Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Società

Hyundai: una partnership con Healthy Seas per un futuro sostenibile

Hyundai ha avviato una partnership con Healthy Seas, organizzazione per la conservazione dell’ambiente marino, che si pone l’obiettivo di combattere l’inquinamento degli oceani, coltivare ecosistemi marini sostenibili e sostenere un’economia circolare.

La pulizia e la prevenzione dell’inquinamento marino sono in linea con la strategia globale di Hyundai, all’avanguardia nelle soluzioni eco-sostenibili per una mobilità pulita e futura. Ristabilendo un sano rapporto con la natura, Hyundai intende migliorare il benessere delle persone, in sintonia con la sua visione di “Progress for Humanity”. Attraverso la collaborazione con Healthy Seas, Hyundai non solo fornirà un ambiente più pulito per le generazioni a venire, ma darà anche forma a un futuro sostenibile per le comunità con cui lavora.

“Come azienda guidata da obiettivi virtuosi, Hyundai è consapevole che il riciclo e la sostenibilità non sono semplici trend, ma dei veri bisogni della nostra società”, afferma Michael Cole, Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe. “Attraverso il nostro spirito progressista, inclusivo e responsabile, ci impegniamo nello sviluppo di una società sostenibile. Questo è il motivo per cui la nostra strategia affronta i problemi ambientali in maniera diretta e collabora con le comunità per salvaguardare un futuro sostenibile”.

Proteggere l’oceano con Healthy Seas

I mari e gli oceani del mondo svolgono un ruolo importante nel sostenere la vita sulla Terra, ma sono costantemente minacciati. Un report realizzato dall’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite insieme al Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente stima che ogni anno oltre 580 milioni di chilogrammi di attrezzatura da pesca vengono abbandonati nell’oceano, rappresentando un decimo di tutti i rifiuti marini. Hyundai ha scelto di collaborare con Healthy Seas perché l’organizzazione olandese si impegna a combattere questo problema.

Le attività sono di tre tipologie. In primo luogo, l’organizzazione lavora con squadre di subacquei volontari dell’organizzazione benefica Ghost Diving per recuperare reti da pesca abbandonate, note come “reti fantasma”, incastrate su barriere coralline e relitti. Questi fragili ecosistemi sono importanti centri per la biodiversità marina.

Healthy Seas organizza inoltre programmi educativi presso le scuole locali per insegnare ai bambini l’importanza di mantenere puliti gli oceani del mondo. Nella speranza di prevenire un maggiore inquinamento degli oceani, le generazioni più giovani apprendono gli effetti negativi che questo può avere sulla vita marina come su quella dell’intera umanità.

Infine, collabora con pescatori, allevamenti ittici e comunità locali per evitare che le reti da pesca finiscano nelle discariche o disperse nell’ambiente, ricercando soluzioni per smaltirle in modo responsabile. Lavorando con una rete di partner, l’organizzazione si assicura che i rifiuti di plastica vengano riciclati in nuovi materiali in un’economia circolare. Reti da pesca recuperate e altri rifiuti di nylon possono diventare ECONYL, un filato di nylon rigenerato che può, a sua volta, essere utilizzato per realizzare nuovi prodotti.

Lavorare insieme a beneficio delle comunità

La partnership con Hyundai consentirà a Healthy Seas di espandere i suoi programmi in tutta Europa. La collaborazione prenderà vita ad aprile 2021 e prevede attività di pulizia in Grecia, cui seguiranno Norvegia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Spagna, Italia e Francia, nonché nel Mare del Nord e nel Mar Mediterraneo.

“Siamo entusiasti di iniziare questa collaborazione con Hyundai a livello europeo. È chiaro che condividiamo la stessa passione per la protezione dell’ambiente, con la leadership di Hyundai nello sviluppo di soluzioni di mobilità sostenibile e la nostra esperienza nella protezione degli ecosistemi marini”, afferma Veronika Mikos, Direttrice di Healthy Seas. “Con il supporto di Hyundai e la nostra esperienza in ambito ambientale, non vediamo l’ora di espandere le nostre operazioni per ripulire gli oceani e i mari su scala ancora più ampia”.

Il ruolo principale di Hyundai nella partnership è quello di sostenere Healthy Seas attraverso finanziamenti, così che le complesse attività di pulizia possano andare a buon fine. La prima attività programmata è prevista per l’inizio dell’estate in Grecia, per aiutare una comunità locale a rimuovere le reti da pesca e altri detriti sui fondali marini, che galleggiano sulla superficie dell’acqua o sono sparsi sulle spiagge.

La partnership tra il brand automotive coreano e Healthy Seas prevede un accordo iniziale di un anno con la possibilità di estensione.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

Mercedes-Benz ha intensificato il suo impegno nell’elettrificazione dell’intera gamma. Diversi modelli completamente elettrici festeggerano la loro anteprima mondiale all’IAA MOBILITY di Monaco, in programma...

Test

Con oltre 16 milioni di esemplari venduti in quarantacinque anni, la BMW Serie 3 è uno dei modelli che definiscono maggiormente l’identità di Bmw....

Tecnologia

Il nostro modo di muoverci in città sta cambiando. Per raggiungere la propria destinazione, sempre più persone scelgono di spostarsi a piedi, in bicicletta...

Motori

Hyundai ha annunciato il lancio di nuovi pacchetti IONITY con tariffe agevolate per i propri clienti. Questi nuovi pacchetti consentono ai proprietari e utilizzatori...