Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Volvo EX90 at CES

Motori

Volvo: la EX90 supporterà i nuovi sistemi cartografici HD di Google

Nella Volvo EX90 di prossima uscita, il sistema lidar, le telecamere e i radar interagiscono per rilevare l’ambiente esterno all’auto e contribuire alla sicurezza del veicolo. Per migliorare ulteriormente le tecnologie di guida assistita e arrivare in futuro a una guida completamente autonoma è fondamentale poter rilevare l’ambiente circostante nei minimi dettagli; ciò vale sia per l’area immediatamente antistante al veicolo sia per quella più lontana, al di là delle curve e dei tornanti da percorrere.

Ciò è possibile grazie alle mappe ad alta definizione di Google, un sistema di cartografia completo, progettato appositamente per le case automobilistiche e in grado di fornire informazioni stradali estremamente dettagliate e aggiornate.

Nell’ambito di una collaborazione ormai consolidata con Google, Volvo Cars e la sua consociata strategica Polestar saranno le prime case automobilistiche a introdurre la tecnologia cartografica ad alta definizione, a partire dai modelli Volvo EX90 e Polestar 3, presentati di recente.

Integrando le mappe HD di Google, sarà possibile abbinare i dati del sistema di sensori ai dati esatti forniti da Google relativamente alla corsia di marcia e alla localizzazione, in modo da facilitare le funzioni di assistenza alla guida, ad esempio in fase di cambio di corsia, e supportare la tecnologia Pilot Assist di Volvo Cars, nonché le future funzionalità di guida autonoma.

Queste informazioni stradali, unite ai dati forniti dal sistema lidar e da altri sensori montati sulla Volvo EX90, saranno elaborate dal computer centrale dell’auto, alimentato dalle piattaforme di intelligenza artificiale NVIDIA DRIVE Xavier e Orin.

Abbinando i dati forniti dalle mappe ad alta definizione di Google alle informazioni rilevate tramite i sensori esterni, inclusi un sistema lidar e il software sviluppato da Zenseact, azienda produttrice di software specifici per la sicurezza, puntiamo a rendere la guida più prevedibile, sicura e confortevole.

In futuro, la cartografia HD di Google favorirà inoltre l’introduzione della nostra tecnologia di guida autonoma abbinata al nostro set di sensori costituito da un lidar integrato nel tetto, da radar, telecamere e sensori a ultrasuoni, al fine di migliorare ulteriormente il rilevamento dell’ambiente circostante da parte della vettura.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Ti potrebbe interessare

Motori

Nissan supera la soglia delle 5.000 vetture con propulsore e-POWER vendute in Italia. Un grande traguardo raggiunto in poco più di sei mesi dal...

Motori

A poco più di due anni di distanza dal lancio di ACROSS Plug-In, Suzuki aggiorna la sua ammiraglia di gamma, “elettrica sempre e ibrida quando...

Motori

Dopo l’incoronazione quale “Auto dell’Anno”, il 31 gennaio ha preso il via la produzione regolare di Jeep Avenger, primo SUV 100% elettrico del brand...

Tecnologia

Xbox annuncia la disponibilità del nuovo Controller wireless per Xbox – Stellar Shift Special Edition. La famiglia Xbox aggiunge così una new entry alla...