Con la smart green power run alla scoperta dell’energia del futuro

FocusMotoriSmart

Salire a bordo di un’auto elettrica significa guardare al futuro, oltre il semplice concetto di mobilità. Entrare, da protagonisti, a far parte di un ecosistema virtuoso in cui il valore della sostenibilità realizza il suo significato più pieno.

Per questo, la nuova smart EQ fortwo è stata protagonista di una “green power run” lungo le strade della Toscana, passando per alcuni dei principali impianti di Enel Green Power, la società del Gruppo elettrico che si occupa di produzione di energia da fonti rinnovabili. Una “long-run” per vivere la mobilità elettrica oltre i confini urbani, di cui si è fatta ambasciatrice la nuova EQ Fortwo.

Con smart EQ fortwo l’ingresso nel mondo della mobilità sostenibile diventa ancora più coinvogente. La Regina delle citycar in versione 100% elettrica combina l’agilità e il fun driving tipico di smart con una guida a zero emissioni locali: l’ideale per la mobilità urbana.

Una ricarica completa della batteria assicura, infatti, un’autonomia pari a circa 160 km. Il caricabatterie di bordo consente di ricaricare velocemente smart EQ fortwo, smart EQ fortwo cabrio e smart EQ forfour, anche dalla presa elettrica domestica a una velocità doppia rispetto al modello precedente.

Grazie al motore elettrico da 60 kW (82 CV) la smart elettrica sviluppa subito una coppia di ben 160 Nm e raggiunge una velocità massima di 130 km/h, limitata elettronicamente a vantaggio dell’autonomia.
La batteria ha una capacità di 17,6 kWh ed è collocata sotto il pianale della vettura tra i due assi, in posizione poco ingombrante, sicura e vantaggiosa per il baricentro del veicolo. L’accumulatore è composto da 96 celle piatte la cui chimica è stata migliorata rispetto alla versione precedente. La batteria è garantita per otto anni o 100.000 chilometri.

Per velocizzare ulteriormente le operazioni di ricarica è oggi disponibile a richiesta anche il caricabatterie rapido da 22 kW, che permette di ricaricare smart EQ fortwo (consumo di corrente con caricabatterie di bordo da 22 kW e funzione di ricarica rapida nel ciclo combinato: 14,5-13,9 kWh/100 km), smart EQ fortwo cabrio (consumo di corrente ciclo combinato: 14,6-13,9 kWh/100 km) e smart EQ forfour (consumo di corrente ciclo combinato: 15,3-14,5 kWh/100 km) in tempi nettamente più brevi, ossia in meno di 40 minuti (10-80%) ove possibile una modalità di ricarica trifase.

Enel si è impegnata in un piano quinquennale di installazioni di infrastrutture di ricarica nel nostro paese: 14.000 colonnine entro il 2022 per un investimento complessivo fino a 300 milioni di euro. Il piano Enel prevede una copertura capillare in tutte le regioni italiane attraverso l’installazione di stazioni di ricarica a 22kW (quick), stazioni a 50kW (fast), stazioni fino a 350kW (ultrafast).

I modelli di smart EQ fortwo e forfour sono disponibile con rigenerazione ottimizzata con radar, attivo nel programma di marcia base. Tramite un sensore radar, infatti, viene monitorata la circolazione stradale e selezionato il livello di recupero di energia più adatto. La rigenerazione a controllo opera su cinque livelli, non appena il guidatore toglie il piede dall’acceleratore. Se la strada è libera si attiva la funzione < >. Nel programma di marcia ECO è impostato automaticamente il livello di recupero più alto.

I prezzi? Si parte da circa 24.000 e si arriva fino a 32.000.

hiddenCountTag: 1|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *