Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Nuova Seat Leon: sportiva e tecnologica

E’ arrivata sul mercato, pronta ad animare il segmento delle compatte. La Seat Leon è da sempre un pilastro essenziale della gamma di vetture della casa spagnola oltre che un modello di riferimento per il segmento, come dimostrano le oltre 2,2 milioni di unità vendute nel corso delle sue tre generazioni. La quarta generazione è stata progettata e sviluppata per proseguire questa storia di successo e per innalzare il modello a un livello ancor più elevato in termini di connettività, efficienza, dinamismo e sicurezza. Noi l’abbiamo provata in allestimento FR.

La nuova Seat Leon riprende l’appeal del modello precedente, ma con una personalità più decisa in virtù delle superfici più morbide e fluide e del perfetto mix di tagli e curve. Il look degli esterni, oltre a catturare l’attenzione, contribuisce anche a migliorare l’efficienza complessiva della vettura grazie a qualità aerodinamiche perfezionate. Il design del frontale conferisce alla nuova SEAT Leon maggiore personalità, presentando un look tridimensionale più incisivo che crea un’unione tra la calandra e i gruppi ottici. I fari a LED sono in posizione più arretrata, dando vita a un “effetto sopracciglia” che esalta lo sguardo della vettura e la rende immediatamente riconoscibile agli altri utenti della strada. Anche il cofano, leggermente più lungo rispetto alla precedente generazione, si sposa alla perfezione con gli stilemi più incisivi della vettura, donando una maggiore verticalità al frontale e creando un impatto visivo ancor più efficace.

Il posteriore è enfatizzato dalle luci a LED coast-to-coast e da un bagagliaio realizzato in modo da mantenere l’indole dinamica della vettura. Sia il sistema d’illuminazione, sia lo spoiler creano linee che generano un effetto di velocità, anche a vettura ferma.

Se l’esterno può comunque richiamare il modello precedente, negli interni della Seat Leon ritroviamo i cambiamenti più sostanziali. Via tutti i tasti fisici, il cruscotto dalla superficie liscia, sottile quanto ampia, offre una sensazione di leggerezza e una sorta di effetto “fluttuante”, ottenuto grazie alle finiture decorative che avvolgono il cruscotto e continuano sulle portiere anteriori. Il nostro allestimento FR si arricchisce con materiali di alta qualità sul volante, sui sedili e sulla plancia, grazie alla presenza di inserti simil-alluminio. Un piccolo appunto va fatto alla presenza di plastiche decisamente rigide sulla portiera, compresa la maniglia, o per le tasche laterali. Il passo, che cresce a ben 2 metri e 69 cm, consente di guadagnare spazio anche nell’abitacolo, soprattutto per i passeggeri posteriori che beneficeranno di cm extra per le gambe. Si può viaggiare comodamente anche in 5, nonostante il tunnel al centro porti via un po’ di spazio per i piedi.

Il cuore del sistema della Leon è rappresentato dal SEAT Digital Cockpit, che comprende una strumentazione ad alta risoluzione da 10,25” e un sistema di infotainment che il conducente può programmare liberamente. Il sistema multimediale di serie si avvale di uno schermo da 8,25” con compatibilità audio per smartphone, mentre il sistema di navigazione con schermo più ampio da 10” offre navigazione connessa 3D, display con prestazioni Retina e comandi vocali naturali, nonché gesture recognition per semplificare l’interazione da parte dell’utente. Complessivamente è un ottimo sistema, completo di tutto, dalla compatibilità con Apple CarPlay (anche wireless) e Android Auto, hotspot Wi-Fi, connessione LTE, aggiornamenti OTA, traffico in tempo reale e molto altro.

E’ inoltre possibile gestire molte informazioni da remoto grazie all’App Seat Connect, per rimanere sempre connessi con la propria vettura. Una volta scesi dalla vettura, grazie all’app SEAT Connect, gli utenti possono accedere da remoto ai dati della propria auto (dati di guida, posizione di parcheggio, stato della vettura, comprese porte e luci), impostare avvisi di velocità in modo da essere avvertiti se chi utilizza l’auto sta viaggiando ad andatura troppo elevata, avvisi antifurto, aprire e chiudere da remoto le porte con il servizio di bloccaggio e sbloccaggio o attivare da remoto l’avvisatore acustico e gli indicatori di direzione per trovare più facilmente l’auto.

Su strada, la nuova Seat Leon fa un grande passo in avanti. La protagonista della nostra prova è la nuova Leon ibrida, ovvero spinta dal motore 1.5 eTsi da 150 CV, affiancato dalla tecnologia mild-hybrid a 48 V e abbinato al cambio automatico Dsg. E’ sicuramente una vettura confortevole e piacevole da guidare. I 150 Cv coadiuvati dall’unità elettrica, spingono e il sistema mild hybrid è puntuale nel suo lavoro di recupero energia e assistenza in ripresa. Davvero impeccabile il settaggio delle sospensioni pensate per esaltare il piacere di guida. Grazie all’assetto elettronico DCC (disponibile tra gli optional) l’auto cambia davvero molto in base al profilo di guida selezionato. In modalità “Sport” l’assetto si irrigidisce, così come lo sterzo, garantendo precisione e velocità di inserimento. La tenuta di strada e la precisione delle traiettorie la pongono indubbiamente tra le migliori del segmento.

I prezzi della nuova Seat Leon partono da 19.500€ per la versione Style con l’1.0 3 cilindri turbo benzina da 90 CV (disponibile anche con una potenza di 110 CV, che mild-hybrid). Si passa poi a 23.450 euro per il nuovo 1.5 TSI da 130 CV (disponibile anche con 150 CV) fino ad arrivare ai 27.950 euro della versione Business con il 1.5 eTSI mild-hybrid da 150 CV. I diesel partono da una base di 25.500€ per il 2.0 TDI 115 CV con allestimento Style.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

MG ha presentato a Shanghai il nuovo concept Cyberster. La Cyberster è stata creata dal team di design globale di MG. Eredita la classica...

Motori

Il 15 aprile termina l’obbligo di circolare con dotazioni invernali. Gli automobilisti potranno quindi smontare le gomme invernali e tornare alle estive. I rivenditori...

Società

Il 2021 segna il raggiungimento di un traguardo importante per lo stabilimento Michelin di Alessandria, che compie 50 anni. Costruito nel 1971, è oggi...

Motori

Da quando è entrata a far parte del Gruppo Renault e dal lancio del suo primo veicolo, Dacia ha rivoluzionato il mondo automobilistico concentrandosi...