Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Nuova Mercedes Classe S: l’ammiraglia ultra tecnologica

Fin dal 1972, Classe S, in casa Mercedes, significa lusso, comfort e innovazioni tecnologiche. E’ normale dunque che la settima generazione di Mercedes Classe S sia probabilmente una delle auto più avanzate al mondo da tutti i punti di vista.

Stlisticamente la nuova ammiraglia della Stella, pur evolvendosi, non si discosta troppo dalla precedente generazione. Stilisticamente è una vettura “pulita”, senza fronzoli o linee troppo nette. La carreggiata ampia e le ruote dal design moderno, montate a filo con il bordo esterno della carrozzeria, conferiscono un grande carattere all’auto. Al frontale presenta una mascherina rinnovata più grande e prominente, posta al centro di gruppi ottici a led che adesso sono più piatti e complessivamente più piccoli. Le maniglie retrattili delle porte e i cerchi dal design curato (nel formato compreso tra 18 e 21 pollici) arricchiscono la vista laterale. Il dinamismo estetico dell’auto prosegue anche nella coda: dettagli come le due mascherine dei terminali di scarico a vista esaltano il carattere e riprendono il tipico family feeling di Mercedes-Benz.

Il vero salto generazionale però, si percepisce soprattutto nell’abitacolo che è stato totalmente rivoluzionato. Quì c’è un tripudio di tecnologia. Cambia totalmente la plancia che adesso ospita la seconda generazione del sistema MBUX che rappresenta di nuovo una pietra miliare nel suo ruolo di interfaccia tra guidatore, passeggeri e auto: sono disponibili fino a cinque schermi, alcuni con tecnologia OLED. Con la semplice pressione di un tasto, il nuovo display 3D per il conducente permette per la prima volta di cogliere l’ambiente in modo tridimensionale, ottenendo un autentico effetto di profondità mediante tracciamento dei movimenti oculari. Inoltre, tramite i comandi vocali, è possibile attivare diverse funzioni tra cui la funzione massaggio dei sedili, o la climatizzazione (indirizzandola ad esempio verso un sedile specifico).

Un’altra delle funzioni all’avanguardia della nuova Mercedes Classe S è il riconoscimento biometrico. Oltre alle impronte digitali, il sistema riconosce anche la faccia dell’utente (grazie a due apposite telecamere) e la voce, per confermarne l’identità. Le telecamere sono inoltre in grado di riconoscere l’inclinazione del volto, i movimenti delle mani e i gesti del corpo. Se il guidatore guarda indietro, ad esempio, l’auto aprirà automaticamente il parasole del lunotto posteriore.

Tantissime le novità anche sul fronte sicurezza fra le novità della nuova Classe S, ci sono l’airbag centrale anteriore, che evita il contatto fra le teste dei passeggeri dopo un violento scontro laterale, e gli airbag frontali per i passeggeri posteriori (a richiesta soltanto per la Classe S Lunga). Menzione speciale l’assetto completamente attivo E-ACTIVE BODY CONTROL: sfruttando i sensori dell’auto, in caso di impatto laterale imminente, la carrozzeria è in grado di sollevarsi anche di 80 millimetri nel giro di poche frazioni di secondo. Di conseguenza le strutture delle porte sono sollecitate in misura minore, dal momento che i longheroni assorbono la maggior parte dell’energia d’urto a seguito della posizione più rialzata della carrozzeria. In questo modo le deformazioni del vano passeggeri e i conseguenti rischi per gli occupanti vengono ridotti.

Al debutto commerciale, l’ammiraglia Mercedes sarà disponibile unicamente con i motori sei cilindri in linea. Si parte dalle versioni turbo benzina 3.0: sono la S 450, da 367 CV e 500 Nm di coppia, e la S 500, da 435 CV e 520 Nm. Entrambe hanno il sistema ibrido leggero EQ Boost: alimentato da una rete elettrica a 48 volt, recupera energia nei rallentamenti e in fase di spinta arriva a fornire 22 CV e 250 Nm. Per quanto riguarda i diesel troviamo la S 350 d, da 286 CV e 600 Nm, e la S 400 d, da 330 CV e 700 Nm. La trasmissione è affidata al cambio automatico 9G-Tronic a 9 rapporti. Successivamente arriverà anche il 4.0 V8 biturbo mild hybrid (511 CV, 22 dei quali elettrici), mentre nel 2021 sarà la volta di un ibrido plug-in di nuova generazione in grado di percorrere circa 100 km con la sola trazione elettrica.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Beauty

Chi si allena con dedizione lo sa: la cura della propria alimentazione è importante tanto nella preparazione del corpo all’allenamento, quanto per ottenere una...

Turismo

Archiviato anche il mese di luglio, ormai possiamo affermarlo con certezza. Il turismo estivo del 2020 in Italia è caratterizzato dalla cautela, e ci...

Spettacolo

Focus, la rete tematica Mediaset dedicata alla divulgazione, diretta da Marco Costa, al canale 35 del telecomando – presenta la seconda edizione di «Universo...

Test

E’ la “cugina” crossover della Golf e, come la Golf, nasce con il compito di fare grandi numeri sul mercato. Parliamo della Volkswagen T-ROC,...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi