Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Hyundai e Common Goal si alleano a supporto della sostenibilità

Hyundai e Common Goal hanno annunciato una partnership per contribuire a sostenere il cambiamento verso la creazione di un futuro più sostenibile.

Hyundai e Common Goal si sono alleati in favore della sostenibilità, con la convinzione che il calcio sia una delle poche forze culturali in grado di contribuire a spingere la transizione verso una società più sostenibile ed equa per tutti. La partnership vuole sfruttare il potere del calcio per esortare le persone a unirsi a sostegno del nostro pianeta e a preservarlo per le generazioni future. Con questo invito all’azione, Hyundai e Common Goal intendono sensibilizzare e sottolineare l’importanza della solidarietà per un pianeta sostenibile.

Nell’ambito di questa iniziativa, Hyundai si è impegnata a versare a Common Goal l’1% del valore della sponsorizzazione del brand della Coppa del Mondo FIFA 2022TM. Inoltre, l’azienda sta mettendo a disposizione di Common Goal veicoli eco-friendly per favorire la mobilità sostenibile, che svolge un ruolo chiave nella strategia di Hyundai verso il raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2045.

Common Goal è stata lanciata nel 2017, quando il giocatore del Manchester United Juan Mata si è impegnato a devolvere l’1% del suo stipendio per sostenere iniziative che generano progresso a favore delle persone e del pianeta. Cinque anni dopo, il movimento è cresciuto fino a contare oltre 230 giocatori e dirigenti, tra cui Giorgio Chiellini, Jürgen Klopp, Serge Gnabry, Pernille Harder, Viv Miedema e Paulo Dybala, insieme a brand come adidas e DAZN.

Il piano di Common Goal relativo al cambiamento climatico si basa sulla convinzione che il futuro del nostro pianeta sia responsabilità di tutti, e che il calcio abbia la possibilità di ispirare e mobilitare le persone su ampia scala. Per questo motivo, Common Goal svilupperà una vera coalizione e un piano d’impatto con organizzazioni, giocatori, brand e altri stakeholder coinvolti nel settore, per sfruttare l’influenza culturale del calcio e permettere a tutti gli stakeholder di agire concretamente.

La prima iniziativa della partnership vede Nadia Nadim, del “Team Century” di Hyundai, visitare l’organizzazione benefica Fútbol Más a Torreblanca (Spagna), una delle comunità più vulnerabili del Paese, per condividere la sua storia capace di ispirare. Dopo essere fuggita dall’Afghanistan e arrivata come rifugiata in Danimarca, Nadim ha infatti ottenuto un grande successo grazie alla sua determinazione, al sostegno della famiglia e a una passione incontenibile dentro e fuori dal campo. Oggi, con l’aiuto di Hyundai e Common Goal, Nadia usa la sua piattaforma per influenzare ed educare le nuove generazioni a essere responsabili e ad agire, perché l’educazione è fondamentale per proteggere il pianeta in cui viviamo.

Fútbol Más fa parte della comunità di Common Goal, e la visita ha fornito uno spazio per concretizzare lo scopo di Common Goal: unire la comunità calcistica per combattere le più grandi sfide del nostro tempo. L’attività ha permesso a Hyundai, Common Goal e Fútbol Más di esplorare temi come il ruolo dell’educazione per promuovere azioni per il clima e la capacità del calcio di ispirare, mobilitare e unire. L’occasione ha anche fatto emergere l’importanza di dare sostegno alle comunità meno sviluppate, dove gli effetti del cambiamento climatico sono più forti, per creare un futuro sostenibile ed equo per tutti.

In qualità di partner ufficiale FIFA, Hyundai ha lanciato ad aprile la prima campagna di sostenibilità a tema, sotto la bandiera “Goal of the Century”, sulla strada per la Coppa del Mondo FIFA 2022 TM. Per sostenere la campagna, l’azienda ha anche dato vita al “Team Century”, un nuovo e diversificato gruppo di ambassador tra cui l’ex giocatore della nazionale inglese Steven Gerrard e le popstar mondiali BTS, oltre a Nadia Nadim, che promuoverà progetti di sostenibilità ambientale e sociale. Al “Team Century” si sono aggiunti di recente l’ex capitano della nazionale di calcio coreana Ji Sung Park e l’ex giocatore della nazionale di calcio dell’Oman Ali Al Habsi; altri membri saranno annunciati in seguito. L’impegno economico di Hyundai comprende anche le spese di diritti e progettuali del “Team Century”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare