Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Collezione ASI Bertone: la Runabout vola a Pebble Beach

La Collezione ASI Bertone si conferma attrazione di interesse mondiale e gli esemplari unici che la compongono vengono richiesti dagli eventi più esclusivi, come il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach in California, Stati Uniti, che per la 71^ edizione in programma il prossimo 21 agosto ha voluto la futuristica Bertone Runabout del 1969 inserendola nella categoria “Postwar Preservation” dedicata alle auto del dopoguerra conservate.

Questo prototipo perfettamente conservato e funzionante – esposto insieme agli altri esemplari della Collezione ASI Bertone presso il Museo Volandia di Malpensa – venne presentato al Salone Internazionale dell’Automobile di Torino del 1969 nello stand della Carrozzeria Bertone. Si trattò di un esercizio di stile ad opera del designer Marcello Gandini che non rimase fine a se stesso, perché da questa “concept car” sarebbe nata, tre anni dopo, la sportiva compatta Fiat X1/9.

La Runabout ha uno stile di ispirazione nautica, con una linea filante che richiama i più agili scafi da diporto. Il piccolo parabrezza, la mancanza delle porte e il rollbar alle spalle dei due sedili ne sottolineano il carattere sportivo e l’essenzialità votata al puro piacere di guida. Elementi di spicco sono i proiettori anteriori montati lateralmente sul rollbar, che lasciano completamente sgombro il frontale a cuneo. La parte posteriore mette in evidenza la compattezza della vettura con la coda tronca e lo sbalzo oltre le ruote praticamente nullo. Anche l’abitacolo è votato all’essenzialità, con il solo tachimetro sulla plancia anch’esso di foggia nautica.

L’architettura meccanica della Runabout prevede il motore 4 cilindri di 1.116 cc della coeva Fiat 128 montato in posizione posteriore-centrale. La vettura sfoggia il marchio Autobianchi, poiché originariamente pensata come variante sportiva dell’utilitaria A112.

Non è la prima volta che le auto della Collezione ASI Bertone varcano i confini italiani per testimoniare il talento stilistico dei tanti designers lanciati da Nuccio Bertone. Nel 2019, infatti, la Ferrari Rainbow del 1976 ha partecipato al Concorso d’Eleganza Chantilly Arts & Elegance, in Francia. All’inizio del 2020, poi, l’Alfa Romeo Bella, la Lotus Emotion, la Porsche Karisma, la Chevrolet Corvette Ramarro, la Cadillac Villa, la BMW Birusa sono state le protagoniste della mostra “Concept Cars: la Grande Bellezza” allestita al Museo d’Arte Contemporanea Erarta di San Pietroburgo. Nello stesso anno, la Collezione ASI Bertone ha partecipato al salone internazionale Retromobile di Parigi.

La Collezione ASI Bertone, acquisita dalla Federazione nel 2015, è composta da 79 esemplari ed è tutelata dal Ministero della Cultura. Attualmente è a disposizione del pubblico, che può ammirare questa traccia fondamentale del motorismo storico italiano nei locali del Museo Volandia all’Aeroporto Milano Malpensa.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

La Casa dei quattro anelli lancia il nuovo servizio Audi charging, attivo dal 1 gennaio 2023 in 27 Paesi europei. Il nuovo servizio di...

Test

Con Across Plug-in, Suzuki entra nel segmento dei SUV da oltre 4,5 metri, ponendosi come punto di riferimento nella categoria delle vetture plug-in. Nel 2019,...

Motori

 Nissan Italia, in linea con la sua strategia di brand, è alla continua ricerca di canali innovativi e nuove forme di comunicazione, per offrire...

Motori

Arriva il MY 23 della Mazda MX-5. L’iconica spider giapponese cambia pur rimanendo fedele a se stessa. La nuova Mazda MX-5 2023 propone una...