TomTom NavKit, il nuovo motore di navigazione

TecnologiaTomTom

TomTom lancia oggi NavKit, il nuovo motore di navigazione, che sarà progressivamente implementato su tutti i prodotti TomTom di nuova generazione e sarà disponibile su licenza per il settore Automotive, B2B e Mobile. NavKit offre una flessibilità mai vista prima. L’ architettura modulare dei suoi componenti è stata progettata per consentire una rapida e perfetta integrazione. NavKit mette inoltre a disposizione interfacce programmabili, per consentire la creazione di un’interfaccia utente personalizzata, adatta a qualsiasi sistema operativo e per qualunque sistema di navigazione. Di conseguenza, lo sviluppo di un sistema di navigazione connesso su qualsiasi piattaforma diventa molto più veloce e più semplice.

TomTom NavKit integra la logica completa di un sistema di navigazione integrato turn-by-turn. Ogni elemento è stato ottimizzato per offrire la migliore esperienza di viaggio in termini di pianificazione del percorso, di ricerca testuale libera, visualizzazione mappa 2D e indicazioni di guida in 3D, di posizionamento accurato sulla mappa e istruzioni di guida in tempo reale.

La prossima sfida del settore automobilistico è quella di creare una esperienza di guida continua e completa con un dispositivo connesso”, afferma Harold Goddijn, CEO di TomTom. “Per consentire ai nostri clienti di raggiungere questo obiettivo, abbiamo creato NavKit, un’ innovativa piattaforma di navigazione flessibile e a prova di futuro. NavKit rende la creazione di soluzioni di navigazione connesse più facile e più veloce che mai”.

L’architettura di NavKit consentirà a clienti e partner di sostituire singole componenti in maniera modulare. Il suo nuovo sistema di routing permette il calcolo dei percorsi in modo ancora più rapido e dinamico, sia su mappe TomTom che su mappe costruite con il nuovo standard NDS* (Navigation data Standard). Inoltre, NavKit fornisce i percorsi migliori per evitare il traffico e supporta perfettamente TomTom Traffic, versione 6.0, che include sia la previsione sui rallentamenti dovuti a lavori in corso presenti sul tragitto che le segnalazioni delle code. Il nuovo sistema di ricerca testuale libera permette di individuare più facilmente e velocemente sia gli indirizzi che i PDI. Il nuovo rendering migliora sensibilmente sia la visualizzazione 2D che la visualizzazione di guida in 3D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *