Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Test

Nuovo Qasqhai: rivoluzione Nissan

Nel 2007, Nissan Qashqai ha inventato il segmento dei crossover e influenzato profondamente il mercato automobilistico. Nel 2014 l’arrivo della seconda generazione ne ha consolidato il successo con oltre 5 milioni di unità vendute a livello mondiale, 3 milioni in Europa e oltre 340.000 in Italia.

Ora, la terza generazione si è ripromessa di fissare nuovi standard nel segmento per design, piacere di guida, nuovi propulsori elettrificati e tecnologie di sicurezza e connettività. Adesso Qashqai abbandona definitivamente le motorizzazioni diesel ed è offerto nella sola versione 1.3 benzina mild hybrid a 12 V da 140 o 158 CV oltre alla versione e-power. Noi abbiamo provato la versione da 158 CV in allestimento Tekna+, ossia la top di gamma.

L’aspetto del nuovo crossover Nissan è moderno e imponente, caratterizzato da linee esterne più affilate e nette. La linea di cintura è ora più marcata e la vettura ha una presenza più robusta, grazie anche ai nuovi cerchi in lega da 20 pollici, introdotti su questa vettura per la prima volta. Sul frontale spiccano la griglia più grande e i sottili fari LED adattivi con nuovo disegno a boomerang. Il posteriore presenta linee nette e nuovi gruppi ottici a LED, dal design affilato ed effetto di illuminazione 3D. Variate anche le dimensioni, a tutto vantaggio dello spazio interno: la lunghezza è ora di 4.425 mm (+35 mm) di cui 20 mm in più sono solo di passo (2.666 mm in totale). L’altezza è di 1.635 mm (+10 mm), mentre la larghezza arriva a 1.838 mm (+32 mm). Tanti anche i benefici della nuova piattaforma CMF-C dell’Alleanza (che debutta in Europa proprio su Nissan Qashqai) che fa risparmiare al crossover nipponico ben 60 kg di peso, grazie anche all’impiego di alluminio per portiere e cofano e materiale composito per il portellone posteriore, ed al tempo stesso fa aumentare la rigidezza del telaio del 48%.

All’interno si percepisce decisamente il salto di qualità rispetto alla generazione uscente. Connesso, confortevole e accogliente, l’abitacolo del nuovo Qashqai presta molta attenzione all’ergonomia e all’estetica dei comandi. Tanto lo spazio, e ben distribuito, sia all’anteriore sia al posteriore dove si guadagnano centimetri sia per le ginocchia sia per i gomiti dei passeggeri. Inoltre, l’accesso alla seconda fila di sedili è notevolmente agevolato grazie alle nuove portiere con apertura a 90°. Molto comodo il vano bagagli, dotato di un portellone ad apertura elettrica, che guadagna ben 74 litri di capienza rispetto alla precedente generazione, arrivando a una capacità base di 504 litri.

Capitolo infotainment: il nuovo Qashqai presenta un sistema di infotainment avanzato con una serie servizi di connettività che includono l’integrazione con gli smartphone, In-Car Wi-Fi per collegare fino a sette dispositivi e NissanConnect Services, l’app dedicata per gestire e monitorare il veicolo. Il Nissan Connect ha un nuovo display ad alta risoluzione da 9” con il quale accedere a tutte le funzioni di navigazione, intrattenimento e impostazione ed è compatibile con Android Auto e con Apple CarPlay, quest’ultimo disponibile anche in modalità wireless. Il nuovo display TFT multifunzione da 12,3” interamente elettronico e ad alta definizione può essere configurato per la navigazione, l’intrattenimento, gli aggiornamenti sul traffico o le informazioni sul veicolo, tutto accessibile tramite i nuovi comandi tattili sul volante.

Alla guida, si evidenzia l’ottimo lavoro fatto dai tecnici Nissan per quanto riguarda l’assorbimento dei rumori: anche a velocità autostradali, infatti, il Qashqai è molto silenzioso. La vettura è agile, più efficiente e presenta minore beccheggio e minore rollio. Il nuovo sterzo è più preciso e diretto in virtù della nuova configurazione motorino servosterzo/cremagliera, che riduce gli attriti e offre un più naturale sforzo di sterzata, garantendo inoltre una migliore sensazione con il volante in posizione dritta. I 158 CV del propulsore consentono al nuovo Qasqhai un comportamento brioso a dispetto della mole. Se dobbiamo trovare un “neo”, possiamo dire che forse manca qualcosa in ripresa ma nulla che possa mettere in difficoltà il guidatore nelle operazioni di sorpasso o in circostanze simili.

Oltre che a livello dinamico, la nuova Nissan Qashqai 2021 migliora anche sul fronte sicurezza: non potevano mancare, infatti, aiuti alla guida di ultima generazione, inclusi nel pacchetto ADAS ProPilot. Tra i più interessanti ci sono il cruise control adattivo con funzione intelligente per la regolazione della velocità, la frenata di emergenza, il mantenimento della corsia e il sistema di telecamere 360° per avere sotto controllo la vettura in fase di manovra.

Capitolo prezzi: il 1.3 mild hybrid da 158 cv disponibile a trazione anteriore o integrale, con cambio manuale o automatico XTronic, ha un listino che parte da poco meno di 32.500 euro.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Mazda North American Operations – che segue le attività di Mazda Motor Corporation in Nord America – ha presentato la Mazda CX-90, il nuovo...

Motori

Da oggi Abarth sarà al Salone Rétromobile di Parigi con la Fiat-Abarth 850 TC; il dipartimento Stellantis Heritage, fondato a Torino nel 2015 è...

Motori

Il modello entry level della famiglia Travel si presenta con nuove colorazioni e una interessante versione con ruote a raggi, ancora più orientata al...

Motori

Automobili Lamborghini dà il via alle prime consegne di Urus S. Erede della capostipite Urus e sorella della Urus Performant, Urus S si propone...