Inaugurato il Motor Show 2012 da Guido Maria Barilla

Motori

La 37^ edizione del Motor Show di Bologna è stata inaugurata questa mattina da Guido Maria Barilla, l’imprenditore emiliano Presidente della multinazionale alimentare Barilla, che ha tagliato il nastro insieme all’Amministratore Delegato di GL events Italia Giada Michetti, al presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli, al Presidente del Consiglio Provinciale Stefano Caliandro e alle autorità militari.

Scelto come esempio dell’imprenditoria di successo che continua ad investire sul territorio e che rappresenta l’eccellenza italiana nel Mondo con il suo brand, Guido Maria Barilla ha poi raccontato il suo rapporto con la manifestazione: “Sono appassionato di motori, per anni sono stato appassionato di Motor Show e ora sono nella generazione che porta qui i suoi figli: l’auto è un settore strategico per l’Italia, è bello vedere un Salone del genere in un momento come questo. La mia prima volta qui fu molti anni fa: sono venuto almeno sette o otto volte. Sono un appassionato di motori, una passione di famiglia: da ragazzo ho fatto anche qualche gara in moto, mio fratello è stato pilota professionista e il Motor Show per noi è sempre stato un appuntamento importante. La crisi? E’ possibile uscirne con determinazione e con il coraggio di investire sull’innovazione, sulla qualità con marchio italiano dei prodotti e dei servizi come il Motor Show”.

Il taglio del nastro, preceduto dall’esecuzione dell’inno italiano da parte della Banda della Brigata Paracadutisti della Folgore, ha aperto uno speciale del Tg1 di un’ora, condotto da Francesca Grimaldi, trasmesso in diretta dal Salone.

Tra gli ospiti presenti oggi al Motor Show gli atleti portacolori di Nissan: il pilota di Formula Uno Vitantonio Liuzzi (che sarà presente anche domani) e i protagonisti del programma tv di Sky “Nissan The Quest” Fiona May, Antonio Rossi e Yuri Chechi.

Sulla pista della MotorSport Arena hanno preso il via esibizioni e competizioni: oggi in gara GT Cup, Bomboogie GT Challenge e Historic Challenge by Scuderia Bologna. Nella GT Cup, al termine di una finale tirata e decisa sul filo dei centesimi, ha vinto Andrea Amici su Porsche 997 Cup davanti a Gianluca Nattoni su Ferrari 430 Challenge, mentre nel Bomboogie GT Challenge ha trionfato Glauco Solieri su Porsche 997 GT3 in finale su Roberto Benedetti, al volante di una Corvette Z06. Nell’Historic Challenge, riservata alle auto d’epoca, vittoria di Denny Zardo su Osella davanti a Marco Piccinelli e ad Alessio De Angelis. Domani grande appuntamento con Yokohama “God of Drift”, che porterà in pista i re del drifting, compreso il neocampione del Mondo Nobushige Kumakubo, e con il Bomboogie Trofeo S2000 Rally.

Nella giornata di domani sono in programma appuntamenti dedicati ai giovani: alle ore 10 è in programma nella Sala Italia di Palazzo dei Congressi l’Incontro Nazionale delle Consulte scolastiche provinciali, con oltre 300 ragazzi che si confronteranno sui temi della sicurezza stradale. Alle ore 11 si conferma l’appuntamento con la lezione universitaria all’interno del Motor Show: in Sala Notturno, al Blocco D del Centro Servizi, il professor Enrico Mattarelli del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia terrà una lezione sui “Motori a combustione interna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *