Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Nuova MINI Clubman: ancora più “british” e tecnologica

E’ uno dei modelli principali per il marchio britannico sul mercato italiano, con il 12% dei volumi della Casa. Adesso, a metà carriera, la MINI Clubman si rifà il look e riceve aggiornamenti dal punto di vista estetico e tecnologico, proponendo anche una nuova gamma di motorizzazioni.

Al primo sguardo si nota subito un frontale completamente ridisegnato. La caratteristica di design più sorprendente è la griglia anteriore di nuova concezione, che ora si estende su tutto il paraurti. La presa d’aria è separata in sei montanti neri orizzontali, che possono essere opzionalmente disponibili in una versione cromata. I fari alogeni standard ora hanno un riflettore ingrandito e uno scudo nero sorprendente all’interno. La luce di marcia diurna è integrata nella parte inferiore delle luci di posizione del paraurti anteriore. Anche i fari a LED opzionali presentano un nuovo design. La loro innovativa tecnologia Matrix per gli abbaglianti consente di aumentare la visibilità e allo stesso tempo di evitare effetti di abbagliamento per gli altri utenti della strada. A tale scopo, l’abbagliante è suddiviso in quattro segmenti che possono essere attivati ​​e disattivati ​​indipendentemente l’uno dall’altro e adattati alla situazione della strada a velocità superiori ai 70 km/h. Non manca la classica anima british della Clubman, rispecchiata soprattutto nei nuovi fanali posteriori, dove è presente il design della bandiera britannica Union Jack. Sono disponibili, inoltre, tre nuove varianti di colore tra cui scegliere in termini di finiture della carrozzeria. La Nuova MINI Clubman è ora disponibile in Indian Summer Red metallic, British Racing Green metallic o MINI Yours Enigmatic Black metallic. In alternativa al colore della carrozzeria, il tetto e le calotte degli specchietti esterni possono essere anche rifiniti in nero, bianco o argento.

Entrando nell’abitacolo si percepisce subito un’ottima qualità dei materiali e delle rifiniture. Qui spicca l’ormai classico elemento circolare che domina la consolle ed ospita un display “touch” da 6,5 a 8,8 pollici, a seconda della versione. La vettura risulta sempre commessa grazie all’uso di una SIM dati 4G che permette di sfruttare i servizi offerti da MINI Connected, mentre un’apposita app offre il controllo di numerose funzioni della vettura in remoto. Il sistema permette di accedere a numerose funzioni in maniera rapida, a partire dalla navigazione satellitare in 3D, passando per la connettività per smartphone compatibile con Apple CarPlay (non disponibile Android Auto) e fino ad arrivare alla gestione dell’impianto audio. A richiesta si può avere la ricarica wireless per smartphone.

Quando arriva il momento di guidare, apprezziamo fin da subito le doti di agilità nel traffico e l’atteggiamento quasi sportivo sulle strade extra-urbane. Siamo al volante della Cooper D con un propulsore 4 cilindri diesel da 150 CV. La MINI Si guida in maniera confortevole sia in autostrada, dove c’è un’ottima silenziosità anche a velocità più elevate, sia in città dove dossi e imperfezioni dell’asfalto vengono ben assorbite. Lo sterzo è preciso e consente una buona direzionalità, così come la trasmissione Steptronic ad 8 rapporti che ha una cambiata rapida.

La gamma di motori della Nuova MINI Clubman comprende due motori a benzina a 3 cilindri (da 102 e 116 CV) e uno a 4 cilindri (da 192 CV), oltre a un motore diesel a 3 cilindri (da 116 CV) e due motori a 4 cilindri (da 150 e 190 CV), ciascuno dotato dell’ultima generazione della tecnologia MINI TwinPower Turbo. Sono ben 306, invece, i cavalli disponibili per la super sportiva John Cooper Works.

Il listino parte da 23.900 euro per la versione One, con motore a benzina da 102 CV e raggiungono i 44.150 euro della sportiva MINI John Cooper Works Clubman da 306 CV.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

Lo sviluppo della CBR1000RR-R Fireblade SP, la supersportiva “Born to Race” di Honda, ha dato vita a una vera superbike omologata, frutto della costante...

Motori

Il marchio MINI detiene una lunga esperienza per quanto riguarda la varietà cromatica. La verniciatura a contrasto del tetto aiutò la Mini classica ad...

Motori

Con la presentazione della “virtual vision” della MINI Vision Urbanaut di novembre 2020, il marchio MINI ha proposto una nuova interpretazione della mobilità attraverso...

Motori

Le temperature aumentano e con esse l’attesa di attività all’aperto e di escursioni immersi nella natura. I sistemi di barre portatutto e di portapacchi...