Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Nissan RE-LEAF: una fonte di energia sempre disponibile

I disastri naturali sono la principale causa delle interruzioni di corrente. Secondo un rapporto della Banca Mondiale del 2019, le calamità naturali e i cambiamenti climatici hanno causato il 37% dei blackout in Europa tra il 2000 e il 2017, e il 44% delle interruzioni di corrente negli Stati Uniti nello stesso periodo.

Quando si verifica un disastro, il tempo necessario per il ripristino dell’alimentazione elettrica è in genere di 24-48 ore, a seconda della gravità del danno. In questo arco di tempo, i veicoli 100% elettrici sono la soluzione ideale per fornire un’alimentazione di emergenza “mobile” a zero emissioni.

Nissan ha pensato a un concept di veicolo di primo soccorso 100% elettrico, in grado di fornire elettricità in caso di calamità naturali e disastri ambientali. Denominato RE-LEAF, il prototipo si basa sulla Nissan LEAF ed è stato adattato per viaggiare su strade ostruite da macerie e detriti per raggiungere le zone colpite dai disastri. Inoltre il veicolo è dotato di prese di corrente resistenti alle intemperie, montate direttamente sulla carrozzeria esterna, che consentono di alimentare, tramite la batteria agli ioni di litio, dispositivi da 110-230 V come apparecchiature mediche, di comunicazione, di illuminazione e di supporto vitale.

RE-LEAF utilizza la tecnologia di ricarica bidirezionale di Nissan LEAF, disponibile di serie sul modello sin dalla sua introduzione nel 2010. Questo significa che LEAF non solo può assorbire energia per ricaricare la batteria di bordo ad alta capacità, ma anche reimmetterla nella rete con il sistema V2G (Vehicle-to-Grid), alimentare abitazioni o edifici con il V2H/V2B (Vehicle-to-Home/Vehicle-to-Building) o ricaricare direttamente dei dispositivi elettronici sfruttando la tecnologia V2X (Vehicle-to-everything). Nissan LEAF e+ di ultima generazione è una vera e propria centrale energetica mobile: con una carica della sua batteria da 62 kWh, può fornire sei giorni di elettricità a un’abitazione europea media. Nelle operazioni di soccorso, RE-LEAF è in grado di alimentare più dispositivi contemporaneamente.

Per facilitare gli spostamenti su strade dove potrebbero essere presenti ostacoli o detriti, l’altezza da terra di RE-LEAF è stata aumentata di 70 mm e portata a un totale di 225 mm, con un paracoppa dedicato per proteggere il sottoscocca. Le carreggiate ampliate (+ 90 mm anteriore/+ 130 mm posteriore), i passaruota speciali, i paraspruzzi e gli pneumatici all-terrain su ruote sportive da 17” accrescono ulteriormente le performance del veicolo.

Quando RE-LEAF giunge nella zona del disastro, dall’area di carico si estrae una scrivania con schermo LED da 32” che, insieme a un alimentatore dedicato, crea una postazione operativa da cui gestire le operazioni di soccorso e ripristino dell’energia elettrica.

Una volta ripristinata l’alimentazione, LEAF può essere ricaricata utilizzando tre modalità di ricarica, anche mediante normali prese domestiche se non sono disponibili infrastrutture di ricarica dedicate nelle immediate vicinanze.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Beauty

Chi si allena con dedizione lo sa: la cura della propria alimentazione è importante tanto nella preparazione del corpo all’allenamento, quanto per ottenere una...

Turismo

Archiviato anche il mese di luglio, ormai possiamo affermarlo con certezza. Il turismo estivo del 2020 in Italia è caratterizzato dalla cautela, e ci...

Spettacolo

Focus, la rete tematica Mediaset dedicata alla divulgazione, diretta da Marco Costa, al canale 35 del telecomando – presenta la seconda edizione di «Universo...

Test

E’ la “cugina” crossover della Golf e, come la Golf, nasce con il compito di fare grandi numeri sul mercato. Parliamo della Volkswagen T-ROC,...