Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Società

Il Suzuki Bike Day 2022 celebra chiudendo con quasi 2.000

Un successo che ha raggiunto una partecipazione di qualità e quantità: tanti ottimi ciclisti a Imola per il Suzuki Bike Day #2, che si è svolto all’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” lo scorso sabato 9 luglio. La seconda edizione della giornata offerta da Suzuki alla passione per le due ruote, alla mobilità alternativa e green, ha registrato infatti la presenza di oltre 1.800 persone, più del triplo di quelle che avevano partecipato a Carpegna, nelle Marche, al primo Suzuki Bike Day del 2021.

L’evento ha unito, in una giornata di festa all’insegna dello sport all’aria aperta, grandi stelle dello sport e semplici appassionati, che hanno preso parte alla manifestazione non competitiva con bici muscolari di ogni tipo, e-bike e handbike.
Tra gli sportivi di spicco che si sono schierati al via del Suzuki Bike Day vanno ricordati Davide Cassani ex Commissario Tecnico della Nazionale di Ciclismo e Presidente dell’APT dell’Emilia-Romagna, che ha capitanato Carolina Koster, pattinatrice sul ghiaccio olimpionica e mondiale, plurimedagliata, la rugbista azzurra Aura Muzzo e numerosi Azzurri della FISG – Federazione Italiana Sport del Ghiaccio tra cui Francesca Lollobrigida e Martina ValcepinaDavide GhiottoYuri ConfortolaArianna e Pietro SighelLuca SpechenhauserAndrea Cassinelli e Tommaso Dotti. In sella si sono visti anche Riccardo Cardani, nuotatore e snowboarder paraolimpico, il pentatleta Giorgio Malan.

Il lungo serpentone colorato di partecipanti, si è mosso lungo il magnifico percorso su cui si è svolto il Campionato del Mondo di ciclismo su strada del 2020. L’anello di 28,5 km, in larga parte chiuso al traffico per l’occasione, ha dato modo agli atleti più brillanti di mettersi alla prova su pendenze fino al 15-16% e ha regalato scorci magnifici a chi invece, come le famiglie e i cicloturisti, ha preferito muoversi con tranquillità, godendosi la “festa” e gli splendidi panorami dell’Appennino emiliano.

Il Suzuki Bike Day si è svolto nel migliore dei modi grazie alla collaborazione delle Amministrazioni Locali di Imola e Riolo Terme e all’impegno di tanti volontari, che si sono adoperati per preparare il tracciato e metterlo in sicurezza.
Un ruolo chiave, per la buona riuscita della manifestazione, lo hanno avuto l’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” e il suo Presidente, Giancarlo Minardi, che ha messo a disposizione tutto il circuito su cui è sorto anche il villaggio del Bike Day aprendolo ai partecipanti, un privilegio di norma riservato ai piloti e ai ciclisti professionisti.

Grazie alla quota minima di iscrizione di 5 Euro, a cui si sono aggiunte molte offerte libere, inoltre, sono stati raccolti oltre 12.000€ che verranno interamente devoluti alla Fondazione Marco Pantani Onlus. I fondi raccolti saranno utilizzati per finanziare progetti a sostegno di persone in difficoltà e per promuove la diffusione del ciclismo e dei valori che lo contraddistinguono.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Test

Con Across Plug-in, Suzuki entra nel segmento dei SUV da oltre 4,5 metri, ponendosi come punto di riferimento nella categoria delle vetture plug-in. Nel 2019,...

Società

Tutti insieme per dire “#BASTA!”. La Lega Serie B, in concomitanza con il 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, si schiera...

Motori

In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi, Suzuki Italia e tutta la Rete Ufficiale Suzuki, hanno sostenuto il progetto, nato nel 2021, di creare...

Motori

Manca meno di un mese alla Torino City Marathon, la 42 chilometri del capoluogo subalpino che propone quest’anno un tracciato inedito. Quando si tratta...