Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

ŠKODA FABIA RS Rally2: il nuovo capitolo di una storia di successo

ŠKODA Motorsport ha lanciato il suo programma sportivo per i clienti circa 13 anni fa. Il debutto della ŠKODA FABIA S2000 nel 2009 non ha solo segnato il ritorno di ŠKODA Motorsport nei rally internazionali, ma ŠKODA ha anche iniziato a consegnare questo veicolo, che era destinato specificamente ai clienti privati a costi contenuti e ne ha venduti 63 esemplari. Questo ha segnato l’inizio di una storia di successo.

Adesso ŠKODA Motorsport presenta l’erede della FABIA Rally2 evo. Il nuovo modello da rally di Mladá Boleslav è basato sulla quarta generazione di ŠKODA FABIA e segue il veicolo Rally2 di maggior successo degli ultimi anni. ŠKODA Motorsport ha sviluppato un nuovo motore per FABIA RS Rally2, oltre a migliorare la maneggevolezza, la trasmissione e l’elettronica e a potenziare le caratteristiche di sicurezza per il conducente e il navigatore.

La nuovissima ŠKODA FABIA RS Rally2 è un veicolo da rally per la categoria Rally2 e beneficia dell’aerodinamica migliore della categoria e della carrozzeria eccezionalmente rigida del modello di serie. Rispetto al modello precedente, il team ŠKODA Motorsport ha ottimizzato in particolare la catena cinematica, l’elettronica, la sicurezza e la maneggevolezza. Gli ingegneri hanno anche sviluppato un nuovo motore turbo da 1,6 litri basato sul 2.0 TSI della serie di motori EA888, utilizzato tra l’altro nei modelli RS. La nuova verniciatura motorsport di ŠKODA sottolinea lo stretto legame con i modelli sportivi della serie RS; la colorazione Mamba Green richiama la OCTAVIA RS e la ENYAQ COUPÉ RS iV.

La nuova FABIA RS Rally2 traduce il linguaggio stilistico della FABIA di quarta generazione nel mondo del motorsport. Oltre allo spoiler sul tetto più lungo con alette laterali, il modello da rally presenta anche i fari anteriori piatti e fortemente sagomati della vettura di serie che si estendono fino alla grande calandra esagonale ŠKODA. I fari anteriori e posteriori sono caratterizzati dalla tecnologia LED. La FABIA da rally si differenzia dalla sua versione di serie anche per i parafanghi anteriori e posteriori notevolmente più larghi e per le numerose prese d’aria sulla carrozzeria. La verniciatura verde Mamba fa riferimento alla famiglia RS di ŠKODA, riprendendo la OCTAVIA RS e la ENYAQ COUPÉ RS iV. Diversi componenti aerodinamici sono stati sviluppati appositamente per la FABIA RS Rally2. Oltre ai parafanghi anteriori e posteriori più larghi, l’alettone posteriore di nuova concezione aumenta la deportanza. Le dimensioni e la posizione sono conformi alle normative sulla larghezza e l’altezza del veicolo.

Per preparare la nuova ŠKODA FABIA RS Rally2 in modo ottimale, ŠKODA Motorsport ha sottoposto la nuova arrivata a test approfonditi su asfalto, ghiaia e neve per quasi un anno. Questo ha incluso prove in Repubblica Ceca, Francia, Italia, Croazia, Germania, Belgio e Spagna, nonché in condizioni invernali estreme nel nord della Finlandia dall’estate del 2021. Alcuni dei componenti utilizzati nei veicoli da rally differiscono in modo significativo dalle loro controparti nei veicoli di serie. Invece di avere fino a nove airbag e numerosi sistemi di assistenza elettronica come quelli presenti nella FABIA di serie, la nuova ŠKODA FABIA RS Rally2 si affida per molti aspetti alla sola meccanica.

A differenza della FABIA di serie, la versione da rally utilizza solo sensori per la gestione del motore e la visualizzazione della pressione dei freni, della posizione del volante e del carburante. I sensori si limitano a fornire informazioni; a differenza del modello di serie, non svolgono alcuna funzione di controllo.

Per garantire un raffreddamento sempre efficiente, i dischi dei freni della FABIA RS Rally2 sono ventilati internamente e un sistema di raffreddamento dei freni ottimizzato è disponibile anche per le tappe su ghiaia e asfalto. I dischi dei freni per l’asfalto hanno un diametro di 355 millimetri all’anteriore e di 300 millimetri al posteriore e richiedono ruote da 18 pollici con cerchi di dimensioni 8×18. I freni per l’uso su ghiaia misurano 300 millimetri sia all’anteriore che al posteriore. In questo caso, si utilizzano ruote da 15 pollici con una dimensione di 7×15.

Anche l’assetto della FABIA RS Rally2 è stato progettato per soddisfare le esigenze dei rally. Rispetto al modello precedente, la corsa degli ammortizzatori è ora più lunga e i montanti MacPherson sono più rigidi. Inoltre, i progettisti hanno ridotto l’attrito degli ammortizzatori. Il passo più lungo ha richiesto anche lo sviluppo di una nuova cinematica delle sospensioni.

Il regolamento Rally2 della Fédération Internationale de l’Automobile (FIA) prevede un motore turbo da 1,6 litri basato su un motore di serie per i veicoli di questa categoria. Nello sviluppo del propulsore della nuova ŠKODA FABIA RS Rally2, ŠKODA Motorsport ha scelto di basarsi sul 2.0 TSI con collettore di scarico integrato della serie di motori EA888, utilizzati tra l’altro nei modelli RS del Brand. Rispetto al motore della FABIA Rally2 evo, il quattro cilindri di nuova concezione presenta condotti di aspirazione e di scarico ridisegnati, pistoni e camere di combustione ottimizzati, fasatura variabile delle valvole e un sistema di lubrificazione riprogettato per un processo di combustione notevolmente migliorato. Gli ingegneri hanno anche rivisto l’impianto di scarico, dotato di un nuovo turbocompressore, e hanno sviluppato un innovativo intercooler e un circuito di raffreddamento con una maggiore capacità di raffreddamento.

Il cambio sequenziale a 5 marce, appositamente progettato per l’uso nei rally, consente al conducente di cambiare marcia in pochi millisecondi utilizzando esclusivamente la leva del cambio. Sebbene la FABIA RS Rally2 disponga di una frizione meccanica, questa viene utilizzata solo per le partenze, i parcheggi o quando si guida lentamente. Per garantire un’accelerazione ottimale sulle piste da rally strette e tortuose, la FABIA RS Rally2 ha un rapporto di trasmissione relativamente corto e offre una velocità massima di circa 200 km/h.

Le misure e gli equipaggiamenti per proteggere gli occupanti di un veicolo da rally differiscono notevolmente da quelli di un modello di serie. Gli airbag installati nella FABIA di serie di quarta generazione non possono essere utilizzati nei rally perché i sensori e i sistemi di controllo elettronico reagiscono in modo troppo sensibile alle elevate forze G durante le tappe su asfalto, sulle piste di ghiaia o nei salti lunghi. Il concetto di sicurezza, quindi, si basa su soluzioni meccaniche come la gabbia di protezione e le protezioni laterali in fibra di carbonio e schiuma ad assorbimento di energia. Entrano in gioco anche le cinture a sei punti e i sedili da corsa con protezione per la testa integrata.

Nella FABIA RS Rally2, anche gli speciali sedili da corsa, le cinture a sei punti e l’equipaggiamento personale, compreso il sistema di supporto obbligatorio per la testa e il collo (HANS) sul casco con cinghie di ritenuta, contribuiscono a mitigare efficacemente le forze d’impatto. Questo sistema protegge la testa dell’equipaggio da movimenti improvvisi e violenti. Per distribuire meglio le forze generate in caso di impatto laterale, entrambi i lati della carrozzeria della FABIA RS Rally2 sono uniti dalla struttura delle staffe dei sedili e da una guida aggiuntiva.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Dopo il recente lancio della nuova Mazda CX-60 PHEV, la Casa di Hiroshima ha annunciato che sarà disponibile anche un nuovo, potente, pulito ed...

Motori

Ford Bronco, una leggenda tutta americana, è pronta a sbarcare in Europa. L’Ovale Blu ha annunciato oggi che il SUV 4×4 dalle capacità off-road...

Società

Parola chiave partecipazione, ma anche impegno concreto per una città più verde, sostenibile e inclusiva. Alle porte di Roma, nella Riserva Natura dell’Aniene, nasce il Bosco...

Motori

Vespa ha rappresentato da sempre la gioia di vivere e di correre incontro al futuro, tecnologicamente all’avanguardia e sempre anticipando le tendenze pur rimanendo...