Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Giochi

Il Cubo di Rubik compie 50 anni

Inventato nella primavera del 1974 e brevettato nel 1975, il Cubo di Rubik fa il suo debutto ufficiale nel mercato del giocattolo nel 1980 e fin dall’inizio si rivela un rompicapo capace di incuriosire il mondo della scienza e della matematica, diventando in poco tempo anche un’icona pop dal design inconfondibile, ma soprattutto un gioco intergenerazionale per le menti curiose di tutto il mondo: Rubik’s, l’originale Cubo di Rubik, nel 2024 compie i suoi primi 50 anni.  

Un importante anniversario che Spin Master, l’azienda produttrice del cubo, celebra con l’attesissima limited edition Rubik’s 3X3 Retrò – 50° anniversario, un’elegante replica della confenzione cilindrica trasparente degli anni ’80, decorata con il logo originale di Rubik’s, con adesivi dai colori classici e, per la prima volta, con la comparsa del colore oro intenso per sostituire il lato giallo e dare al Cubo uno speciale tocco glamour per l’occasione. Questa prima versione, in commercio fino al 1983, diventa subito un fenomeno globale, tanto che in pochi anni registra circa 200 milioni di vendite e dal 1981si trova nell’esposizione permanente del MoMa di New York. Spin Master regala così unostraordinario flash back da collezione, un vero e proprio tuffo nel passato pensato per tutti i fan di Rubik’s e dei giocattoli vintage.

Alla limited edition si affiancano anche Rubik’s 3×3 Coach, la prima versione del cubo che consente a tutti di imparare a risolverlo in 8 semplici passaggi grazie al metodo “stacca e scopri”, Rubik’s – Gridlock Game, il primo gioco da tavolo ispirato al celebre poliedro in cui i giocatori devono pescare una carta sfida che svelerà il rompicapo da risolvere, per posizionare di conseguenza i blocchi fissi di partenza proprio come mostrato nella carta. Una versione pensata per mettere alla prova la velocità, la capacità di risolvere problemi e di pensare in modo flessibile. Infatti, il mito dalle sei facce multicolor ha rivoluzionato il modo di giocare e di pensare e, col passare del tempo, continua a rivelarsi un vero e proprio brain trainer che allena le capacità logiche e che coltiva un legame indissolubile con le discipline STEM. Sono molteplici, infatti, i benefici pedagogici offerti dal cubo, come la capacità di risolvere problemi, lo sviluppo del pensiero critico, della memoria, stimolando al contempo la creatività, la crescita dell’autocontrollo e migliorando le capacità di pianificazione e strategia.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Notice: Undefined variable: paged in /var/www/vhosts/kind-greider.95-110-134-48.plesk.page/megamodo.com/wp-content/plugins/zoxpress-plugin/widgets/widget-side-tab.php on line 161
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Moda

INEOS Automotive ha presentato il primo Grenadier 1924 in edizione limitata per celebrare il centenario del celebre marchio Belstaff. Questo veicolo sarà disponibile in...

Motori

Jaguar celebra 90 anni di design, prestazioni e innovazione continua, con un’edizione speciale di uno dei suoi veicoli di maggior successo, il prestazionale SUV...

Giochi

L’estate si avvicina e Mirabilandia ha già organizzato una serie di eventi estivi per soddisfare tutti i gusti! Il 22 e 23 giugno prende...

Giochi

Crystal Ball, le bolle colorate che hanno intrattenuto generazioni di giocatori, mantengono il loro fascino iconico insieme ai loro distintivi quattro colori: verde, rosso,...