Le piccole Chevrolet al NAIAS

ChevroletMotori

Il North American International Auto Show (NAIAS) rappresenta per Chevrolet l’occasione giusta per mostrare in che modo la sua gamma di “piccole”, destinata al mercato nordamericano, si arricchirà. Oggi, infatti, è stata presentata la show car Aveo RS: una due volumi sportiva ispirata alle “cugine” europee per incontrare il gusto dei più giovani. Chevrolet Cruze, la show car Aveo RS, che offre un’anteprima dello stile che caratterizzerà la futura generazione di Aveo e Spark, la nuova city car con 5 porte e 5 posti, mostrano il punto di partenza della gamma Chevrolet per il mercato nordamericano di auto di piccole dimensioni, un’offerta destinata col tempo a crescere ulteriormente.
Chevrolet
Negli Stati Uniti, Cruze,, verrà introdotta nel corso del 2010, la produzione della nuova Aveo verrà avviata l’anno prossimo e la commercializzazione di Spark inizierà nel 2012.

In Europa Cruze è già commercializzata mentre la nuova Spark e la nuova Aveo verranno introdotte rispettivamente nella primavera di quest’anno e a metà 2011.

Chevrolet ha inoltre annunciato che, contestualmente allo stato della California, la commercializzazione di Volt partirà anche dal Michigan, che proprio oggi ospita il Salone dell’Auto. La casa del cravattino ha avviato una collaborazione con DTE Energy, azienda energetica con sede a Detroit, e altri partner strategici, sempre in Michigan, per dare inizio ad un importante programma dimostrativo e di sperimentazione nella vita reale. Lo scopo finale di tale operazione è di introdurre gli automobilisti al mondo dei veicoli elettrici e di sviluppare programmi per la creazione di infrastrutture per la ricarica. Inoltre, la scorsa settimana, Chevrolet e OnStar – società di servizi di comunicazione e navigazione per auto che fa capo a GM – hanno presentato una tecnologia a supporto di quella delle batterie: la prima applicazione commerciale per smartphone sul mercato che offrirà ai clienti di Volt una connessione 24 ore su 24, permettendo il controllo remoto delle funzioni del veicolo e dei relativi servizi OnStar.

“Le nostre auto più piccole e Volt, il veicolo elettrico ad autonomia estesa, rappresentano vere e proprie pietre miliari della filosofia Chevrolet di riduzione o annullamento dei consumi di carburante – ha dichiarato Jim Campbell, General Manager Chevrolet – Ci attendiamo che Spark, Aveo e Cruze diventino modelli di punta nelle rispettive categorie in termini di efficienza. Per Volt il discorso è ancora diverso: può infatti fare totalmente a meno della benzina prima che entri in funzione il motore ausiliario per estendere l’autonomia quando la batteria è scarica”.

Di seguito, una breve panoramica delle Chevrolet più piccole e compatte presenti al NAIAS 2010:

Chevrolet Aveo RS, show car: questo concept offre un’anteprima dello stile che caratterizzerà la futura generazione di Aveo: tinta Blu Boracay elettrico, proiettori e i fari posteriori sporgenti d’ispirazione motociclistica, linea del tetto bassa, parafanghi bombati e ruote e pneumatici di maggiori dimensioni.

“L’attuale Aveo è la principale protagonista nell’offerta globale Chevrolet di auto di dimensioni contenute. – spiega Campbell – L’obiettivo che ci siamo preposti con la show car Aveo RS è di rendere ancora più evidente la filosofia Chevrolet e la capacità di progettare un’auto che incontri ancora di più il gusto dei nostri clienti”.

Il target di riferimento per questa vettura sono i giovani automobilisti: per questo si è scelto di progettare la show car all’insegna della sportività, dentro e fuori. Elementi come l’aggressivo scudo anteriore, le linee laterali pulite e prive di interruzioni, lo spoiler posteriore integrato con il tetto, l’aspetto largo e ribassato, i grandi cerchi a cinque razze da 19 pollici che riportano il logo Chevrolet in grigio canna di fucile e le pinze dei freni in Blu Boracay, proprio come la carrozzeria, lasciano intuire che si è davanti ad un’auto estremamente dinamica e nettamente superiore alle concorrenti.

Il tema del Blu Boracay prosegue nell’abitacolo, con dettagli nel pannello strumenti sdoppiato, negli inserti delle porte anteriori e posteriori, nella corona del volante, nel soffietto della leva del cambio, nel freno a mano, nelle imbottiture laterali dei sedili in pelle e nei tappetini

La show car Aveo RS è spinta da un propulsore 1.4 Ecotec turbo, che in Nordamerica sarà disponibile per la Chevrolet Cruze dal 2011, da 103 kW/138 cv. Si tratta di un’unità che racchiude le caratteristiche di due motori in uno: l’efficienza di un propulsore di piccole dimensioni e le prestazioni di uno molto più grande. Nella concept Aveo RS, l’1.4 turbo è abbinato a un cambio manuale a sei marce.
Chevrolet
Chevrolet ha già annunciato che per il mercato del Nord America la nuova Aveo sarà costruita a partire dal 2011 nello stabilimento di Orion, nel Michigan-U.S.A. creando un ripristino di 1.200 posti di lavoro. Proprio in vista di questa nuova produzione, il termine per la ristrutturazione dello stabilimento è stato anticipato a fine 2010.

Chevrolet Cruze: è già in vendita nel nostro continente e in Asia, mercati nei quali è stata accolta con notevole favore. Nel 2011 la Cruzeconsiderata berlina media secondo i canoni europei ma classificata come berlina compatta in base agli standard locali, cambierà le regole negli States, rappresentando una novità nel settore delle medie compatte. Cruze sarà ai vertici del suo segmento sotto diversi aspetti, offrendo maggior spazio e capacità di carico delle concorrenti e dotazioni da auto di classe superiore, come collegamenti Bluetooth e USB e navigazione satellitare. Inoltre, offre l’abitabilità, la sicurezza e le dotazioni extra di una vettura del segmento medio con l’efficienza e il prezzo di una vettura compatta. La versione di Cruze destinata al mercato nordamericano è stata presentata il mese scorso.

La Cruze conferma l’impegno di Chevrolet verso l’utilizzo di motori 4 cilindri turbo di piccola cilindrata, estremamente efficienti. Secondo le previsioni, il nuovo propulsore Ecotec 1.4 turbo con fasatura variabile porrà la Cruze ai vertici del segmento nel Nord America in termini di consumi, con una versione ad alta efficienza, con consumi nei percorsi extraurbani sotto ai 6 l/100 km. La nuova Cruze verrà fabbricata a Lordstown, nell’Ohio, a partire dal terzo trimestre di quest’anno.

Chevrolet Spark: Chevrolet Spark, la 5 porte e 5 posti che rappresenta il più piccolo esemplare della gamma Chevrolet, porta una ventata di originalità, stile, abitabilità e versatilità in un segmento di auto dalle dimensioni contenute e dai consumi estremamente bassi. La Spark offre una grande efficienza e le sue proporzioni la rendono molto agile in tutte le condizioni di guida, mantenendo una notevole sicurezza sulle strade a scorrimento veloce. Sarà in vendita in Europa da questa primavera mentre la versione per il mercato statunitense sarà in vendita da inizio 2012.

“Questa piccola auto segna un momento molto importante per Chevrolet. – commenta Margaret Brooks, Direttore Marketing Chevrolet per le piccole auto in America – Grazie al suo approccio fresco, giovane e aggressivo, riteniamo che la Spark abbia tutte le carte in regola per suscitare l’interesse di quanti sono in cerca di efficienza, funzionalità e stile ad un prezzo contenuto”.

Chevrolet Volt: contestualmente allo stato della California, la commercializzazione di Volt partirà anche dal Michigan. Altri mercati saranno annunciati in seguito.

“Il lancio congiunto in California e in Michigan ci offre la garanzia di poter avere piattaforme sulla Costa Ovest e nel Midwest. Questo ci consentirà di introdurre la Volt con maggior efficacia e su una scala più ampia negli Stati Uniti”, ha dichiarato Maria Rohrer, Direttore Marketing Chevrolet per la Volt.

