Audi, al via gli ordini di Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback

AudiMotori

Al via la prevendita in Italia di Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS S Sportback. Al look ancora più dinamico rispetto alle precedenti generazioni si accompagnano prestazioni d’eccellenza garantite dall’abbinamento del V6 2.9 TFSI alla trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante e al cambio tiptronic a otto rapporti. L’ampio display MMI touch porta in abitacolo l’intuitività dei comandi tipica degli smartphone.

Audi Sport rafforza la propria offensiva di prodotto. Dopo l’unveiling di sei novità nel 2019, tra le quali l’iconica Audi RS 6 Avant e due modelli completamente nuovi quali Audi RS Q8 -top di gamma della famiglia Audi Q – e Audi RS Q3 Sportback, si aprono qli ordini in Italia delle nuove generazioni di Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback. Vetture accomunate da prestazioni Audi Sport, da una spiccata fruibilità nell’utilizzo quotidiano, dall’estetica rivisitata in funzione dei più recenti stilemi della gamma RS e dalla nuova piattaforma modulare d’infotainment MIB 3.

Tre corpi, un unico cuore: sotto il cofano di Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback pulsa il possente V6 biturbo 2.9 TFSI dei quattro anelli, in grado di abbinare potenza ed efficienza. Il motore eroga 450 CV e 600 Nm di coppia in un ampio range, compreso tra 1.900 e 5.000 giri/min. Analogamente a tutti i propulsori di nuova generazione Audi V6 e V8, i turbocompressori sono collocati all’interno della V (di 90°) tra le bancate. Questa configurazione porta in dote una struttura compatta e brevi percorsi dei gas combusti, con perdite di flusso minime. Il 2.9 TFSI reagisce in modo estremamente pronto alle pressioni dell’acceleratore, consentendo ad Audi RS 4 Avant di scattare da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi. Un tempo che, nel caso di Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback, si riduce a 3,9 secondi a fronte di una velocità massima condivisa di 250 km/h (autolimitata), elevabile a 280 km/h optando per i pacchetti opzionali Dynamic e Dynamic plus.

Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback portano su strada l’essenza del patrimonio qenetico RS. La potenza sviluppata dal 2.9 TFSI viene trasferita a terra grazie alla trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante e al cambio tiptronic a otto rapporti dalla taratura sportiva. In condizioni standard, la coppia viene ripartita sugli assali in modo asimmetrico secondo il rapporto 40:60. Qualora si registri uno slittamento in corrispondenza di uno degli assali, la maggior parte della spinta viene convogliata istantaneamente all’altro asse: sino al 70% all’avantreno e sino all’85% al retrotreno. Il differenziale posteriore sportivo con taratura RS la richiesta) distribuisce attivamente la coppia tra le ruote posteriori.

La configurazione a cinque bracci delle sospensioni porta in dote un valore aggiunto in termini di comfort a fronte di un’elevata precisione di guida. L’assetto sportivo RS è di serie. In opzione, sono disponibili- come accennato – i pacchetti Dynamic e Dynamic plus. Il primo abbina, all’incremento della velocità massima a 280 km/h, lo sterzo dinamico – a servoassistenza e demoltiplicazione variabili – con taratura specifica RS, il differenziale posteriore sportivo, l’assetto RS plus con Dynamic Ride Control (DRC), vale a dire la compensazione integrata del rollio e del beccheqqio, e i proiettori a LED Audi Matrix (con luce laser Audi, una novità, per Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback). La seconda proposta, integralmente votata alle performance, include anche i freni carboceramici e l’impianto di scarico sportivo RS, per un sound ancora più aggressivo. Il sistema Audi drive select (di serie) permette al conducente di personalizzare la propria esperienza alvolante optando per i setup auto, comfort, dynamic, individual e gli inediti RS1 ed R52.

Il frontale delle nuove Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback è integralmente ridisegnato. Il single frame è più ampio e, analogamente all’iconica Audi RS 6 Avant, è fortemente caratterizzato dalla griglia a nido d’ape a effetto tridimensionale. La sottile fessura piatta alla base del cofano evoca la leggendaria Audi Sport quattro del 1984, mentre i passaruota maggiorati portano in dote un’impronta a terra più ampia di 30 mm rispetto ad A4 Avant e A5 Coupé/Sportback. Il nuovo paraurti RS ospita generose prese d’aria con blade verticali. A enfatizzare il look contribuiscono i blister quattro in corrispondenza dei passaruota e, nella zona posteriore, l’estrattore RS, lo spoiler RS e ai terminali ovali dell’impianto di scarico RS. I tre modelli Audi Sport sono dotati di serie di cerchi in lega da 19 pollici, a richiesta da 20 pollici, disponibili anche nell’inedita finitura cromatica bronzo opaco. Tra le possibilità di personalizzazione spiccano i pacchetti look nero e carbonio. Audi RS 5 Coupé, in aggiunta, può essere dotata del tetto in CFK (poliuretano termoplastico misto a fibra di carbonio), cui consegue un alleggerimento della vettura di 4 kg.

Il design muscolare delle vetture viene confermato internamente, dove la tinta dominante è il nero. I sedili sportivi R5 sono rivestiti di serie in Alcantara e pelle, a richiesta in pelle Nappa con impunture a nido d’ape. Il volante sportivo, anch’esso rivestito in pelle, è appiattito nella parte inferiore e corredato sia dei rinnovati bilancieri RS in alluminio, di dimensioni maggiori rispetto alla precedente generazione, sia dei comandi multifunzione. Tra questi spicca il pulsante RS MODE, qrazie al quale il conducente può richiamare immediatamente i nuovi programmi personalizzabili R51 e R52 dell’Audi drive select.

Al centro della plancia spicca l’ampio display MMI touch da 10,1 pollici, vera e propria “centrale” del sistema di comando. Quest’ultimo basato su di un’inedita main unit: la piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione MIB 3, caratterizzata da una superiore potenza di calcolo. Lo schermo MMI touch con feedback acustico assolve le funzioni della manopola a pressione/rotazione collocata alla base della console appannaggio delle precedenti generazioni. Grazie al layout specifico RS, il conducente può richiamare alcune informazioni legate alla dinamica di guida quali la temperatura dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, i valori massimi di accelerazione laterale e la pressione/temperatura degli pneumatici. Indicazioni pressoché integralmente replicabili mediante l’Audi virtual cockpit plus da 12,3 pollici (di serie) che, grazie a degli indicatori specifici, fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione e ai tempi sul giro.

Il portfolio Audi connect e Audi connect plus include molteplici servizi online, compresa la connettività Car-to-X che sfrutta l’intelligenza collettiva della flotta Audi, mentre sotto il profilo della sicurezza sono disponibili oltre 30 sistemi di assistenza alla guida. La dotazione di serie di Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback si completa con equipaggiamenti di pregio tra i quali la navigazione MMI plus con MMI touch, l’Audi smartphone interface, che porta a bordo i protocolli Apple CarPlay e Android Auto, l’Audi phone box, che permette la ricarica induttiva del device, la retrocamera, i sensori di parcheggio, le sedute anteriori sportive R5 con supporto lombare pneumatico e funzioni massaggio/riscaldamento nonché i pacchetti assistenza Tour (Audi RS 4 Avant) e assistenza alla guida (Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *