Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

They utilize the swarm intelligence of the Audi fleet, in which more than one hundred thousand cars are already gathering information globally.

Motori

Audi: la sicurezza evoluta della piattaforma Car-to-X

Dal 2017, le vetture Audi sono in grado di avvertirsi a vicenda in caso di incidenti, veicoli in panne, ingorghi stradali, strade ghiacciate e scarsa visibilità. Un orizzonte reso possibile dal servizio Car-to-X “Informazioni sui pericoli” che parametra molteplici dati spaziando dagli interventi del controllo elettronico della stabilità (ESC) all’attivazione dei sensori luci e pioggia, dei tergicristalli e dei proiettori, sino a includere le chiamate d’emergenza e l’entrata in funzione degli air bag.

Ora la Casa dei quattro anelli evolve ulteriormente il servizio sfruttando la capillarità e la rapidità di diffusione delle informazioni elaborate dall’intelligenza collettiva Audi, così da rendere gli avvertimenti ancora più veloci e precisi. Il Marchio è infatti il primo car maker a utilizzare un’innovativa piattaforma dati brevettata dalla svedese NIRA Dynamics AB e sviluppata congiuntamente alla Car.Software Organisation, la divisione con responsabilità a livello di Gruppo per i software nei veicoli, e a HERE, provider di servizi di navigazione e cartografici.

Le Audi, complice l’inedita piattaforma, sono in grado di stimare le variazioni nei coefficienti di attrito tra gli pneumatici e l’asfalto. A tale scopo, vengono parametrati lo slittamento delle ruote e le informazioni generate dalla gestione dell’assetto. Il sistema è attivo in ogni frangente di guida, non solo nelle situazioni limite. I dati, resi anonimi, sono trasmessi al cloud ospitato da NIRA Dynamics AB e arricchiti da informazioni supplementari, ad esempio in merito alle condizioni meteo, per poi essere inoltrati a HERE e quindi venire integrati nel sistema di localizzazione che riproduce la rete stradale sotto forma di modello tridimensionale.

I server di HERE sono così in grado di inviare gli alert alle vetture che si trovano nelle zone interessate dai potenziali pericoli o che si accingono a raggiungerle. I conducenti ricevono tali informazioni sotto forma di avvertimenti riportati mediante l’Audi virtual cockpit o l’head-up display.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Test

Versatile, ideale per l’utilizzo quotidiano, a zero emissioni e con un look muscolare: Audi Q4 e-tron è il primo SUV elettrico compatto dei quattro...

Sport

Audi e Madonna di Campiglio hanno accolto la presentazione dei team ufficiali Ducati MotoGP e Superbike 2023. La Casa di Ingolstadt e la location...

Test

Nel 2008 è entrata in un segmento già molto popolato, quello dei SUV medi, e lo ha fatto con comfort, qualità altissima e tanta...

Motori

Nissan Ariya, il crossover coupé 100% elettrico, ha superato i più rigorosi test di sicurezza, dimostrandosi in grado di preservare efficacemente guidatore, passeggeri e...