BMW X7: l’ammiraglia si fa SAV

BMWMotoriTest

Nasce dalla fusione tra il lusso dell’ammiraglia Serie 7 e lo spazio e il comfort di uno sport activity vehicle (Sav). La BMW X7 è un’auto che fa del comfort, dell’abitabilità e della tecnologia i suoi principali punti di forza.

Con i suoi 5.151 millimetri di lunghezza, 2.000 millimetri di larghezza e 1.805 millimetri di altezza e con un passo di 3.105 millimetri, la X7 si afferma molto chiaramente come il nuovo vertice della famiglia di modelli BMW X.

Esteticamente è caratterizzata da un design abbastanza squadrato, con un anteriore molto prominente, dominato dalla calandra a doppio rene che su questo modello raggiunge proporzioni davvero grandi, forse troppo. La X7 è equipaggiata di serie con fari a LED, mentre l’optional BMW Laserlight ha una portata che raggiunge i 600 metri e può essere facilmente identificato dagli elementi blu a forma di x all’interno dei fari. Gli ampi finestrini, l’altezza dal suolo e la lunga linea del tetto caratterizzano molto la vista laterale. Di grande carattere il posteriore con portellone sdoppiato, fari orizzontali collegati da un listello cromato e grandi scarichi squadrati. L’auto è equipaggiata di serie con cerchi in lega leggera da 20 pollici, mentre le varianti da 21 e 22 pollici possono essere selezionate come optional.

All’interno si viaggia, ovviamente, in prima classe extra-lusso.  La selezione dei materiali e la loro realizzazione è assolutamente notevole. Di serie viene venduta nella configurazione a 7 posti con l’ultima fila che presenta non due sedili “d’emergenza” ma due vere e proprie poltroncine con tanto di bracciolo, vano porta-bibite e porta USB. Un “pack lusso”, invece, interviene per aumentare lo spazio con due poltrone al posto del divano centrale. Il bagagliaio parte da 326 litri ma può arrivare a 750 e addirittura a 2.120 litri, in base alle file di sedili a cui si intende rinunciare. Tra i punti salienti della lista degli optional figurano il climatizzatore automatico a cinque zone, il pacchetto Ambient Air, il tetto panoramico in vetro Sky Lounge, i comandi con dettagli in vetro, il sistema audio surround Diamond Bowers & Wilkins e il sistema Rear-seat Entertainment Professional. Inoltre, l’allestimento Design Pure Excellence, il pacchetto M Sport e le opzioni BMW Individual consentono ai clienti di personalizzare il design interno ed esterno adattandolo ai propri gusti.

Il BMW Live Cockpit Professional, di serie sulla BMW X7, comprende un quadro strumenti completamente digitale e un Control Display, entrambi con una diagonale dello schermo di 12,3 pollici. Il BMW Intelligent Personal Assistant incluso nel sistema operativo – o disponibile tramite l’aggiornamento via Remote Software Upgrade – è dotato delle ultime tecnologie di connettività digitale. Una volta attivato con il prompt vocale “Hey BMW”, il compagno di viaggio digitale aiuta il conducente a utilizzare le funzioni dell’auto.

Da “fuoristradista” si fa apprezzare per il telaio che vanta una tecnologia notevole, tra cui l’adaptive Suspension con ammortizzatori a controllo elettronico e sospensioni pneumatiche su entrambi gli assi. Premendo un pulsante o utilizzando la BMW Display Key, l’altezza da terra del veicolo può essere variata fino a 80 millimetri per adattarsi a ogni situazione. Il pacchetto Off-Road è disponibile per tutte le varianti di modello, esclusa la BMW X7 M50d. Questo pacchetto include un pulsante per la selezione tra quattro modalità di guida: xSand, xGravel, xRocks e xSnow.

La gamma di motori disponibili al momento del lancio comprende un V8 benzina da 340 kW/462 CV nella BMW X7 xDrive50i (non disponibile in Europa), un motore a benzina sei cilindri in linea con una potenza di 250 kW/340 CV per la BMW X7 xDrive40i  e una coppia di motori diesel a sei cilindri in linea da 195 kW/265 CV nella BMW X7 xDrive30d e 294 kW/400 CV nella BMW X7 M50d. Tutti i motori sono equipaggiati con la trasmissione Steptronic a otto velocità, mentre il compito di scaricare a terra la potenza è del sistema di trazione integrale intelligente BMW xDrive, ottimizzato alla massima efficienza e impostato per privilegiare la trazione all’asse posteriore.

Con listino prezzi che parte da un minimo di 94.500 euro per la versione “entry level” e arriva a un massimo di 119.500 euro per la M50d, la BMW X7 non è, certamente, un’auto per tutti.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 3|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *