Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Nuova Audi RS3: la Regina del Ring

Con il tempo di 7’40”748, nuova Audi RS3 Sedan, guidata dal pilota e collaudatore dei quattro anelli Frank Stippler, migliora di 4,64 secondi il giro record al Ring tra le berline compatte. Alla straordinaria prestazione lungo il mitico Nordschleife contribuisce la tecnologia RS Torque Splitter, in grado di distribuire la coppia tra le ruote posteriori attivamente e in modo completamente variabile.

“Sono orgoglioso di tutto il team. Abbiamo lavorato duramente per questo risultato”, ha dichiarato Marvin Schwätter, Responsabile Tecnico del progetto Audi RS3, quando sul tabellone dei tempi al Ring è apparso il giro record della berlina dei quattro anelli. “All’inizio dello sviluppo non ci eravamo posti l’obiettivo di un hot lap memorabile”, ha aggiunto. “Durante i test per l’affinamento dell’assetto abbiamo però constatato che ottenevamo ottimi tempi con straordinaria facilità e che quindi avremmo potuto puntare al nuovo record”.

Il best lap lungo il mitico Nordschleife è stato effettuato con condizioni ambientali ideali e con al volante Stippler, “mister Inferno Verde”: pilota, ingegnere e collaudatore Audi Sport. Le uniche modifiche alla vettura di serie hanno riguardato la pressione degli pneumatici semi-slick Pirelli P Zero Trofeo R, adeguata in funzione delle condizioni della pista.

“Non avevamo infinite chance per ottenere il record” ha affermato Stippler. “Quando è arrivato il giorno fatidico, la messa a punto finale è consistita nell’adattare solamente la pressione delle coperture. Un parametro che incide sull’azione del Torque Splitter. Direi che abbiamo fatto un buon lavoro”.

Da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi: 3 decimi meglio rispetto al precedente modello

Protagonista del record al Nürburgring è il propulsore 5 cilindri turbo. Per nove anni consecutivi insignito del titolo di miglior motore nella categoria da 2 a 2,5 litri dalla giuria del premio “International Engine of the Year”, l’iconico 2.5 TFSI appannaggio di nuova #audi #rs3 eroga una coppia massima di 500 Nm, contro i precedenti 480 Nm, in un ampio range: da 2.250 a 5.600 giri/min. Una nuova centralina assicura una superiore reattività alle pressioni dell’acceleratore.

La potenza massima di 400 CV è ora disponibile sin da 5.600 giri/min, anziché da 5.850 giri come in passato. La compatta high performance dei quattro anelli scatta così da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi: un tempo inferiore di ben 3 decimi rispetto al precedente modello, cui contribuisce la funzione launch control.

Audi RS3 Sportback e Audi RS3 Sedan raggiungono la velocità massima, autolimitata, di 250 km/h, elevabile a richiesta a 280 km/h o, optando per il pacchetto RS Dynamic plus, comprensivo dei freni carboceramici e delle sospensioni a regolazione adattiva DCC, a 290 km/h. Audi RS3 è il nuovo riferimento della categoria tanto per rapidità in accelerazione quanto per velocità massima.

Torque Splitter: ripartizione attiva e totalmente variabile della coppia tra le ruote posteriori

Durante i test di sviluppo e i long range in pista di nuova Audi RS3, impegnata per ben due cicli di 8.000 km lungo il Nordschleife, Stippler ha contribuito all’affinamento dell’assetto e della trazione della vettura. “Rispetto al precedente modello, nuova Audi RS3 è decisamente più agile e precisa in percorrenza e uscita di curva” ha affermato il pilota e collaudatore dei quattro anelli. “L’RS Torque Splitter alza l’asticella delle performance della categoria”.

