Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Aprilia RS 660: in vendita la versione “Trofeo”

Dopo il debutto in pista nel campionato monomarca, la nuova Aprilia RS 660 Trofeo è disponibile per tutti gli appassionati che vogliono divertirsi in pista con la nuova sportiva leggera di Noale.

La versione da pista della RS 660, realizzata direttamente dal reparto corse Aprilia Racing, si inserisce nel programma Factory Works del quale rappresenta la proposta più recente e accessibile.

Agile e leggera già nella versione stradale, la trasformazione Trofeo utilizza componentistica di altissimo livello e sfrutta al meglio il perfetto equilibrio di ciclistica, motore ed elettronica. Come la sorella stradale, si propone come riferimento della categoria perché rappresenta la proposta perfetta di bicilindrica sportiva, forte di un eccellente rapporto peso/potenza e del pacchetto elettronico leader nel segmento.

Partendo dalla già performante RS 660 di serie, le modifiche iniziano dall’impianto elettrico, semplificato con l’eliminazione di blocchetto chiave e ABS. L’impianto frenante viene semplificato con tubazioni indipendenti. La centralina ABS rimane comunque alloggiata sulla moto e connessa, per sfruttare le strategie del sistema elettronico integrato. La centralina viene riprogrammata in versione Race, con mappature (tutte “full power”) sviluppate da Aprilia Racing e dedicate all’uso esclusivo in pista, oltre che accordate agli scarichi racing SC Project. Il cruscotto TFT a colori viene riprogrammato ed integrato da una pulsantiera sinistra dedicata.

Le sospensioni contano su una forcella anteriore con cartuccia interna “Misano by Andreani”, con regolazione del freno idraulico in compressione, estensione e precarico. L’ammortizzatore posteriore Ohlins AP948 presenta regolazione idraulica del precarico molla e dei freni di compressione ed estensione. Gli pneumatici sono i performanti Pirelli Supercorsa V3 SC1.

La ciclistica è modificata, con una posizione di guida ribassata grazie alla piastra di sterzo superiore racing con semi manubri regolabili. Le pedane sono regolabili e scomponibili, per la ricerca dell’ergonomia ottimale ad ogni pilota. La carena è in fibra di vetro.

Gli interventi al motore hanno portato la potenza al livello di 105 cavalli, valore record per un bicilindrico fronte marcia, mentre il peso a secco scende a 153 kg. Vengono eliminati il sistema di aria secondaria ed il termostato, mentre vengono installate protezioni in alluminio per il coperchio frizione e generatore e un filtro aria specifico Sprint Filter.

Come sempre al fianco di Aprilia Racing in ogni suo progetto ci sono partner di alto livello come Castrol, Zanasi Group, Cruciata, Jetprime, Spider e Bike Lift.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

La nuova Triumph Speed Triple 1200 RR si inserisce in modo innovativo in una tipica tradizione inglese nel mondo automotive: quella di produrre veicoli...

Motori

MV Agusta presenta la Brutale 1000 RS 2022, una moto che rende più accessibile il mondo delle maxinaked del Marchio. La base tecnica che...

Motori

Grazie alle sue eccellenti doti di maneggevolezza e potenza la Ktm 450 SMR è un punto di riferimento nel segmento Supermoto da competizione. La...

Tecnologia

È uno dei cinque diversi Concept Vehicle che il BMW Group utilizzerà alla IAA Mobility 2021 di Monaco per mettere in mostra la sua...