Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Motori

Vespa GTS: il ritorno di un’icona

Vespa GTS è nella storia della due ruote più amata al mondo avendo raccolto l’eredità del mitico “Vespone”, così sono sempre state battezzate le Vespa con la scocca – rigorosamente in acciaio – più grande. Vespa con le quali muoversi elegantemente in città ma anche pronte al viaggio, perfino all’avventura grazie a motorizzazioni sempre generose.
Nata nel 2003 con l’arrivo di Vespa Granturismo 125 e 200, la famiglia delle grandi Vespa si è poi evoluta a partire dal 2005 con l’arrivo della versione GTS 250 e poi con la crescita delle prestazioni grazie a cilindrate fino a 300 cc. Nel 2016 arriva su Vespa GTS anche la famiglia di motori i-get, declinata nelle cilindrate 125 e 150 cc. Nel 2019 debuttano invece il motore 300 hpe da oltre 23 CV, il più potente mai adottato su una Vespa, e la versione SuperTech, prima Vespa a scocca grande ad essere equipaggiata con display TFT a colori.
Per il 2023 l’intera gamma Vespa GTS si migliora ancora, lo stile unico di Vespa accoglie una serie di novità tecniche che aumentano la sicurezza, il comfort e la proverbiale cura dei dettagli stilistici.

Un lavoro minuzioso che emerge chiaramente già dalla vista frontale, con gli elementi luminosi laterali che fungono da luci diurne e da indicatori di direzione che sfruttano ora la tecnologia LED e sono perfettamente integrati nello scudo grazie all’eliminazione dei fissaggi a vista. Cambiano anche l’inconfondibile “cravatta”, con fregi più piccoli e dall’impronta più dinamica, le griglie presenti ai lati dello scudo e il parafango anteriore, più rastremato. Il perimetro della scocca è come sempre impreziosito da un profilo metallico, ora proposto in differenti finiture a seconda della versione.
Il manubrio, che incorpora il caratteristico faro circolare full LED, è stato completamente ridisegnato: più largo e con le leve freno riposizionate, assicura una migliore ergonomia, mentre i comandi sono ora raggruppati in due blocchetti elettrici cromati che richiamano il cambio a manubrio della tradizione Vespa. Una soluzione che consente una gestione dei comandi più semplice e intuitiva. Sono nuove anche le manopole, con terminali più ridotti, e gli specchi retrovisori.

Anche al posteriore è stato rivisto il gruppo ottico, con indicatori di direzione a LED ridimensionati e la luce di posizione posteriore che disegna un profilo luminoso più squadrato. Gli interventi hanno riguardato anche i fianchetti laterali che corrono sotto le scocche, ora uniti nella parte terminale senza soluzione di continuità donando pulizia e dinamismo alla vista posteriore.

Dopo l’introduzione del display TFT a colori sulla versione SuperTech, debutta ora, su tutte le altre versioni, una nuova strumentazione, più completa e capace di sfruttare le potenzialità del sistema di connettività VESPA MIA (di serie su SuperSport e SuperTech, accessorio sugli altri allestimenti).
Perfetta combinazione tra la storica eleganza degli strumenti Vespa e l’innovazione, lo strumento mantiene lo stiloso tachimetro analogico, sotto al quale è ora posizionato un display LCD di 3” grazie al quale è visualizzabile una ricca serie di informazioni di viaggio.

La nuova Vespa GTS sottolinea ulteriormente la forte vocazione al turismo, e persino al viaggio, che le grandi Vespa hanno sempre incarnato proponendo una nuova sella con un comfort di livello superiore: il pilota beneficia di un’ergonomia ottimizzata per un più facile appoggio dei piedi a terra, mentre il passeggero ha a disposizione una seduta più ampia e ospitale. L’ampio vano sottosella sfrutta al massimo lo spazio disponibile ed è in grado di contenere due caschi jet Vespa Visor 3.0 e altro ancora. Nella versione SuperTech il vano è dotato di tappetino ed è illuminato da una pratica luce di cortesia.

Vespa GTS dispone della più recente evoluzione del monocilindrico di 300 cc a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido e a iniezione elettronica. La potenza massima è pari a 17,5 kW (23,8 CV) a 8250 giri, mentre la coppia massima è di 26 Nm a 5250 giri. Valori di assoluto riferimento, immediatamente apprezzabili nell’accelerazione da fermo, che si accompagnano a una significativa riduzione dei consumi: la percorrenza è infatti di 30,3 km/l nel ciclo WMTC. Il 300 hpe è il motore più performante mai montato su una Vespa, un risultato ottenuto attraverso un lavoro minuzioso da parte dei tecnici Piaggio su gran parte dei componenti.

Il Gruppo Piaggio è stato il primo costruttore a introdurre sugli scooter l’ASR, il controllo della trazione elettronico, una volta disponibile solo sulle migliori motociclette, che impedisce il pattinamento della ruota posteriore. Il pacchetto di controlli elettronici per la sicurezza è completato dal sistema antibloccaggio in frenata ABS, controllato da una nuova e più performante centralina Bosch. Entrambi rientrano nell’equipaggiamento di serie della famiglia Vespa GTS.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Senza categoria

Hyundai ha annunciato il debutto in Italia di Nuova STARIA, VAN innovativo nel design e nella gestione degli spazi interni. Il multispazio presenta infatti...

Motori

La Mazda CX-5, il modello della Casa giapponese che ha fissato nuovi standard di riferimento cambiando la percezione di quanto possa essere evoluto un...

Motori

Il 2023 inizia con grandi novità per WeHybrid, l’ecosistema di tecnologie e servizi di Toyota, che rende il cliente protagonista nel percorso verso una mobilità...

Motori

Jeep sarà protagonista della quindicesima edizione di “Motor Bike Expo”, in programma a Veronafiere dal 27 al 29 gennaio: si tratta della più grande...