DriveMe, oltre 15.000 iscritti a distanza di 6 mesi dall’arrivo in Italia

DriveMeMotori

DriiveMe, a soli sei mesi dall’inizio dell’attività in Italia, ha chiuso il 2019 con risultati estremamente positivi.

Sfruttando la necessità delle società di car rental di movimentare le loro auto, DriiveMe ha lanciato con successo, prima in Francia nel 2012 e poi Spagna, Portogallo e dallo scorso giugno anche il nostro paese, l’innovativo servizio che consente di noleggiare veicoli “one-way” al costo di 1 euro, assicurazione compresa. L’accoglienza nella nostra penisola è stata subito positiva, con una community in costante crescita che, alla fine dello scorso dicembre, contava già 15.000 utenti iscritti, superando ampiamente l’obiettivo dei 10.000, che l’Azienda si era posta per il primo semestre.

A livello di noleggi effettuati, dopo il previsto picco di prenotazioni nel periodo delle vacanze estive, il trend ha continuato a essere positivo, con una media di oltre 300 noleggi effettuati al mese, un dato decisamente interessante anche se confrontato con gli altri paesi dove il servizio è stato attivato negli anni precedenti.

Per quanto riguarda il profilo delle persone che hanno finora utilizzato il servizio in Italia tramite l’app o la piattaforma web di DriiveMe, sono al 63% uomini e al 37% donne, hanno un’età compresa tra i 21 e i 60 anni e apprezzano soprattutto l’opportunità di potersi assicurare un viaggio low-cost, ma con tutte le comodità tipiche di un classico servizio di noleggio auto con primarie aziende di car rental.

“Il nostro punto di forza è senza dubbio quello di far incontrare, da una parte, le esigenze delle società di noleggio di movimentare le loro auto in modo alternativo rispetto alle costose bisarche e, dall’altra, il vantaggio di poter noleggiare un veicolo a condizioni eccezionali. Per questo ci attendevamo una buona accoglienza anche in Italia, ma la risposta che abbiamo avuto è andata ben oltre alle aspettative”, ha commentato Victor De Pasquale, Responsabile Operativo & Business Developer Italia & Spagna di DriiveMe, “Con la sempre maggior disponibilità di tratte, che comprano oramai tutta la Penisola e anche le isole maggiori, crediamo che il numero di noleggi, così come quello degli utenti, avrà un’ulteriore decisa impennata nei prossimi mesi”, ha concluso De Pasquale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *