DS Techeetah a New York per il gran finale della Formula E

DS AutomobilesMotori

Come negli ultimi due anni, il circuito è nel cuore di Brooklyn, con le sue quattordici curve e i suoi 2.320 metri di lunghezza sviluppati lungo il terminal dei ferry, di fronte ai grattacieli di Manhattan.

Attualmente in vetta alla classifica, il campione in carica Jean-Éric Vergne potrebbe diventare il primo pilota a conquistare due titoli in Formula E, mentre DS TECHEETAH è in lizza per il titolo Team.

Mark Preston, Team Principal DS TECHEETAH: «Lo scenario è simile a quello che abbiamo trovato lo scorso anno arrivando ​​a New York. Questa volta, non ci lasceremo sfuggire il titolo Team. Perdere per soli due punti l’anno scorso è stato davvero doloroso. Faremo di tutto perché non capiti di nuovo. Vogliamo fortemente che vinca la nostra squadra».

Xavier Mestelan Pinon, Direttore DS Performance: «Per la prima volta, DS Automobiles potrebbe aggiundicarsi entrambi i titoli. Era uno degli obiettivi del nostro programma di elettrificazione quando abbiamo iniziato l’avventura in Formula E, e faremo tutto il possibile per raggiungerlo. Come sempre, ci aspettiamo una gara molto combattuta anche a New York, e qui il minimo errore potrebbe costarci il titolo. Abbiamo alcuni punti di vantaggio: dovremo sfruttare al meglio questo fattore e affrontare gli ultimi due ePrix con grande intelligenza. La pressione su di noi è chiaramente molto alta».

Jean-Éric Vergne n°25: «La stagione è volata e siamo già di nuovo a New York. Con il supporto del costruttore, abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti. Per quanto riguarda me, la possibilità di conquistare un altro titolo è concreta. Anche la squadra potrebbe finalmente vincere un campionato che è stata a un passo dall’aggiudicarsi lo scorso anno. Non faremo nulla di diverso per questo finale di stagione. La preparazione sta andando bene e affronteremo questa gara come tutte le altre. Alla fine, sono solo i punti che contano».

André Lotterer n°36 : «Non vedo l’ora di essere a New York e di fare due buone gare. Dopo le prove deludenti di Berlino e Berna, voglio chiudere la stagione invertendo la tendenza. Il titolo è ancora lontano ma ci sono ancora molti punti in palio e fino a quando sarà ancora matematicamente possibile, farò di tutto per vincerlo».

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *