Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Kia Niro: la prova della full hybrid

Dopo 6 anni dal suo debutto, Kia Niro si rinnova mantenendo la sua formula di auto nativa elettrificata. Disponibile nelle versioni ibrida elettrica (HEV), ibrida plug-in (PHEV) e 100% elettrica (EV), nuova Kia Niro offre la possibilità a chiunque di scegliere la migliore soluzione elettrificata per le proprie esigenze di mobilità. Noi abbiamo provato la versione full hybrid.

La Nuova Niro è stata completamente ridisegnata seguendo la filosofia di design di Kia, Opposites United, e il pilastro “Joy for Reason”. Il design della vettura si ispira alla natura non solo per la scelta dei materiali e delle finiture, ma anche per la selezione dei colori, il tutto per raggiungere un equilibrio perfetto tra sostenibilità ecologica e visione futuristica.

Il design elegante e caratterizzato da un forte impatto del crossover Habaniro Concept è evidente nella Nuova Niro, con una carrozzeria bicolore che ne enfatizza il carattere. La presenza dell’ampio montante posteriore non solo migliora la sua estetica, ma contribuisce anche al flusso d’aria, offrendo vantaggi aerodinamici. Inoltre, il design delle luci posteriori a forma di boomerang si fonde perfettamente con esso.

La Nuova Niro presenta la distintiva “tiger face” che si estende dal cofano fino al parafango dai profili scolpiti. Il design moderno del frontale è dotato di luci diurne a LED “heartbeat” che migliorano la visibilità e rendono la vettura più riconoscibile grazie alla firma luminosa.

Il gruppo ottico posteriore si caratterizza per il design verticale che evidenzia l’aerodinamica e la tecnologia. La vista laterale della vettura mostra fianchi generosi con superfici vetrate tagliate nette e verticali, che danno l’impressione di grande solidità e stabilità sulla strada.

All’interno, l’abitacolo presenta un design interno moderno ed elegante, con cruscotto e un sistema multimediale integrati in un’unica struttura che segue la forma curva della plancia superiore. La grafica è attenta ai dettagli e varia in base alle tre diverse modalità di guida selezionabili, con la modalità Sport che include anche il contagiri. La navigazione, Apple CarPlay, Android Auto (disponibili solo tramite cavo) e la ricarica wireless degli smartphone sono di serie. La consolle centrale presenta comandi raffinati e pratici a sfioramento, con un grande e ben visibile pulsante rosso a quattro frecce per accedervi. I comandi sono personalizzabili, con un rapido tocco che permette di visualizzare quelli relativi alla gestione del clima automatico bizona o quelli del sistema multimediale. Fra i sedili, la manopola della trasmissione è comoda e a portata di mano, così come i pulsanti per la retrocamera, i sensori di parcheggio, il riscaldamento e la ventilazione dei sedili anteriori. Altre funzioni importanti includono il freno a mano elettronico e il tasto di avvio del sistema ibrido.

La Kia Niro full hybrid è dotata di un motore a benzina aspirato da 1,6 litri (105 CV e 147 Nm di coppia) e di un motore elettrico (44 CV e 170 Nm), che insieme sviluppano una potenza di sistema di 141 CV. Il cambio è un doppia frizione a 6 rapporti. La guida della Niro full hybrid è rilassata e premia l’efficienza e la riduzione della rumorosità, che sono eccezionali. Se si cerca di “appesantire” il piede, infatti, il regime del motore a benzina aumenta rapidamente, portando a un aumento dei consumi e della rumorosità, in modo ancora più repentino rispetto alle auto non ibride.

Il sistema di rigenerazione dell’energia nella fase di frenata è molto efficace. È possibile impostarlo su tre livelli tramite i paddle situati dietro al volante. In modalità Sport, i paddle ci consentono invece di inserire manualmente le marce. Una particolarità del gruppo Hyundai è che tenendo premuta la leva di sinistra, è possibile forzare la frenata rigenerativa fino a fermare completamente l’auto.

La Kia Niro HEV 2022, ovvero la full hybrid di questo test, parte da un prezzo di 30.850 euro in allestimento Business. Costa 33.600 euro in allestimento Style e 35.600 euro in allestimento Evolution.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

INEOS Automotive ha presentato il Grenadier Detour, il primo veicolo in edizione limitata realizzato dalla nuova divisione Arcane Works. Questo 4×4 sarà prodotto in...

Motori

Euro NCAP ha pubblicato i risultati della terza batteria di test in programma che coinvolge numerosi modelli europei: 5 stelle  per Mercedes-Benz Classe E, VW...

Test

Dopo aver concluso il processo di risanamento aziendale, SsangYong Motor Company è diventata KGMobility e ha avviato il processo di affermazione di azienda di...

Motori

Il Quadrilatero della moda a Milano è il contesto ideale per la presentazione di creazioni di moda e di lusso e, ieri, ha ospitato...