Gran Premio di Bulgaria: il successo di Gautier Paulin con Dunlop nella MX1

DunlopSport

La Kawasaki di Gautier Paulin ha dominato il Gran Premio di Bulgaria dal momento in cui è entrata in pista. In testa nelle prove libere e cronometrate, prima di guadagnare il primo posto nella gara di qualificazione con un margine di oltre sei secondi, Paulin ha vinto la prima manche del Gran Premio con oltre quattro secondi di vantaggio, prima di concludere al secondo posto dietro ad Antonio Cairoli in gara due. Questi risultati lo pongono sul gradino più alto del podio e al secondo posto nella classifica generale del Campionato Mondiale. Come previsto, i piloti Dunlop hanno scelto la specifica MX51 consigliata per superfici intermedie.

Gara uno è stata condotta da Paulin sin dai primi giri, anche se è stato Max Nagl sulla Honda ufficiale equipaggiata Dunlop a conquistare l’holeshot. Paulin ha costruito un vantaggio di ben sette secondi, che gli ha permesso di guidare in scioltezza e di concludere la manche in totale controllo. Nagl ha trascorso la maggior parte della gara in quinta posizione, prima di un errore che lo ha costretto a recuperare fino alla sesta posizione, mentre Jeremy van Horebeek (Kawasaki) risaliva dal nono all’ottavo posto.

Paulin parte in testa anche in gara due, ma Antonio Cairoli (KTM) lo sfida da subito in un appassionante duello: dopo tre giri di ardui tentativi per passare in testa, riesce infine a superarlo all’interno. Paulin rimane in contatto, ma non riesce a riguadagnare la testa della corsa.

Per Van Horebeek un’altra gara solida, conclusa in sesta posizione, che gli offre il quinto posto assoluto nel Gran Premio. Nagl ha ripetuto l’errore della prima manche, finendo in undicesima posizione, nono assoluto nel Gran Premio. Il compagno di squadra di Nagl, Bobryshev, non ha potuto gareggiare a causa di un perone rotto.

“Tanti complimenti a Gautier e Kawasaki per il fantastico spettacolo offerto in tutto il fine settimana” commenta Eddy Seel, Dunlop MX Race Coordinator. “Sapevamo che era solo questione di tempo prima che arrivasse una vittoria Dunlop in questa stagione, quindi sono molto orgoglioso e grato per gli sforzi di tutti. Abbiamo vinto qui anche l’anno scorso e speriamo di ripeterci anche il prossimo. Confidiamo che Bobby torni già per il GP del Portogallo, così saremo di nuovo al completo per lottare per altri podi e vittorie”.

MX1 Championship standings:
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM) 235 points
2. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki) 195
3. Clement Desalle (BEL, Suzuki) 189
4. Ken de Dycker (BEL, KTM) 183
5. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki) 160
6. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), 147
7. Rui Goncalves (POR, KTM) 109
8. Max Nagl (GER, Honda) 100
9. Xavier Boog (FRA, KTM) 90
10. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda) 87

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *