Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Hyundai Motorsport punta ai titoli del WRC che entra nell’era ibrida

Hyundai Motorsport sta entrando in una nuova era del Mondiale Rally con la sua performante Hyundai i20 N Rally1 e una formazione composta da quattro equipaggi.

Due volte campione del mondo costruttori, Hyundai ha riaffermato il suo impegno nel FIA World Rally Championship (WRC) abbracciando pienamente il nuovo regolamento ibrido del Rally1, che entrerà in vigore a partire dal Rally di Monte-Carlo (20-23 gennaio).

In preparazione alla nona stagione all’apice del rally internazionale, il team ha lavorato instancabilmente per sviluppare la nuova vettura candidata al titolo portando avanti un intenso programma di test. Basata sulla Hyundai i20 N da strada, la versione WRC cementerà ulteriormente il legame tra il motorsport e la tecnologia delle auto di serie di Hyundai, mentre la squadra punta a conseguire più vittorie e titoli nel 2022.

“Siamo entusiasti di far parte di questa nuova era ibrida del WRC e di dimostrare il fermo impegno di Hyundai nel motorsport internazionale. Il WRC consiste nel far gareggiare le auto tecnicamente più avanzate, guidate e navigate dai migliori equipaggi, nelle prove più impegnative del mondo: la stagione 2022 è destinata a portare le cose al livello successivo. Inoltre, dal punto di vista aziendale, è importante per Hyundai essere legata a una tecnologia rilevante per la strada; il passaggio all’ibrido nel WRC riunisce le attività del brand nel motorsport e nelle auto stradali. Siamo fiduciosi di avere il pacchetto per lottare per il nostro terzo titolo costruttori – e per sostenere i nostri equipaggi anche nella corsa al titolo piloti/navigatori” – ha detto Scott Noh Presidente di Hyundai Motorsport.

Al volante delle Hyundai i20 N Rally1 per tutti i round del campionato 2022 ci saranno gli equipaggi vincenti Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe e Ott Tänak/Martin Järveoja. Entrambi saranno desiderosi di lasciare un segno nella caccia al Mondiale dopo le alterne fortune del 2021.

Neuville punterà ad aumentare il suo bottino di vittorie nel 2022, forte di 15 successi all’inizio del suo nono anno con Hyundai Motorsport. Nella sua prima stagione con il co-pilota Wydaeghe, la coppia ha rapidamente consolidato una partnership molto solida che ha permesso di conseguire due vittorie e un totale di sette podi. Nella loro terza stagione con il team di Alzenau, Tänak e Järveoja saranno gli unici campioni del mondo a partecipare a tutti i round della stagione 2022. L’equipaggio estone ha ottenuto risultati molto buoni nei primi due anni con la squadra, conquistando due vittorie e otto podi nel 2020 e 2021.

Una terza Hyundai i20 N Rally1 sarà condivisa per tutta la stagione dall’astro nascente svedese Oliver Solberg, che entra nel team dopo aver dimostrato un ritmo entusiasmante in alcuni round della scorsa stagione, e dall’esperto spagnolo Dani Sordo. Solberg sarà co-pilota di Elliott Edmondson, mentre Sordo inizierà nel 2022 la sua nona stagione come pilota Hyundai Motorsport al fianco di Cándido Carrera.

Gli equipaggi affronteranno un calendario di 13 round che comprendo il consueto mix di superfici presenti nel WRC – ghiaia, asfalto, neve e ghiaccio – tra graditi ritorni e alcune novità. Il Rally della Nuova Zelanda e il Rally del Giappone sono pronti a fare il loro debutto in ritardo, dopo essere stati costretti a rinunciare alle ultime due stagioni a causa della pandemia di Covid-19.

Mentre i nuovi eventi saranno accolti dagli equipaggi, il campionato sarà un passo verso l’ignoto con l’introduzione della tecnologia ibrida del WRC. Hyundai Motorsport sta testando la sua nuova vettura Rally1 dal maggio dello scorso anno, mettendo il veicolo alla prova su diverse superfici in tutta Europa.

Il nuovo regolamento tecnico del Rally1 è stato stabilito per mostrare l’impegno del WRC verso un futuro sostenibile, così come i miglioramenti in termini di sicurezza e uguaglianza tra i concorrenti. La tecnologia ibrida è stata introdotta nel WRC per la prima volta, rendendo necessario un nuovo approccio allo sviluppo delle auto da rally, insieme a un carburante sostenibile al 100%.

Hyundai i20 N Rally1 è il risultato dei nuovi regolamenti – combinando un tradizionale motore a combustione interna da 1,6 litri con una comune unità ibrida plug-in – e la vasta esperienza accumulata dal team in otto stagioni competitive nel WRC.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Dodici anni dopo il lancio della prima Audi R8 GT, Audi Sport torna a dedicare la “cura GT” alla supersportiva dei quattro anelli. Il...

Motori

All’ Intermot – Salone della Moto di Colonia – Honda ha svelato l’attesissima nuova CB750 Hornet, che segna il ritorno in gamma di uno...

Motori

Hyundai e TeamViewer, fornitore leader a livello globale di soluzioni per la connettività remota e la digitalizzazione dell’ambiente di lavoro, hanno annunciato la loro...

Motori

L’utilizzo sempre più esteso dell’auto elettrificata, sia ibrida plug-in che completamente elettrica, sta portando a una necessaria revisione di tutti gli aspetti legati alla...