Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Citroën C5 X: l’ammiraglia che punta tutto su comfort e tecnologia

E’ la nuova ammiraglia di Citroën, che rinnova il segmento delle berline grandi stradiste con un design originale, rappresentazione di una sintesi fra la berlina e la Station Wagon, una proposta innovativa nella più pura tradizione delle grandi automobili del Marchio.

La C5 X disponibile con motorizzazione benzina o ibrida plug-in, esprime modernità, status e innovazione, coerentemente con le aspettative dei clienti di questo segmento così come del segmento dei SUV. Noi l’abbiamo provata in versione ibrida con cambio automatico EAT 8 rapporti

Il design di C5 X rinnova i codici del segmento D con una silhouette decisa che rappresenta una sintesi tra la berlina e la Station Wagon, aggiungendo elementi particolarmente interessanti per i SUV. È una silhouette del tutto nuova con un’attenzione particolare all’aerodinamica. Il suo cofano lungo, le linee fluide e aerodinamiche e la linea di cintura alta che nella parte posteriore evidenzia le ruote di grandi dimensioni conferiscono unicità e dinamismo. Elementi che richiamano alcune vetture che hanno segnato la storia delle ammiraglie Citroën. C5 X presenta, sia nel frontale che al posteriore, la nuova firma luminosa a V di Citroën, inaugurata su Nuova C4. Questa firma luminosa tecnologica, che la rende immediatamente riconoscibile come una vettura Citroën, integra i proiettori a LED su tutta la gamma.

All’interno, eleganza e comfort sono le parole d’ordine. I sedili Advanced Comfort offrono un comfort percepito ed un comfort visivo esclusivi, grazie ad un rivestimento unico, caratterizzato da impunture con elementi grafici specifici. Al posteriore c’è tanto spazio per gli occupanti che possono usufrire di sedute molto comode in un ambiente davvero esclusivo. Il bagagliaio di C5 X è stato progettato pensando a una Station Wagon, sia per le sue dimensioni che per il suo trattamento esclusivo: un generoso volume di carico di 545 litri, che arriva a 1.640 litri quando i sedili della seconda fila sono ripiegati, con un fondo piatto, un’apertura ampia e funzionale, una soglia di carico bassa e forme interne regolari.

C5 X inaugura un nuovissimo sistema di infotainment per Citroën, con particolare attenzione alla connettività. Abbinato a un touchpad HD da 12”, a quattro prese USB di tipo C e alla ricarica wireless dello smartphone, si aggiorna in tempo reale tramite il Cloud e adotta il Mirror Screen wireless. La sua interfaccia è stata progettata come un tablet touchscreen: personalizzazione, impostazioni e preferenze di visualizzazione, widget sulla schermata iniziale. Il sistema dispone di Natural Voice Recognition, efficiente e facile da usare, una sorta di assistente personale che capisce ciò che viene detto, risponde alle domande ed esegue i comandi, simile al Personal Assistant proposto su 19_19 Concept.

Alla guida, questo ibrido plug-in, che sviluppa 225 CV, regala il piacere di partire e guidare silenziosamente senza emettere un solo grammo di CO2, con la possibilità di percorrere oltre 50 km in modalità ZEV, un’autonomia in modalità elettrica adatta alla maggior parte dei viaggi quotidiani dei clienti, ad una velocità fino a 135 km/h. La silenziosità di funzionamento, la fluidità di marcia, il piacere di guida, la capacità delle sospensioni di filtrare le asperità della strada, contribuiscono a migliorare il comfort a bordo per tutti gli occupanti. Gli accumulatori della Citroën C5 X si ricaricano in circa sette ore collegandosi via cavo a una presa di casa (che fornisca 1,8 kW), e in meno di 4 ore da una a 3,7 kW. Per 400 euro, si ottiene il caricatore integrato da 7,4 kW. Così, da una colonnina pubblica, servono meno di due ore per arrivare al 100%.

Alla voce ADAS, C5 X propone il meglio della guida semi-autonoma di livello 2 oggi a disposizione, nel rispetto della legislazione vigente: l’Highway Driver Assist, che associa l’Adaptive Cruise Control (il regolatore di velocità adattativo) con funzione Stop & Go al sistema di Avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata: il conducente non ha più bisogno di gestire la velocità o la traiettoria, poiché è il veicolo ad occuparsi di tutte queste funzioni.

Numerosi altri dispositivi facilitano la vita quotidiana, come il sistema di monitoraggio dell’angolo cieco a lunga portata, il Rear Cross Traffic Alert, che rileva un pericolo vicino durante la retromarcia, la Telecamera Vision 360, che rende più facile le manovre visualizzando l’ambiente esterno sul Touchpad, o il Proximity Keyless Access and Start, che blocca e sblocca automaticamente le porte quando il conducente si avvicina o lascia il veicolo.

Sono due le versioni di C5 X a listino (solo con cambio automatico EAT8): benzina PureTech da 130 CV in allestimento Feel Pack a 34.200 euro o Shine 35.700 euro. La top di gamma è C5 X Hybrid 225 Ë-EAT8 sempre offerta in allestimento Feel Pack (47.650 euro), Shine (49.150 euro) o Shine Pack (51.150 euro).

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Nissan e Iberdrola siglano un accordo di partnership e rafforzano il loro impegno per la diffusione della mobilità elettrica in Italia e per realizzare...

Motori

A gennaio Automobili Lamborghini ha mostrato i nuovi design di due concessionari completamente riprogettati negli USA. Per l’occasione si sono tenuti due grandi eventi...

Motori

Un gennaio a tutto gas per Honda che con 7 modelli nei primi 10 posti della classifica vendite, fa registrare uno dei migliori risultati...

Motori

La nuova Range Rover Velar è una pura espressione del modern luxury del brand ed è caratterizzata dalla più recente tecnologia, dalla raffinatezza del...