dati vengono messi costantemente a confronto allo scopo di rilevare le criticità nel modo più rapido possibile.

Con il nome di AI-Tech, Aiways unisce l’ambiente di sviluppo virtuale all’evoluzione dei processi e dei metodi di simulazione. “L’obiettivo è raggiungere uno sviluppo ancora più rapido e flessibile, soprattutto considerando l’elevata variabilità della produzione, in conformità alla norma Industry 4.0, presso lo stabilimento Aiways di Shangrao, uno dei più moderni stabilimenti di produzione automobilistica in Cina” ribadisce Alexander Klose, Executive Vice President Overseas Operations di Aiways, in occasione dell’illustrazione dei vantaggi offerti dalla snella organizzazione della giovane start up.

AI-Tech, che racchiude il concetto di sistemi integrati nel veicolo in modo intelligente, ribadisce l’importanza dello sviluppo in-house attuato da Aiways, i cui risultati sono ancor più evidenti nel nuovo SUV-Coupé U6 rispetto al modello precedente, il SUV U5.

Da poco arrivati a Monaco di Baviera, i prototipi del nuovo modello lifestyle sono in fase di validazione e test finali, inclusa la guida ad alta velocità in autostrada. Ad esempio, la maggiore capacità di accelerazione offerta dal SUV-Coupé Aiways U6 impone un sistema frenante dalle prestazioni più elevate. L’iBooster di seconda generazione con sistema di controllo dei freni ESP hev, sviluppato in collaborazione con Bosch, garantisce non solo reazioni tre volte più veloci e il massimo recupero energetico, ma anche e soprattutto brevi spazi di frenata. Con uno spazio di arresto rilevato di 34,4 metri a 100 km/h, il SUV-Coupé Aiways U6 offre ai suoi occupanti la massima sicurezza attiva. Oltre alle prove su strada, i prototipi sono anche sottoposti a un impegnativo programma di standardizzazione e certificazione per consentire l’introduzione del modello in Europa entro la fine dell’anno.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Test

E’ una vettura che fin dal debutto, avvenuto nel 1999, coniuga al meglio i valori di casa ŠKODA: combina dotazioni di sicurezza attiva e...

Motori

La Casa dei quattro anelli lancia il nuovo servizio Audi charging, attivo dal 1 gennaio 2023 in 27 Paesi europei. Il nuovo servizio di...

Test

Con Across Plug-in, Suzuki entra nel segmento dei SUV da oltre 4,5 metri, ponendosi come punto di riferimento nella categoria delle vetture plug-in. Nel 2019,...

Motori

 Nissan Italia, in linea con la sua strategia di brand, è alla continua ricerca di canali innovativi e nuove forme di comunicazione, per offrire...