Nel 2010 Chevrolet consegnerà un’intera flotta di più di 100 esemplari di Volt a differenti organizzazioni – tra le quali la DTE Energy, azienda energetica con sede a Detroit – nell’ambito di un progetto di sperimentazione e ricerca. È prevista anche l’installazione di più di 500 punti di ricarica tra utenza pubblica e aziendale. L’obiettivo di questa operazione sarà quello di acquisire informazioni sulla migliore tipologia di installazione, su eventuali problematiche nel processo di ricarica del veicolo e per avere le opinioni personali degli utenti.

“Un fattore chiave per il successo su larga scala dei veicoli elettrici sarà dettato dalla capacità delle aziende di servizi di fornire ‘carburante’, ovvero energia elettrica, quando serve e ad un costo ragionevole. – commenta Steven E. Kurmas, Presidente e Chief Operating Officer di Detroit Edison, la più grande società di servizio pubblico del gruppo DTE Energy – Collaborando con l’industria dell’auto, il dipartimento dell’energia e altri partner, DTE Energy e altre aziende elettriche nazionali sono impegnate a fondo per sviluppare una solida infrastruttura di ricarica a supporto dei veicoli elettrici per garantire un esito di successo alla conversione elettrica del trasporto”.

L’operazione è resa possibile grazie alla concessione di oltre 30 milioni di $ stanziati dai fondi dell’American Recovery and Reinvestment Act (pacchetto di incentivazione economica emanato nel 2009) da parte della Transportation Electrification Initiative amministrata dal Dipartimento dell’Energia americano.

Chevrolet ha inoltre avviato una serie di collaborazioni con altri enti e organizzazioni che operano al di fuori dell’area di Detroit, ma sempre in Michigan, per far sì che questo stato accolga nel migliore dei modi l’introduzione di veicoli “plug in”, cioè ricaricabili dalla rete elettrica. Tra le aziende pubbliche coinvolte figurano la Lansing Board of Water and Light (che fornisce acqua ed elettricità a Lansing e altre città vicine) e la CMS Energy (che eroga elettricità e gas naturale a sei su dieci milioni di abitanti del Michigan).

Il mese scorso, Chevrolet aveva già annunciato l’avvio di una partnership simile con l’istituto di ricerca Electric Power Research Institute (EPRI) e le aziende pubbliche californiane Pacific Gas and Electric, Southern California Edison e Sacramento Municipal Utility District.

Nell’ottica di rendere un’esperienza davvero unica possedere una Volt, Chevrolet e OnStar hanno presentato la scorsa settimana la prima applicazione per smartphone realizzata nell’ambito automotive, che garantirà ai proprietari di Chevrolet Volt una connessione 24 ore su 24 e il controllo remoto delle funzioni del veicolo e dei servizi Onstar.

L’applicazione OnStar si pone alla base della tecnologia delle batterie e permette ai possessori di Volt di comunicare con il loro veicolo utilizzando smartphone come Motorola Droid, Apple iPhone e BlackBerry Storm. Questo avviene grazie ad una connessione dati in tempo reale che permette operazioni come il controllo dello stato di carica o l’impostazione della modalità di ricarica più ottimale, che può essere effettuata ad esempio in base al costo di una particolare fascia oraria. Di seguito alcune funzionalità possibili grazie all’applicazione OnStar:

Mostrare le condizioni del punto di ricarica: se l’auto è collegata oppure no e la tensione (120V o 240V)
Offrire flessibilità, consentendo di scegliere tra “Carica ora” o di programmare la ricarica
Mostrare lo stato di carica delle batterie in percentuale e l’autonomia residua in modalità elettrica e combinata
Permettere all’utente di impostare manualmente modalità di ricarica che sfruttino le migliori tariffe elettriche
Inviare notifiche testuali o e-mail come promemoria per la carica, avvisi di interruzione nella ricarica e carica completata
Mostrare le percorrenze in miglia per gallone, le miglia percorse con la sola elettricità e la lettura dei contachilometri
Mostrare le percorrenze in miglia per gallone, le miglia percorse in modalità EV e le miglia percorse, sia durante l’ultimo viaggio sia nell’intera vita dell’auto
Avviare a distanza il veicolo per precondizionare la temperatura interna

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *