Hyundai Motor Group è una presenza importante in Europa

HyundaiKIAMotori

Una recente ricerca, pubblicata dall’autorevole istituzione europea di studi finanziari London Economics, ha dato una certificazione indipendente del sostanziale contributo di Hyundai Motor Group all’economia del continente. Il report, intitolato “The economic and societal benefits deriving from the presence of Hyundai and Kia in Europe”, riporta che la presenza dei due brand ha prodotto ad oggi 268,000 posti di lavoro. Comprendendo i diritti doganali, gli stipendi e le imposte sul reddito, Hyundai e Kia nel corso del 2011 hanno assieme contribuito per circa 1,7 miliardi di euro alle entrate fiscali dei governi Europei e di conseguenza al sostegno delle economie locali.

Le fabbriche nella Repubblica Ceca (Nošovice) e in Slovacchia (Žilina) assieme acquistano beni per circa 4,8 miliardi, dei quali circa 3,4 miliardi (il 70%) provenienti dall’Europa. La ricerca ha anche messo in luce che l’intera catena di attività di Hyundai Motor Group, dalle spese in ricerca e sviluppo all’attività di distribuzione, si svolge all’interno dei confini europei. La rete commerciale che è attiva in tutti i Paesi membri della Comunità e nei Paesi dell’EFTA, contribuisce per ulteriori 2 miliardi di euro al Prodotto Interno Lordo europeo.

Allan Rushforth, Senior Vice Presidente e COO di Hyundai Motor Europe, ha così commentato: “Questa relazione conferma che l’impegno di Hyundai Motor Group in Europa, dei suoi dipendenti e finanziario, è più forte che mai. Il nostro investimento multimiliardario nella regione ha giocato a favore della qualità dei nostri prodotti e dei nostri servizi e ha prodotto nuove opportunità di lavoro, direttamente e indirettamente. Da qui e in prospettiva siamo impegnati nel promuovere il progresso dell’Europa perché la nostra gente e le nostre attività sono parte delle vicende europee.”

Da parte sua Michael Cole, Chief Operating Officer di Kia Motors Europe, ha affermato: “Assieme alla creazione di più di un quarto di milione di posti di lavoro, sia direttamente sia indirettamente nelle attività collegate, Hyundai Motor Group è impegnato in un programma di istruzione e sviluppo professionale per i nostri dipendenti in Europa, oltre a promuovere e sostenere una ampia varietà di progetti dedicati all’educazione e al welfare. Assieme alla costante crescita delle nostre vendite e della penetrazione nel mercato, le conclusioni della London Economics sono un altro motivo di soddisfazione e di orgoglio perché sottolineano l’importanza del nostro contributo alla crescita economica dell’intera Europa.”

Hyundai Motor Group” è una conglomerata che poggia su tre pilastri: AUTOMOTIVE (con i marchi Hyundai e Kia, più Mobis per le parti di ricambio e Glovis per la logistica), COSTRUZIONI (marchio “Hyundai Engineering”), l’industria dell’ACCIAIO (tutte le Hyundai prodotte in Corea utilizzano l’acciaio proveniente dall’acciaieria “Hyundai Steel” di Dangjin).

Fin dal gennaio 2012 Hyundai è membro dell’Associazione Costruttori Europei (ACEA), presieduta da Sergio Marchionne.

Il 75% delle vetture Hyundai acquistate in Italia è realizzato in Europa (ix20, i30 ed ix35 in Rep. Ceca; i20 in Turchia). Il linguaggio stilistico Hyundai della “Scultura Fluida”, adottato a livello mondiale (prima ix35, poi ix20, i10, i40, Veloster, i20 ed i30), è nato dalla matita di Thomas Buerkle, Chief Designer dello Hyundai Motor Europe Technical Centre con sede a Russelsheim (Germania).

Hyundai è l’unico marchio a poter vantare sul mercato la “Tripla 5” a chilometraggio illimitato: 5 anni di garanzia, 5 anni di assistenza stradale e 5 anni di controlli gratuiti.

Dal 2014 Hyundai entrerà nel mondiale Rally con la Hyundai i20 WRC (presentata in anteprima al Salone di Parigi 2012 ed in veste “definitiva” al Salone di Ginevra 2013: motore 1600 Turbo, 4×4, etc). A tal proposito, a dicembre 2012 è nata “Hyundai Motorsport”, con sede al Alzenau (Germania): diretta da Michel Nandan, occuperà oltre 100 dipendenti entro fine 2013.

hiddenCountTag: 8|||hiddenCountRequest: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *