Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Michelin: sviluppo al simulatore per il top di prestazioni e sicurezza

La simulazione sta assumendo un ruolo sempre più importante nello sviluppo dei pneumatici, sia per le competizioni automobilistiche che per i modelli di serie. Un esempio concreto di questa tendenza è rappresentato dall’imminente edizione della 24 Ore di Le Mans, in cui tutte le Hypercar in gara saranno equipaggiate con pneumatici sviluppati interamente attraverso l’uso di software di simulazione. A seguito dell’acquisizione di Canopy Simulations, uno dei migliori software di simulazione sul mercato, Michelin può contare sul “pilota virtuale ideale”. Questa evoluzione tecnologica rappresenta un punto di svolta nei rapporti tra le aziende automobilistiche e i produttori di pneumatici, essenziale per lo sviluppo di pneumatici sportivi ad alte prestazioni destinati all’equipaggiamento originale.

Grazie alla modellazione matematica del pneumatico, il simulatore consente di individuare le dimensioni e le tecnologie più adatte per il nuovo veicolo, tenendo conto delle sue specifiche caratteristiche e della distribuzione dei pesi. Questo nuovo strumento si basa sull’elaborazione dei dati attraverso avanzati algoritmi matematici, permettendo a Michelin di consolidare la sua posizione di leader tecnologico come un’azienda orientata ai dati. L’utilizzo di simulazioni accelererà l’innovazione nel settore delle competizioni automobilistiche e della mobilità in generale. Inoltre, permetterà di offrire un migliore supporto ai partner e ai costruttori, riducendo l’impatto ambientale della ricerca e sviluppo e ottenendo un effettivo risparmio rispetto ai tradizionali e più lunghi cicli di sviluppo.

Dal punto di vista pratico, il simulatore è in grado di riprodurre in maniera accurata la realtà dinamica grazie all’interazione di tre modelli digitali. Il primo modello riproduce fedelmente le caratteristiche dei circuiti e l’aderenza dei pneumatici. Il secondo modello rappresenta il telaio del veicolo o addirittura l’intero veicolo, mentre il terzo modello simula dettagliatamente il comportamento dei pneumatici stessi. All’interno di un simulatore, i piloti possono testare diversi tipi di pneumatici in tutte le configurazioni possibili, ricreando situazioni di guida realistiche.

Per garantire un processo completo, le sensazioni soggettive e i feedback dei piloti vengono integrati con le misurazioni oggettive fornite dal simulatore. In questo modo, i piloti possono comportarsi proprio come farebbero al volante di una vera auto o su una pista reale. L’integrazione tra le esperienze soggettive e gli aspetti oggettivi permette di ottenere una visione globale e accurata delle prestazioni dei pneumatici, consentendo ai produttori di ottimizzare i loro prodotti per garantire il massimo livello di prestazioni e sicurezza.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Notice: Undefined variable: paged in /var/www/vhosts/kind-greider.95-110-134-48.plesk.page/megamodo.com/wp-content/plugins/zoxpress-plugin/widgets/widget-side-tab.php on line 161
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

In occasione del suo 125° anniversario, FIAT presenta la nuova Grande Panda e offre ai propri clienti in tutto il mondo, un nuovo modello...

Sport

MINI è partner della Federazione Italiana Tennis e Padel (FITP), proseguendo e aggiungendo un ulteriore tassello al suo impegno a supporto del padel, e...

Motori

Automobili Lamborghini presta alla Fondazione IEO-MONZINO una Lamborghini Urus S per tutta la durata della “1000 Miglia Charity per la Ricerca”, l’iniziativa organizzata per...

Motori

Con il lancio di A290, Alpine entra in una nuova era. Con un design accattivante, caratteristiche tecniche di prim’ordine, connettività super completa e tante...