Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Fiat 500e: la “Dolce vita”….alla spina

E’ sempre lei, simpatica, divertente, iconica ma stavolta ha il propulsore elettrico. Abbiamo provato la Fiat 500e, non semplicemente una versione “alla spina” della 500, ma un modello tutto nuovo, con caratteristiche esclusive e sviluppato su una piattaforma a lei dedicata.

Le forme della 500 elettrica rimangono simili a quelle delle sorelle con propulsore a combustione, evolvendo però il design in chiave più “tech”. All’anteriore spiccano i gruppi ottici dotati di tecnologia full Led mentre nella fiancata trovano posto le luci a Led degli indicatori che strizzano l’occhio allo stile della prima generazione. Luci a LED anche al posteriore la cui firma luminosa richiama una E per ribadire il concetto.

L’aria “tech” si respira anche all’interno grazie a un’estetica molto accattivante del disegno della plancia e un’ottima qualità dei materiali realizzati con materie prime naturali. Tutto nuovo anche il sistema di infotainment dedicato. La nuova 500 elettrica propone il sistema Uconnect 5 con schermo da 10,25 pollici e compatibilità wireless Apple CarPlay e Android Auto. A questo si aggiunge la guida autonoma di secondo livello con cruise control adattivo, mantenitore di corsia e frenata automatica. Molto bello il volante, chic ed elegante, a due razze e tagliato in basso.

La 500 elettrica è equipaggiata con un motore elettrico da 87 kW (118 CV) alimentato da una batteria agli ioni di litio da 42 kWh. Quest’ultima garantisce un’autonomia di 440 km circa nel traffico cittadino che diventano 320 km circa secondo il ciclo di omologazione WLTP.

Alla guida, la 500e si è dimostrata una vettura decisamente semplice. Il tocco di “classe” tutto italiano è dato dalla musica della “Dolce vita” che accompagna accensione e spegnimento. 3 le modalita di guida: Normal, Range e Sherpa. La Normal è appunto quella che simula il funzionamento di un’auto termica, mentre la Range, come dice il nome, aumenta l’autonomia e sfrutta la guida One Pedal. La Sherpa, invece, è quella che “taglia” quasi tutte le funzioni aggiuntive dell’auto per preservare l’autonomia quando la batteria sta per finire. In città la 500e si muove con scatti repentini e con grande agilità. La guida è silenziosa, come sulle elettriche in generale, e anche in autostrada i fruscii rimangono ben fuori dall’abitacolo. La sua maneggevolezza si apprezza anche e soprattutto in manovra dove si riesce a godere di uno volante molto morbido e un raggio di sterzo notevolmente migliorato.

Il listino della 500e parte da 26.150 euro per la Action da 95 CV, mentre la Icon, con 118 CV ed una dotazione più ricca, sale a 31.400 euro.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

INEOS Automotive ha presentato il Grenadier Detour, il primo veicolo in edizione limitata realizzato dalla nuova divisione Arcane Works. Questo 4×4 sarà prodotto in...

Motori

Triumph Motorcycles chiude il FY24 (anno fiscale 2024, ovvero i 12 mesi dal 1 luglio 2023 al 30 giugno 2024) con il proprio record storico...

Motori

L’edizione della campagna Vacanze Sicure 2024 promossa dalla Polizia di Stato con il sostegno di Assogomma ha visto impegnate su strada decine di pattuglie...

Motori

Euro NCAP ha pubblicato i risultati della terza batteria di test in programma che coinvolge numerosi modelli europei: 5 stelle  per Mercedes-Benz Classe E, VW...