Rally Coppa dalla Favera, Alberto Bergamaschi: “L’ho trovato più impegnativo del MonteCarlo”

Sport

“Personalmente lo ho trovato più impegnativo del MonteCarlo, proprio a causa del ghiaccio” . Non è stata certo una passeggiata tra le alture di Bassano, il Rally Coppa dalla Favera di Alberto Bergamaschi. Il portacolori della scuderia Happy Racer, fresco reduce dal Rallye Montecarlo Historic ed affiancato alle note da Danilo Scarcella, ha concluso in venticinquesima posizione assoluta una gara affrontata al volante del Maggiolino 1200S, esemplare in sostituzione dell’usuale “1303S”, destinato nello stesso fine settimana ai box espositivi di Automotoretrò.

Alberto Bergamaschi, responsabile pubbliche relazioni di Continental, ha dovuto “fare i conti” con un compromesso tecnico valso la retrocessione di diverse posizioni nella classifica assoluta, a causa di un ritardo “pagato” in ambito di assistenza per ovviare ad alcuni problemi di natura meccanica causati da un avversario decisamente più lento. Una variabile negativa che, tuttavia, non ha tolto al portacolori gialloblu la soddisfazione di aver centrato continuamente la top ten provvisoria, elevandosi in alcuni frangenti in seconda piazza assoluta.

“Al MonteCarlo abbiamo corso utilizzando solo pneumatici termici privi di chiodi, qui abbiamo optato per delle Continental ContiWinterViking scandinave dotate di fitta chiodatura. Un particolare che non ha fatto altro che confermare la durezza di questa gara, caratterizzata da alcune uscite di strada e da ritardi al controllo orario”. Sensazioni espresse a margine di cinquecento chilometri percorsi in un’unica tappa, caratterizzati da ghiaccio ed alta selettività.

Per la scuderia Happy Racer un fine settimana culminato con il traguardo di un altro scenario di elevata caratura, valso la conferma delle potenzialità del suo portacolori Alberto Bergamaschi, ancora “primattore” con la tuta del sodalizio torinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *