Dacia festeggia i 10 anni di Logan in Romania

DaciaMotori

Nel 2014, Dacia festeggia i 10 anni di Logan in Romania e i suoi 15 anni all’interno del Gruppo Renault. Dal lancio di Logan nel 2004 in Romania, la marca Dacia ha conosciuto un vero e proprio successo commerciale, superando i 2,7 milioni di veicoli venduti in Europa e nel bacino mediterraneo. Nel corso degli anni, Dacia ha rinnovato e ampliato la sua offerta, e oggi può vantare la gamma più giovane d’Europa.

In Romania, Dacia ha una presenza industriale e commerciale molto forte, da cui serve 43 paesi, con un centro di design, un centro ingegneristico dedicato, una fabbrica meccanica, un impianto di carrozzeria e montaggio, un centro ricambi e un hub logistico.

ROMANIA: TRAMPOLINO DI LANCIO DELLA STORIA DI SUCCESSO DI DACIA IN EUROPA E NEL BACINO MEDITERRANEO

L’epopea di Logan
1999-2004: Dacia entra nel Gruppo Renault e nasce il progetto Logan

• Negli anni ’60, la Romania decide di sviluppare l’industria automobilistica e sceglie Renault per la costruzione delle utilitarie Dacia, da fabbricare su licenza. La Renault 8 “rumena”, battezzata Dacia 1100, è seguita dalla Dacia 1300 (Renault 12) e dalle sue numerose declinazioni.
• Nel 1999, Renault acquisisce il 51% del capitale di Dacia e inaugura una nuova linea d’azione: modernizzare l’insediamento industriale rumeno e, nel frattempo, progettare un veicolo accessibile a tutti, creando le condizioni per produrlo in Romania.
• Logan segna un punto di svolta, “un progetto che è diventato un programma e, soprattutto, un pilastro della strategia di Renault e dell’Alleanza”, dichiara Carlos Ghosn, Presidente e Direttore Generale del Gruppo Renault.
• Tra il 1999 e il 2004, il Gruppo Renault investe 489 milioni di euro in 5 anni per una totale modernizzazione di Dacia.
• Le tappe fondamentali:
1999: Privatizzazione di Dacia, Renault acquisisce il 51% del capitale.
2000: Renault porta la partecipazione all’81,4% del capitale. Lancio della Supernova.
2001: Renault porta la partecipazione al 92,72% del capitale.
2003: Renault aumenta ulteriormente la propria quota azionaria, prima al 97,93% e poi al 99,3%. Lancio della Solenza.
2004: Nascita di Logan e lancio commerciale in Romania.

2004-2014: sviluppo di Dacia in Europa e nel bacino mediterraneo

• Nel 2004, dopo il lancio in Romania, Logan arriva nel mercato di diversi paesi dell’Europa centrale e, nel 2005, anche in Europa occidentale. Sull’onda di un successo commerciale immediato, parte la seconda fase di espansione di Logan, che segue due direttrici:
o l’espansione dei mercati con l’introduzione in numerosi paesi
o l’espansione della gamma con lo sviluppo di nuovi modelli sulla stessa piattaforma.

• Le tappe fondamentali:
2004: Nascita di Logan e lancio commerciale in Romania, seguito da Repubblica Ceca, Ungheria, Turchia e Slovacchia: un successo immediato, oltre ogni aspettativa.
2005: A inizio anno, lancio in Polonia, Estonia, Lituania, Lettonia, Slovenia, Bulgaria e Moldavia.
In giugno, lancio di Logan in Europa occidentale: ottima accoglienza di pubblico.
2006: Lancio di Logan MCV in Romania e Bulgaria.
2007: Lancio di Logan MCV in Europa e Maghreb.
2008: Lancio di Logan Pick-up e Sandero.
2009: Lancio di Sandero Stepway.
2010: Lancio di Duster.
2012: La gamma si amplia con Lodgy, Dokker e Dokker Van.
Restyling di Logan, Sandero e Sandero Stepway.
2013: Nuova Duster.

Il successo commerciale di Dacia

• Nel 1° trimestre del 2014, in Europa, la marca Dacia conosce la più forte espansione di mercato, con una crescita del 46,1%, arrivando a conquistare una quota di mercato pari al 2,5% (+0,6 punti).
• Nel 2013, Dacia conta quasi 430.000 veicoli venduti in Europa e nel bacino mediterraneo.
• Grazie al successo di Duster e al rinnovamento della gamma Logan e Sandero, la marca registra una crescita del 19,3%.
• Nel 2013 Dacia continua a crescere, entrando in 6 nuovi mercati: Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Danimarca, Cipro e Malta.
• Presente ormai in 43 paesi, la marca cavalca l’onda del successo favorito dal recente restyling della gamma.

In Europa: Dacia è la marca automobilistica con la più forte progressione in quota di mercato nel 2013

• Tra tutte le Case automobilistiche, Dacia realizza la più forte progressione in quota di mercato del 2013, attestandosi 16a in Europa – in salita di una posizione – e 5a in Francia.
• Dacia mette a segno un autentico record di vendite, con il 26% di immatricolazioni in più rispetto all’anno precedente.
• La crescita è evidente in numerosi mercati, soprattutto in Francia (+11%), Spagna (+81%), Portogallo (+74%) e Paesi Bassi (+49%).
• In Francia, Dacia conquista una posizione ed è il 5° brand nel mercato automobili e veicoli commerciali.
o Duster è il 1° SUV del segmento C.
o Sandero è la 3a berlina del segmento B.
o Lodgy è la 2 a monovolume compatta del segmento C.

• In Spagna, la marca segna uno straordinario risultato con un aumento dell’81% delle immatricolazioni rispetto all’anno precedente: nel 2013 Dacia rientra nella “Top 10” del mercato. Sandero è il veicolo più venduto a clienti privati.
• Nel Regno Unito, dove la marca è stata lanciata nel gennaio del 2013, Dacia ha già totalizzato 17.146 immatricolazioni, equivalenti a una quota di mercato dello 0,7%. Autocar Magazine definisce il primo anno di commercializzazione di Dacia “il migliore” tra tutti i nuovi brand automobilistici presenti nel Regno Unito.

Dacia, leader in Romania, Marocco e Bulgaria

• Dacia registra una forte progressione anche in Turchia, Marocco e Romania, e conquista la leadership del mercato automobilistico in Bulgaria.
• In Turchia, Dacia supera marche con una presenza pluriennale consolidata e diventa l’8° brand del paese. Dacia raggiunge una quota di mercato del 4,3% grazie al successo di Lodgy (leader del suo segmento) e Dokker. In gennaio, l’Associazione dei distributori automobilistici turchi elegge Dacia “marca a più rapida crescita” nel mercato dei veicoli commerciali leggeri.
• In Romania, nel 2013 Dacia guadagna 5,4 punti percentuali di quota di mercato rispetto all’anno precedente, nonostante un mercato in calo del 7%.
Dacia si conferma leader di mercato con una quota del 31,7%.
Logan, Sandero e Duster sono, in quest’ordine, i modelli più venduti nel mercato rumeno
• In Marocco, Dacia guadagna 4,4 punti percentuali di quota di mercato e raggiunge il 25,2%. Il successo continua con Logan, leader tra i veicoli non commerciali dal 2006. Dokker e Duster sono il 3° e il 4° modello più venduti in Marocco.
• In Bulgaria, Dacia sorpassa i leader storici con una quota di mercato del 10,9%. Sandero e Duster sono rispettivamente al 2° e al 4° posto nel mercato auto. Dokker è il numero 1 delle vendite dei veicoli commerciali.
Nel dicembre del 2013, Dokker Van è eletto “Van of the Year” dal Press Auto Club bulgaro. Oltre cinquanta giornalisti hanno scelto Dokker tra una schiera di concorrenti, sulla base dei seguenti criteri: design, motori, funzionalità, comportamento su strada, sicurezza, prezzo e costi di utilizzo.

Oltre 2,7 milioni di clienti Dacia
Numero di veicoli Dacia venduti tra il 2004 e il 2014
2004 22.833
2005 135.184
2006 184.472
2007 230.277
2008 257.764
2009 311.205
2010 349.407
2011 343.333
2012 359.847
2013 429.520
2014* 122.254
TOTALE 2.746.096
(*) a fine marzo.

Dacia, un’offerta affidabile che risponde a tutte le aspettative dei clienti

• Con una promessa chiara, incentrata sulla generosità, l’affidabilità e l’accessibilità, Dacia si è conquistata la fiducia dei clienti e uno spazio importante nel mercato automobilistico. Dacia ha saputo differenziare l’offerta in base alle esigenze dei clienti nei vari mercati:
– In Europa occidentale, la marca ha permesso anche alle persone con un budget limitato di acquistare, spesso per la prima volta, un veicolo nuovo.
– In Europa centrale e orientale e nel bacino mediterraneo, Dacia ha accompagnato la transizione economica democratizzando l’accesso al mercato automobilistico.
“I nostri clienti hanno la capacità di distinguere tra ciò che è essenziale e il superfluo, sia quando scelgono un’auto che negli altri aspetti della vita. Nel 2005 abbiamo introdotto Dacia per la prima volta in Europa con lo slogan ‘Siate logici, siate Logan’. Da allora, la nostra gamma è cresciuta fino a comprendere 7 modelli, ma lo spirito originario accomuna a tutt’oggi i 2,7 milioni di clienti Dacia.” Renaud Pirel – Direttore Marketing Gamma Dacia
• Incoraggiando l’acquisto intelligente, Dacia ha contribuito a far evolvere le abitudini dei clienti: questo ha indotto anche un forte legame con il brand e un tasso di rinnovo e di raccomandabilità elevato tra i clienti (inchiesta TNS Sofres 2013).
• Nel 2014, 6 modelli Dacia hanno meritato il riconoscimento tedesco Wertmeister – Autobild – EurotaxSchwacke, che premia le auto con il miglior valore residuo.

Al servizio dei clienti Dacia: quasi 2.000 punti vendita nella regione Euromed

• In Romania, più di 100 punti vendita mono e multimarca:
o La rete automobilistica più ampia sul territorio nazionale.
o Una rete con un’immagine nuova e moderna, proprio come la gamma dei modelli venduti, la più giovane d’Europa.
• In Europa e nel bacino mediterraneo, la rete Dacia conta quasi 2.000 punti vendita e 1.400 venditori dedicati al brand.
• Una rete che si distingue per la qualità del servizio. Qualche prova:
o Dacia si classifica 1a nell’indagine di Autobild, rivista di riferimento della stampa automobilistica in Germania – Luglio 2011: con 3 cacciaviti d’oro, Dacia ottiene il miglior risultato mai raggiunto da una marca automobilistica in 25 anni per l’assistenza post-vendita.
o Dacia si classifica 3a nella hit parade dell’assistenza post-vendita compilata da Automobile Magazine in Francia.
o Turchia: Dacia è eletta “Fastest Growing LCV Brand” (marca a più rapida crescita del settore veicoli commerciali leggeri) nel 2014.

ROMANIA: UNA PRESENZA FORTE, AL SERVIZIO DEI 43 PAESI DI COMMERCIALIZZAZIONE DELLA MARCA
Dacia ha una capacità industriale completa in Romania: dal design fino alla produzione e distribuzione dei veicoli della marca in tutto il mondo.
Queste le cifre chiave:
• 17.000 dipendenti Dacia in Romania (di cui il 31% donne).
• Dacia rappresenta il 2,9% del PIL rumeno.
• Dacia è il primo esportatore della Romania.

Un centro di design: hub del design del Gruppo
• Il Renault Design Central Europe è stato creato nel 2007 e ha sede a Bucarest.
• Il Renault Design Central Europe fa parte della rete internazionale di centri “satellite” dove vengono progettati i veicoli Renault, a cui appartengono anche i centri di San Paolo (Brasile), Kiheung (Corea del Sud), Chennai e Mumbai (India).
• Il Tecnocentro di Renault in Francia è il fulcro delle attività di design della Casa automobilistica.
• 27 creativi di 8 diverse nazionalità.
• Missione: immaginare e disegnare i veicoli Dacia e la gamma Entry del futuro, contribuendo ai vari progetti del Gruppo.
• La sfida: migliorare costantemente la qualità percepita.
• Collocazione strategica nel cuore della regione Euromed-Africa.
• Ultimo fiore all’occhiello del centro di design: Nuova Duster, progettata in Romania.

Un centro ingegneristico dedicato: Renault Technologie Romania
Punto di riferimento della gamma Entry del Gruppo

• Il centro si occupa dei progetti di sviluppo della gamma Entry, lavorando a stretto contatto con gli altri centri ingegneristici di Renault, in Francia e nel resto del mondo.
• Creato nel 2006, il Renault Technologie Romania è un centro ingegneristico regionale di Renault, diviso in più sedi:
o Studi di progettazione a Bucarest, incaricati della realizzazione concettuale e dell’adattamento dei veicoli e degli organi meccanici della gamma Entry.
o Un centro prove a Titu, dove vengono effettuati i test e i collaudi dei veicoli completi o dei loro componenti.
o Squadre di assistenza tecnica e industrializzazione dei progetti negli impianti di Mioveni.

Centro prove di Titu: ogni anno, i chilometri percorsi nei collaudi equivalgono a 200 volte il giro del mondo
• Il centro prove di Titu, inaugurato nel 2010, è situato a metà strada fra gli studi di progettazione di Bucarest e le fabbriche di Mioveni.
• Il centro attinge al know-how ingegneristico di Renault in Francia. Le attività di collaudo fanno capo ai centri prove di Lardy e Aubevoye, in Francia, dove lavorano oltre 2.000 collaboratori.
• Il centro prove di Titu è specializzato nei test dei veicoli e degli organi meccanici nelle diverse fasi di progetto della gamma Entry. Le prestazioni dei veicoli vengono verificate nelle condizioni di utilizzo reali sperimentate dai clienti in tutto il mondo.
• I numeri del centro prove: 450 collaboratori, 350 ettari di superficie, 42.300 m2 di edifici dove sono installate decine di banchi prova, 32 km di piste.
o Decine di banchi prova di ogni tipo: resistenza, freddo, sole, pioggia…
o 10 diversi tipi di piste per collaudare i parametri prestazionali dei veicoli: aderenza, velocità, sicurezza, comportamento, acustica…
Esempio: la pista “moquette” per valutare la pressione percepita dalle orecchie durante la marcia.
• Gli strumenti e le tecnologie del centro prove permettono di applicare gli stessi standard e criteri di convalida per tutti i veicoli del Gruppo, con l’obiettivo di raggiungere livelli ottimali di performance, qualità, comfort, sicurezza e resistenza.
• In un anno, a Titu:
o si percorrono 8 milioni di chilometri, ovvero 200 volte il giro del mondo
o si effettuano 450.000 ore di lavoro sui banchi prova, equivalenti a 52 anni di utilizzo di un veicolo.

Una fabbrica meccanica e telai: la più grande fonderia di alluminio del paese
• La fabbrica per le parti meccaniche e i telai si trova a Pitesti, nel polo industriale di Mioveni.
• Qui si producono motori, trasmissioni e telai.
• Il sito è totalmente modernizzato e integra strumenti e metodi conformi al Sistema di Produzione Renault (SPR). Questo approccio, comune a tutte le fabbriche del Gruppo Renault, permette di ottenere prodotti di qualità attraverso l’applicazione di rigorosi standard costruttivi.
• Nell’impianto lavorano 3.600 dipendenti.
• Produzione 2013:
o 308.000 motori (benzina 1.4 e 1.6 MPI e TCe 90)
o 516.000 trasmissioni
o 1.000.000 di telai
o 16.700 tonnellate di componenti in alluminio: la più grande fonderia di alluminio della Romania.
• Il 60% della produzione del sito è destinato all’esportazione nelle industrie del Gruppo Renault.

Una fabbrica di carrozzeria-montaggio: 350.000 veicoli all’anno
• La fabbrica di carrozzeria e montaggio si trova a Pitesti, nel polo industriale di Mioveni.
• Qui si svolgono le attività di imbutitura, lamieristica, verniciatura e assemblaggio con 8.000 dipendenti.
• Anche questo impianto è stato completamente modernizzato e segue il Sistema di Produzione Renault (SPR).
• 1.390 veicoli al giorno.
• Produzione 2013: 342.620 veicoli.
• Nel 2013, l’impianto ha raggiunto il traguardo di 500.000 Duster prodotte.
• Nel maggio del 2014, l’impianto ha raggiunto il traguardo di 5.000.000 di veicoli prodotti.
• Lo stabilimento è certificato ISO 14001 (certificazione di qualità ambientale) e ISO 9001 (certificazione di gestione della qualità).

Un centro logistico: la più grande piattaforma logistica dell’Alleanza
• Situato a Pitesti, nell’insediamento industriale di Mioveni, il centro logistico ILN (International Logistics Network) è stato inaugurato nel 2005.
• È la più grande piattaforma logistica dell’Alleanza Renault-Nissan.
• Assicura il supporto logistico necessario alle attività locali e alle esportazioni. Consente a Renault di approvvigionarsi di componenti presso i fornitori locali, trattando volumi che garantiscano costi e qualità ottimali. Assicura anche una gestione efficiente dei pezzi in lotti.
• Nel 2013 sono stati importati e spediti oltre 1,9 milioni di m3 di pezzi.
o 30 clienti, di cui 13 stabilimenti Renault.
o 500 fornitori in Romania e in paesi esteri.
• Estensione superficiale di 150.000 m2 (equivalenti a 21 campi di calcio) e circa 700 dipendenti.

Un centro per ricambi e accessori: il più grande del Gruppo all’esterno della Francia
• Situato a 28 km dal polo industriale di Mioveni, a Oarja, il centro ricambi è stato aperto nel 2010.
• L’edificio ha una superficie di 65.000 m2 (equivalenti a 9 campi da calcio).
• Nel centro lavorano 139 persone (dato aggiornato a fine gennaio 2014).
• È il più grande centro di distribuzione di ricambi e accessori del Gruppo Renault al di fuori della Francia. Può immagazzinare oltre 70.000 articoli.
• Il magazzino fornisce parti di ricambio originali alle concessionarie della rete commerciale di Dacia, Renault e Nissan in Romania, e della rete commerciale di Dacia in tutti i paesi di vendita del marchio.
• Il centro ha 405 fornitori (164 in Romania e 241 in altri paesi).
• Le esportazioni rappresentano il 46% del fatturato del centro.
• Il centro è stato progettato sin dall’origine per rispondere alle esigenze di sviluppo del marchio Dacia oltre l’orizzonte temporale del 2015.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *