Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Società

Rivoluzione della mobilità: ecco il primo Urban Air Port in collaborazione con Hyundai

Urban Air Port, primo e innovativo hub per i futuri velivoli elettrici a decollo e atterraggio verticale, è stato selezionato come vincitore del programma Future Flight Challenge del Governo Britannico e avrà la collaborazione di Hyundai Motor Group.

Urban Air Mobility di Hyundai Motor Group ha infatti selezionato Urban Air Port come proprio partner principale per l’infrastruttura, allo scopo di sostenere la crescita globale di questo nuovo settore e sbloccare il potenziale della mobilità aerea urbana sostenibile per ridurre il traffico, diminuire l’inquinamento dell’aria e decarbonizzare il settore del trasporto, offrendo allo stesso tempo un servizio di trasporto passeggeri e di consegne senza interruzioni.

Urban Air Port Air-One è stato selezionato come vincitore del programma Future Flight Challenge del Governo Britannico per lo sviluppo di infrastrutture e sistemi per l’aviazione che favoriscano la prossima generazione di velivoli elettrici e autonomi. Air-One è il primo hub pienamente operativo al mondo per i futuri aerei elettrici a decollo e atterraggio verticale (electric Vertical Take-Off and Landing – eVTOL) – ad esempio gli aerotaxi e i droni autonomi per le consegne – che saranno lanciati a Coventry entro la fine del 2021.

La divisione Urban Air Mobility di Hyundai Motor Group ha selezionato Urban Air Port come proprio partner principale per l’infrastruttura, allo scopo di sostenere la crescita globale di questo nuovo settore. Hyundai Motor Group prevede infatti di creare il proprio aeromobile eVTOL e di contribuire al più ampio ecosistema della mobilità aerea urbana. Il sostegno allo sviluppo di Air One rientra nei piani del Gruppo per la commercializzazione dei suoi velivoli entro il 2028.

L’ingombro fisico di un Urban Air Port è inferiore del 60% rispetto a un tradizionale eliporto (l’infrastruttura più comparabile). Attraverso l’utilizzo di un’innovativa tecnica di costruzione, i siti possono essere installati in pochi giorni, si caratterizzano per la neutralità carbonica e possono essere operati come impianti stand-alone, ovvero non devono sempre dipendere da una connessione a un’infrastruttura adeguata.

Urban Air Port offre un approccio integrato alla decarbonizzazione delle città: è progettato per supportare qualsiasi velivolo eVTOL ed è complementare alle altre modalità di trasporto sostenibile, in qualità di centro per veicoli elettici, autobus elettrici e scooter a batteria o altri veicoli. Il design modulare consente agli Urban Air Ports di essere facilmente smontati e trasportati in siti alternativi, man mano che il settore della mobilità aerea si sviluppa. Il loro design rende questi siti ideali anche per la gestione delle situazioni di emergenza: gli Urban Air Port possono mobilitare rapidamente droni e altri mezzi eVTOL per raccogliere e trasportare scorte d’emergenza, attrezzature e persone ove necessario.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Motori

Hyundai Motor Group ha presentato TIGER (Transforming Intelligent Ground Excursion Robot), il secondo Ultimate Mobility Vehicle (UMV) dell’azienda e il primo progettato per operare...

Test

E’ il terzo modello Hyundai in Europa a essere equipaggiato con l’allestimento sportivo N Line. Hyundai i10, la piccola del Marchio coreano, aggiunge quel...

Tecnologia

Hyundai Motor Group ha lanciato ‘DAL-e’, un avanzato robot per il servizio clienti che comunica in maniera indipendente con le persone utilizzando precise capacità...

Test

Dal lancio nel 2018, la domanda per Hyundai Kona Electric ha superato ogni aspettativa in Europa, grazie al suo powertrain elettrico, alla notevole autonomia...