Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Dacia Sandero Streetway: grande personalità a un piccolo prezzo

Con la Sandero Streetway, Dacia fa un salto in vanti in termini di evoluzione stilistica e tecnologica. Diventata modello emblematico e best-seller, Sandero è l’auto più venduta in Europa ai clienti privati dal 2017. È anche il modello Dacia di maggior successo con vendite in cumulato di circa 2,1 milioni di unità, ossia il 32% delle vendite della Marca dal 2004. Sandero Stepway, la versione crossover, rappresenta il 65% di questi veicoli, ovvero oltre 1,3 milioni di unità.

Dacia rinnova così la sua offerta nel segmento delle citycar per rispondere a tutte le esigenze dei clienti privati proponendo un maggior livello di equipaggiamenti, più sicurezza attiva e passiva, nuove motorizzazioni tra cui anche il sistema doppia alimentazione benzina/GPL, un nuovo cambio automatico e un inedito cambio manuale a 6 rapporti.

Esteticamente, si notano subito spalle e passaruota molto marcati che comunicano robustezza e una forte personalità. La linea generale è più fluida grazie al parabrezza più inclinato, al cielo ribassato (-1 cm), alla linea del tetto spiovente con l’antenna radio situata sul finale. Sebbene l’altezza libera dal suolo sia invariata (133 mm con carico), nuova Sandero Streetway sembra più bassa e ben piantata al suolo, soprattutto grazie alla carreggiata più ampia e ai nuovi cerchi. All’anteriore e al posteriore, una linea orizzontale collega i due gruppi ottici proseguendo nelle rispettive linee di luce LED e contribuendo così a far sembrare più ampio il muso del modello.

L’abitacolo fa un gran passo avanti da ogni punto di vista: maggiore qualità a livello di look, finiture, assemblaggio, ergonomia e introduzione di nuovi equipaggiamenti. La selleria di miglior qualità, il design e la forma dei nuovi sedili anteriori offrono più comfort e maggior sostegno, in particolare, grazie ai poggiatesta regolabili in altezza.

L‘abitabilità è buona: il passo aumentato significa più spazio per le gambe per chi siede dietro. Il bagagliaio ha una capacità minima di 410 litri, ha un vano ben strutturato, interamente rivestito di moquette, ci sono anche i ganci per fissare borse o buste della spesa. Si può aprire da remoto con la chiave Keyless Entry.

Migliora la tecnologia a bordo. Già nella versione intermedia c’è il Media Control: lo smartphone, posizionato davanti al conducente grazie a un ingegnoso supporto dedicato, diventa un sistema multimediale mediante la nuova App gratuita Dacia Media Control e una connessione bluetooth o USB. L’allestimento più ricco, come quello della nostra Sandero, è il Comfort e di serie c’è il Media Display con uno schermo touch da 8”. L’interfaccia, intuitiva e user-friendly, dispone di connettività Bluetooth ed è compatibile con i sistemi per smartphone Android Auto ed Apple CarPlay. Un’inedita sezione “auto” permette di accedere ai settaggi di alcuni dispositivi di assistenza alla guida (ADAS). con 200 euro in più, è disponibile il Media Nav, sistema multimediale per la navigazione a bordo, la connettività wireless per Apple CarPlay ed Android Auto e un sistema audio è composto da un totale di sei altoparlanti.

La nostra Sandero è spinta da un tre cilindri turbo da 100 cavalli e 170 Nm di coppia massima: è la più potente della gamma, con doppia alimentazione benzina e GPL. L’efficacia della presenza della nuova piattaforma CMF-B (che condivide con Renauly Clio e Captur) si percepisce soprattutto dopo i primi metri percorsi. La sensazione alla guida è grande consistenza. Nessuna vibrazione, poca rumorosità dalle sospensioni e una migliore stabilità in curva grazie al passo aumentato e alle carreggiate più larghe. Lo sterzo, ora al 100% elettrico, offre una resistenza inferiore del 36% rispetto alla precedente Sandero. Il nuovo modello è, inoltre, dotato di uno sterzo variabile a seconda della velocità del veicolo, che offre sia una sensazione precisa dell’avantreno, con una migliore stabilità della traiettoria in autostrada, che una maggiore fluidità di manovra, ad esempio, in caso di parcheggio.

La Sandero Streetway è offerta in tre allestimenti: Access, Essential e Comfort. Per quanto riguarda le motorizzazioni, l’offerta prevede tre varianti di un 1.0 tre cilindri a benzina Euro 6D: un aspirato con 65 Cv e cambio manuale a 5 marce. L’allestimento di base si può avere solo con questo motore. Poi c’è la versione turbo da 90 Cv con l’inedito cambio manuale a 6 rapporti oppure abbinato all’automatico CVT. La versione più potente è la 1.0 TCe 100 ECO-G benzina/GPL con 100 cavalli e il manuale a sei marce.

Il listino parte dagli 8.950 Euro, per la versione meno potente nell’allestimento più semplice Access, e arriva ai 13.600 della 1.0 TCe da 90cv con il CVT e nella versione Comfort.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Tecnologia

Nikon ha annunciato due nuovi binocoli Nikon Sport Optics, il MONARCH M7 e il MONARCH M5. Studiati per chi ama gli spazi aperti e ha...

Motori

La nuova generazione di Honda HR-V, il rinomato SUV compatto della Casa di Tokyo, è stata progettata con l’attenzione rivolta al massimo piacere e...

Tecnologia

Creative Technology annuncia Sound Blaster Katana V2, la successiva di Sound BlasterX Katana, considerata da molti la soundbar da gaming definitiva. Completamente ridisegnata con...

Motori

Audi Sport ha messo a dura prova in Marocco Audi RS Q e-tron, il prototipo elettrico con range extender che a gennaio 2022 prenderà...