Il sistema Torque Splitter ripartisce la coppia tra le ruote posteriori attivamente e in modo totalmente variabile, garantendo a nuova Audi RS3 un comportamento tendenzialmente sovrasterzante e una gestione raffinata come mai prima d’ora della trazione integrale quattro. La nuova tecnologia si avvale di due frizioni elettroidrauliche a lamelle: una per ciascun semiasse al retrotreno. Adottando uno stile di guida sportivo, in percorrenza di curva il sistema distribuisce la spinta tra le ruote posteriori incrementando la coppia sulla ruota con maggiore aderenza, quella esterna alla traiettoria, scongiurando l’insorgere del sottosterzo.

In rettilineo, l’azione congiunta delle frizioni garantisce l’operato della trazione integrale quattro: la coppia viene indirizzata a entrambe le ruote posteriori. Operazione, quest’ultima, sulla quale influiscono lo stile di guida e la modalità selezionata del sistema di controllo della dinamica di marcia #audi drive select.

Modalità RS Performance: dedicata alla pista

Il controllo della dinamica di marcia Audi drive select consente di scegliere tra 7 programmi, dei quali tre totalmente inediti. Alle modalità comfort, auto, dynamic ed efficiency si aggiungono i nuovi setup RS Individual, RS Performance ed RS Torque Rear.

La configurazione RS Performance, nel dettaglio, nasce per garantire il massimo feeling e prestazioni di riferimento in pista in abbinamento agli pneumatici semi-slick Pirelli P Zero Trofeo R, per la prima volta disponibili, a richiesta, come primo equipaggiamento (entro la fine del 2021). Alla specifica curva d’erogazione del propulsore si accompagnano la taratura dedicata della trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 marce e il setting del Torque Splitter volto a favorire la ripartizione della coppia al retrotreno.

Ruolo di primo piano, nell’ottenimento del record al Ring, anche per i freni carboceramici e l’assetto sportivo RS plus forte delle sospensioni a regolazione adattiva DCC (Dynamic Chassis Control), caratterizzate dall’operato di una valvola elettroidraulica che varia il flusso d’olio negli steli degli ammortizzatori in funzione dei parametri vettura rilevati da molteplici sensori, delle condizioni del manto stradale, dello stile di guida e del programma attivato mediante il controllo della dinamica di marcia Audi drive select. In pochi millesimi di secondo viene calcolata la forza smorzante ottimale.

Il programma RS Performance prevede due setup base: il primo dedicato a tracciati con fondi irregolari come il Nordschleife, dove non mancano bump, scollinamenti e variazioni repentine di pendenza, il secondo più “granitico” e volto a ridurre al minimo il coricamento laterale lungo piste dal fondo uniforme quali, ad esempio, l’Hockenheimring.

Al feeling con la vettura contribuiscono infine lo sterzo progressivo dalla taratura RS, a demoltiplicazione e servoassistenza variabili, e il controllo della stabilità (ESC) che integra l’azione del Torque Splitter. Alla configurazione standard si affiancano la modalità sport, automaticamente attiva qualora si opti per il citato programma RS Performance, oppure la possibilità di disattivare totalmente l’elettronica.

A ottobre nelle Concessionarie italiane

Nuove Audi RS3 Sportback e Audi RS3 Sedan raggiungeranno le Concessionarie italiane nel corso del mese di ottobre con prezzi a partire da 60.900 euro per la hatchback e 64.000 euro per la berlina a quattro porte.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

#ElectrifYou è l’evento itinerante che BMW Group Italia ripropone per il 2021, dopo l’interesse riscontrato lo scorso anno negli incontri con i diversi stakeholder avvenuti...

Motori

Dopo il successo delle serie speciali di lancio esclusive Yacht Club Capri e Dolcevita Launch Edition, ispirate al mondo della nautica di lusso e...

Tecnologia

Bullock, brand da anni leader tra gli antifurti meccanici per affidabilità e sicurezza, ha presentato una nuova veste per quella che è la referenza...

Test

Con la ID.3 si apre il terzo grande capitolo della storia della Volkswagen. Proprio come il primo Maggiolino e la Golf I, la compatta...