Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Jaguar I-PACE: SUV elettrizzante

Progettata e sviluppata nel Regno Unito, la Jaguar I-PACE è stata totalmente concepita partendo da un foglio di carta bianco, con l’obiettivo di diventare il miglior veicolo elettrico al mondo, mantenendo quella focalizzazione sul guidatore tipicamente Jaguar. La sua combinazione di prestazioni sportive, zero emissioni, raffinatezza e fruibilità da SUV, rendono la I-PACE il vero punto di riferimento nel segmento di appartenenza. Noi l’abbiamo provata.

Esteticamente la I-Pace reinterpreta il linguaggio stilistico Jaguar, senza per questo perdere i valori tradizionali del marchio. Il profilo “cab-forward”, gli ridotti sbalzi e le possenti fiancate le conferiscono uno stile accattivante, che le consentono di distinguersi dagli altri SUV. Gli interni della Jaguar I-Pace rappresentano il perfetto mix tra classico e tecnologico. Alle forme tradizionali della plancia, infatti, si sposano i tanti display digitali che, di fatto, sostituiscono quasi tutti i comandi fisici. Il sistema di infotainment Pivi Pro si attiva nel lasso di tempo necessario al guidatore per sedersi nel posto di guida ed è intuitivo da utilizzare come il proprio smartphone. La navigazione EV è in grado di mostrare la disponibilità delle stazioni di ricarica nei pressi della vettura, il tipo di connettore che utilizzano, il costo e il tempo necessario per la ricarica. Nelle lunghe percorrenze, Pivi Pro è in grado di mostrare il livello di carica previsto in base ad ogni waypoint del tragitto. Il sistema Pivi Pro ha una SIM incorporata e un piano dati 4G per lo streaming musicale illimitato.

La Jaguar I-Pace è spinta da due motori elettrici sincroni a magneti permanenti, uno sull’asse anteriore e uno su quello posteriore. Ogni motore eroga una potenza di 200 CV e una coppia di 348 Nm, per un totale di 400 CV e 696 Nm.

Alla guida, il SUV del Giaguaro, restituisce un grande feeling dal punto di vista della dinamica. Il volante risponde bene e regala un bel feedback, la frenata è pronta e molto ben modulabile, e con l’acceleratore si riesce a gestire il recupero d’energia. La sua architettura con batteria da 90 kWh montata sotto il pianale le regala una buona stabilità, ed anche nei trasferimenti di carico sembra pesare di meno dei suoi quasi 2.300 kg.

Capitolo ricarica. Per coloro che dispongono di un’alimentazione elettrica trifase, il caricatore di bordo da 11 kW della I-PACE rende la ricarica domestica più rapida e conveniente. Se collegata ad una wall box da 11 kW, è possibile raggiungere una capacità di ricarica di 53 km all’ora. Per poter disporre del massimo dell’autonomia sono necessarie solamente 8,6 ore, il che risulta ideale per la ricarica notturna. Coloro che invece hanno a disposizione un sistema di alimentazione elettrica monofase, utilizzando le wall box da 7 kW possono raggiungere una capacità di ricarica fino a 35 km all’ora, mentre una ricarica completa richiederà 12,75 ore.

Il listino della Jaguar I-Pace parte da 82.460 euro necessari per l’allestimento di accesso alla gamma S e arrivano a 96.760 euro per il top di gamma HSE.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

A poco più di due anni di distanza dal lancio di ACROSS Plug-In, Suzuki aggiorna la sua ammiraglia di gamma, “elettrica sempre e ibrida quando...

Test

Con il “pensionamento” della berlina Phaeton, Touareg è diventata l’ammiraglia di casa Volkswagen posizionandosi al vertice della gamma. Ovviamente anche il SUV di Wolfsburg...

Motori

Nissan e il team Pole to Pole presentano la versione speciale di Nissan Ariya e-4ORCE, la prima vettura 100% elettrica che viaggerà per 27.000...

Motori

Nissan e Iberdrola siglano un accordo di partnership e rafforzano il loro impegno per la diffusione della mobilità elettrica in Italia e per realizzare...