Kia XCeed: crossover sportivo per la famiglia

KIAMotoriTest

E’ l’alternativa sportiva ai classici Sport utility vehicle . XCeed, l’ultima nata nella famiglia Kia, rappresenta un mix  tra l’altezza da terra tipica dei Suv più convenzionali e un approccio alla guida da berlina quasi sportiva. Esteticamente, il nuovo CUV (Crossover utility vehicle) del Marchio coreano, si differenzia decisamente rispetto al resto della gamma Ceed; le uniche parti della carrozzeria in comune sono infatti i pannelli delle porte anteriori.

Il frontale e il posteriore di XCeed sono stati profondamente rielaborati stilisticamente in modo da differenziarsi dal resto della famiglia. Con una larghezza di 1.826 mm (26 mm in più rispetto a Ceed cinque porte), il nuovo crossover Kia propone un “muso” che esprime un carattere più forte e deciso, con una griglia più prominente e una presa d’aria inferiore più grande. Confermati i fari Full LED con il tipico design “Ice Cube”. Dietro, le forme muscolose della carrozzeria comunicano grinta e dinamicità. La firma luminosa è sottile e ben integrata tra portellone e carrozzeria. Bello anche il paraurti posteriore con scarichi integrati a sottolineare la sportività della vettura. All’immagine sportiva di XCeed contribuiscono anche i nuovi cerchi in lega disponibili, secondo gli equipaggiamenti, nelle misure da 16 o 18 pollici, equipaggiati con pneumatici da 205/60 R16 o 235/45 R18. Saranno 12 le varianti cromatiche, inclusa l’esclusiva tonalità Quantum Yellow.

All’interno, XCeed ripropone l’architettura e il design della gamma Ceed, con la console centrale orientata leggermente verso il guidatore. Il sistema di infotainment “floating” con touchscreen  domina la parte superiore della plancia, ed è ben studiato. Grazie al particolare layout e alla disposizione ergonomica dei comandi e delle varie funzionalità, infatti, ogni elemento è concepito per consentire a pilota e passeggero un utilizzo veloce e immediato al fine di minimizzare le possibili distrazioni durante la guida. Il sistema di navigazione touchscreen da 10,25 pollici è dotato di connessione multipla Bluetooth e permette di connettere due dispositivi mobili contemporaneamente e di sfruttare i sistemi Apple CarPlay e Android Auto. Molto interessante l’innovativo sistema telematico UVO Connect. Il sistema collega i passeggeri al mondo circostante fornendo informazioni preziose tramite il touchscreen di bordo e lo smartphone. Dotato di servizi Kia Live, il sistema utilizza una scheda SIM dedicata per aggiornare i dati in tempo reale. Fra le informazioni fornite dal sistema, le condizioni del traffico in tempo reale, le previsioni meteorologiche, i punti di interesse e la disponibilità di parcheggi (compresi – dove il servizio è disponibile – prezzo, posizione e disponibilità).

Sufficientemente spazioso è il bagagliaio, con 426 litri di capacità (31 in più rispetto alla Ceed 5 porte) che diventano più di 1.300 quando si abbattono i sedili, secondo il comodo schema 40:20:40. Il pavimento si può organizzare su 2 differenti altezze, per il massimo della modularità.

Le differenze con la Ceed si avvertono anche alla guida. Questo grazie alle modifiche, prima di tutto, all’assetto (tramite nuovi smorzatori idraulici) per dare al CUV coreano un piglio più sportivo e annullare un qualsivoglia rollio dovuto alla maggiore altezza da terra. Una rigidità che però non disturba e che non si avverte su buche o dossi di qualsiasi natura. Noi abbiamo provato la motorizzazione 1.6 diesel da 136 cv che offre spunti interessanti. Piacevole anche il cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti, con passaggi di marcia impercettibili, anche se ogni tanto non ha pienamente rispecchiato  le nostre intenzioni di guida. Disponibile anche, fra i diesel, un propulsore sempre 1.6 ma con 115 CV.

Le motorizzazioni a benzina includono l’apprezzato 3 cilindri turbo 1.0 a iniezione diretta T-GDi da 120 CV e 172 Nm di coppia e il recente “Kappa” 4 cilindri T-GDi da 1,4 litri e 140 CV. In questo caso la coppia è di 242 Nm disponibile a un regime fra 1.500 e 3.200 giri/minuto per una pronta risposta in tutte le condizioni di guida. Al vertice della gamma XCeed è equipaggiato con l’1.6 T-GDi da 204 CV e 265 Nm di coppia. La gamma di motorizzazioni si arricchirà con una versione plug-in hybrid a basse emissioni, il cui debutto è previsto all’inizio del 2020. Kia XCeed si presenta al mercato italiano con una gamma composta da tre varianti di allestimento Urban, Style ed Evolution e con un prezzo di listino d’attacco di 22.750 € per l’entry level con motore benzina turbo a tre cilindri 1.0 T-GDi da 120 cv.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *