Honda Civic 1.0 CVT, prova su strada

HondaMotoriTest

E’ cambiata totalmente rispetto alla generazione precedente. Vi abbiamo già parlato della nuova Honda Civic nella versione 1.6 diesel. Questa volta abbiamo provato un propulsore simbolo del tanto amato (almeno per adesso) dowsizing: 1.0 turbo da 3 cilindri, abbinato al cambio CVT. Diciamo subito che esteticamente, non si può certo dire che la Honda Civic di nuova generazione sia un’auto come tante altre, anzi è unica nel suo genere per via di una linea molto particolare e personale che ne sottolinea le doti di sportività. Un punto esclamativo è messo dagli inserti arancio (optional) sugli specchi retrovisori e sui sottoporta.

Gli interni sono contraddistinti da materiali morbidi al tatto e ben assemblati. Spariscono le soluzioni ardite del passato, ora il design della plancia è più lineare e rigoroso. La seduta sportiva, la pedaliera in metallo ed i paddle del cambio dietro il volante, si uniscono a dettagli come la selleria in pelle (optional) ed al sistema di ricarica wireless (optional) in un abitacolo ben studiato.

Al centro e in posizione rialzata molto vicino al volante c’è il monitor di controllo del sistema multimediale di ultima generazione, di serie nella versione Exclusive provata. L’impianto ha in dotazione uno schermo touchscreen da 7″ ed una interfaccia molto semplice da usare, dalla quale si gestisce anche il climatizzatore automatico. L’interfaccia Honda Connect inoltre, prevede la radio DAB, la compatibilità con gli smartphone di ultima generazione, grazie ad Apple Carplay e ad Android Auto, e persino il lettore audio internet AHA.

Su strada la Civic ha un set up tendenzialmente più rigido rispetto ad auto di pari categoria. Inoltre, le sospensioni adattive a controllo elettronico consentono di variare l’assetto in marcia premendo un tasto accanto alla leva del cambio. Il piccolo tre cilindri da 129 CV ha una “voce” corposa. La risposta dell’acceleratore è sempre buona e anche la ripresa è degna di nota. Lo sterzo è preciso e molto progressivo. A renderla piacevole da guidare contribuisce anche una nuova piattaforma realizzata utilizzando acciai ad altissima resistenza che hanno contribuito ad incrementare la rigidezza torsionale del 52%, a fronte di una diminuzione di peso di 16 kg. A questo va aggiunto la presenza di sospensioni multi-link al posteriore e un abbassamento del centro di gravità di 10 mm, che si associa ad un posto guida più basso di 35 mm.

Capitolo consumi: l’esemplare oggetto della nostra prova ha percorso circa 13 km/l in città, ed oltre 16 km/l nel ciclo misto. I prezzi della Honda Civic 1.0 partono da 22.500 euro per la versione Confort e superano i 28.000 per la versione della nostra prova e cioè la Executive CVT.

Le migliori offerte

hiddenCountTag: 2|||hiddenCountRequest: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *