Nuova Mercedes-Benz Classe A Sedan: la nuova dimensione della berlina

Mercedes-BenzMotoriTest

La gamma di compatte Mercedes-Benz cresce ancora con la nuova Classe A Sedan che noi abbiamo provato con il motore 2.0 diesel da 190 cv abbinato alla trasmissione automatica e alla trazione integrale 4MATIC.

Al primo colpo d’occhio, la vera novità è la coda che insieme alla parte superiore dell’abitacolo molto arretrata, slancia l’auto in avanti. La fiancata è ancora più equilibrata ed accattivante di quella della Classe A hatchback, perchè anche i passaruota contribuiscono a rendere il profilo più filante, mentre il frontale rimane sostanzialmente lo stesso con la grande calandra in cui spicca la Stella a Tre Punte e il tipico design a fiaccola delle luci di marcia diurne. Al posteriore, i gruppi ottici sdoppiati enfatizzano le linee chiare della coda. Gli elementi riflettenti si trovano ora nel paraurti sdoppiato con struttura modulare. La coda, però, non è solo un’appendice stilistica ma ha permesso al progetto di segnare un nuovo record: con un Cx di 0,22 e una sezione frontale di 2,19 m², la Sedan diventa l’auto di serie con la resistenza aerodinamica più bassa al mondo.

Gli interni della vettura, decisamente all’avanguardia, si presentano completamente rinnovati e regalano una sensazione di spaziosità del tutto inedita. L’architettura particolare degli spazi si deve soprattutto alla plancia portastrumenti molto innovativa, che rinuncia alla classica calotta di copertura. In questo modo il corpo di base, a forma di ala, si estende ininterrottamente da una porta anteriore all’altra. Il display widescreen (a richiesta) è completamente sospeso sulla plancia. Una particolarità sono le bocchette di ventilazione sportive che ricordano le turbine degli aerei. Lo spazio è sufficiente per quattro persone che viaggiano comode, anche se i più alti possono sfiorare il tetto con la testa. I centimetri per le ginocchia di chi siede dietro, però, sono sempre abbondanti e l’accessibilità al divano risulta agevole. Inoltre, i tre volumi consentono di avere un bagagliaio di 420 litri, ben più capiente di quello della cinque porte che si ferma a 370 litri.

Su strada la Classe A Sedan dimostra il suo carattere da viaggio ma al tempo stesso strizza l’occhio a una guida dinamica e sportiva. Il 2.0 turbodiesel da 190 CV lavora molto bene e offre uno spunto davvero interessante fin dai bassi regimi. Il comfort è assicurato da sospensioni che filtrano bene le asperità e da un’ottima insonorizzazione dell’abitacolo. La Stella diventa ancora più divertente selezionando la modalità Sport che indurisce lo sterzo e rinvigorisce la meccanica generale della vettura. Molto ampia, ovviamente, la lista dei sistemi di assistenza di ultima generazione, che assistono attivamente il guidatore, e che offrono quindi il livello di sicurezza attiva più alto del segmento con funzioni riprese da Classe S. Per la prima volta, inoltre, Classe A Sedan può viaggiare in modalità parzialmente automatica. Il presupposto fondamentale è la capacità di sapere cosa succede nelle immediate vicinanze: i sistemi di telecamere e radar migliorati le consentono di vedere fino a una distanza di 500 metri.

Disponibile in quattro allestimenti (Executive, Business, Sport e Premium) la Classe A Sedan parte da 28.630 euro della entry level, la A 160 d, con il 1.5 da 90 CV (guidabile anche da neopatentati) in allestimento Executive, e supera i 48.000 euro per la top di gamma AMG A 35 4Matic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *